Come arrivare da:


Sei in: » Europa » Spain » Balearic Islands » Majorca »

Playa de Muro

Situated on the north of the island close to the resort of Alcudia, lies the stretch of coastline known as Playa de Muro. It is a very popular spot for surfers, wind surfers, kite surfers alike of all levels and abilities, there are no time restrictions here as such, but the beach gets packed with tourists during the months of June, July and August so it is best to avoid these times. The best times to go are from October to April, when the beach is much quieter. Go during the week and you can virtually pick your spot.

The beach here is very long and pretty wide, so there is plenty of room out of season. It consists of soft white sand and there are no hazards to worry about. To find it you simply follow the signs located south out of Alcudia. There is ample parking near the beach.

The wind type here is thermal and it comes at you mainly from an easterly direction, which is also a good direction for surfing here. The wind speed is a gentle 2-3 knots most of the time but it can get fairly gusty in the winter months any thing up to 20 -25 knots. The water is flat to choppy with a shallow access for the first 150 meters. Small waves are possible when the wind picks up. The water temperature hovers between 15-26 degrees, dependent upon the time of year and the water quality is crystal clear.

There is ample parking here and beach side Chiringuitos are scattered all along the coastline so if you fancy a drink and a tapas you won't have to go far to find one. If you need accommodation and want to party the night away, then take the short drive back into Alcudia, it has everything that you require,

There is nothing too much to worry about here, except to keep an eye on bathers in the water during the summer season


Info

Maiorca (talvolta indicata come Majorca; in spagnolo Mallorca) è la più grande delle isole Baleari. Ha circa 850.000 abitanti. Il capoluogo è Palma di Maiorca.

Riserva naturale di S'Albufereta

S’Albufereta è una delle zone umide di maggior rilievo dell’isola. È una zona di grande interesse naturale grazie alla biodiversità che offre (sono presenti 196 delle 325 specie di uccelli presenti alle Baleari) e l’ottimo stato di conservazione di cui godono i paesaggi. L'area di S’Albufereta è il luogo ideale per il bird watching, in quanto zona di nidificazione di specie pregiate quali il pollo sultano, il falco di palude, il cavaliere d’Italia, la cutrettola e il forapaglie castagnolo, il tuffetto, la folaga e la gallinella d’acqua. La varietà e gamma di uccelli presenti nell'area della Riserva è strettamente imparentata con quelli di S’Albufera di Maiorca. S'Albuferata è un luogo essenziale per il riposo e l’alimentazione di uccelli migratori nelle migrazioni primaverili e autunnali nonché luogo di soggiorno, nel periodo invernale, degli uccelli provenienti dall’Europa settentrionale. Nella zona umida, sono chiaramente identificabili tre aree: una fascia litoranea sabbiosa, larga dai 50 ai 100 m, la zona inondata, con canali e laghi (i due laghi di S’Albufereta e Sa Barcassa) e zone a inondazione sporadica in cui fa spicco il bosco di tamarindi di maggior rilievo delle Baleari. Gli studi condotti sulla vegetazione indicano la presenza nella riserva naturale di S’Albufereta di 349 specie, tra cui 6 sono endemiche. 3 specie (il giglio marino, la palma nana e il mirto) sono protette a livello regionale.

Spiagge

Platja d'Es Trenc: Nella parte più a sud dell'isola, è una delle spiagge più rinomate dell'isola. Molto grande, lunga ben 3 km, è larga circa 40 metri. La sabbia è bianchissima e il mare, di solito calmo, sembra caraibico. È circondata da dune e pinete. Il parcheggio della spiaggia è a pagamento.

S'Arenal: È la più grande spiaggia della capitale delle Baleari, Palma di Maiorca. El Arenal è lunga ben 4 600 m, larga 50 m, di sabbia finissima. Lungo la spiaggia è nato il centro turistico di El Arenal, il luogo con la più alta densità di hotel delle Baleari. D'estate i turisti degli hotel, tedeschi soprattutto, si riversano sulla spiaggia e in mare. Accanto alla spiaggia corre un Paseo (lungomare) con le palme e i bar numerati (da 1 a 15).

Formentor: Una delle spiagge più note di Maiorca, insieme a Cala Mesquida a est e Playa d'Es Trenc a sud. Formentor si trova nell'estremità nord dell'isola. La spiaggia, immersa nella natura, è lunga circa 1 km ma larga solo pochi metri. La baia è affascinante, l'acqua verde smeraldo.

Cala Mesquida: Situata all'estremità nord est di Maiorca, è una delle spiagge più belle della parte nord dell'isola. Lunga 300 metri e larga per 130 metri, ha sabbia bianca molto fine. Immersa nella natura (le case non sono troppo vicine alla spiaggia) è molto frequentata, soprattutto da italiani. Il mare è spesso mosso, con onde anche forti.

Cala Torta: Spiaggia molto difficile da raggiungere, con lungo pezzo di tratto sterrato, in parte percorribile in auto (meglio con un fuoristrada). Inoltre le indicazioni non sono chiarissime. In compenso è una delle poche spiagge di Maiorca quasi deserta. Lunga 150 metri e larga 15, in sabbia bianca.

Cala Agulla: Situata poco a sud di Cala Mesquida. Lunga oltre 500 metri e larga 50, è circondata parzialemte dalla pineta. È in sabbia bianca fine. Il panorama è un po' rovinato dalle costruzioni vicino alla costa. Il parcheggio è a pagamento.

Cala Petita: Bellissima spiaggia rocciosa. È molto piccola, lunga solo 30 metri e larga, ma merita di essere visitata. Il mare di solito è abbastanza mosso. Bisogna fare attenzione alle rocce.

A Palma di Maiorca ci sono tra le spiagge più belle di tutta l'isola inoltre le temperature (tranne in febbraio e marzo che arrivano agli 11 gradi circa) sono ideali anche in mesi solitamente più freddi, dato che il sole e l'effetto del mare rendono la temperatura molto piacevole. Per questo le spiagge sono molto visitate da turisti anche nei periodi natalizi, periodo in cui si può tranquillamente prendere il sole in costume e rilassarsi sulla battigia.


Hourly Forecast 8 days
Viaggiare Sicuri Spain Ultimo aggiornamento: 08/01/2023
Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'
La congiuntura politica, che aveva portato a manifestazioni di protesta e a scontri tra manifestanti e Forze dell'Ordine a Barcellona e in numerose città catalane, é migliorata.  Le Autorità di Polizia continuano tuttavia a segnalare la possibilità di azioni di protesta, soprattutto nelle ore serali, che potrebbero far registrare disagi, con riflessi sulla mobilità e la sicurezza. Non si possono escludere ulteriori iniziative, estemporanee o indette con preavviso ridotto. E’ pertanto opportuno mantenersi sempre  aggiornati sugli sviluppi della situazione, evitando le zone eventualmente interessate dalle dimostrazioni, e seguendo le indicazioni delle Autorità locali. Per informazioni sulle condizioni del traffico in Catalogna si consiglia di monitorare gli account twitter.com/transit e twitter.com/emergenciescat, per l’aeroporto di El Prat di Barcellona l’account della società aeroportuale AENA twitter.com/aena). Nelle grandi città spagnole si registrano fenomeni di microcriminalità. In alcune località turistiche si sono verificati episodi violenti, che hanno coinvolto anche connazionali.

Rischio terrorismo
Le Autorità locali mantengono elevate le misure tese a prevenire eventuali minacce di attentati terroristici, anche a seguito degli attentati di agosto 2017 a Barcellona e Cambrils, in particolare nei luoghi ritenuti “sensibili” a possibili attacchi terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, grandi centri commerciali e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, nei quali si raccomanda di prestare attenzione, anche in connessione con particolari ricorrenze, festività e periodi dell’anno.Per quanto riguarda l’ETA, dopo l'annunciata rinuncia all’attività terroristica del 2011 e la consegna volontaria del proprio arsenale alle autorità nel 2017, dal 3 maggio 2018 la fazione armata del movimento indipendentista basco ha annunciato la propria dissoluzione.

Rischi ambientali e calamita' naturali
-

Aree di particolare cautela
Si raccomanda di prestare particolare attenzione nelle aree di seguito indicate:a)    Madrid: mercato domenicale del "Rastro", Centro Storico e zona della Puerta del Sol, Mercato San Miguel, Plaza S. Ana, Parco del "Retiro", aeroporto di Madrid Barajas;b)    Barcellona: Porto, le Ramblas, il Raval, il Barrio Gótico, la Sagrada Familia, Playa de la Barceloneta, i grandi magazzini, aeroporto del Prat, autostrade e stazioni di servizio (frequenti casi di rapina sui tratti autostradali, in particolare l’autostrada mediterranea AP7). Il Comune di Barcellona ha realizzato una serie di raccomandazioni per migliorare la protezione e la sicurezza di coloro che visitano la città, così come per promuovere comportamenti civili. Le linee guida fornite dall’amministrazione cittadina sono reperibili al seguente link: https://ajuntament.barcelona.cat/seguretatiprevencio/en/welcome-to-barcelonab)    Zone costiere: Costa Brava, Costa del Sol e principali località turistiche della costa mediterranea;c)    Canarie: località di maggiore affluenza turistica in particolare, Playa de las Américas a Tenerife e Playa del Inglés a Gran Canaria;d)    Siviglia: Plaza de España, centro storico, Alameda de Hérculuse, Barrio de Santa Cruz (borseggio). Parcheggi pubblici limitrofi alla Cattedrale (furti nelle autovetture);e)   Palma di Maiorca: centro storico nelle ore serali;f)    Ibiza: centro storico e principali spiagge;g)   Cordoba: Juderia, Mezquita, centro storico (borseggio). Parcheggi non custoditi. furti nelle autovetture.    

Avvertenze
Si consiglia ai connazionali di:- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;- consultare il sito dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, del Consolato Generale a Barcellona e del Vice Consolato d'Italia ad Arona - Tenerife ;- segnalare alla polizia bagagli o oggetti sospetti lasciati incustoditi;- recare con sè copia dei propri documenti e titoli di viaggio, e copia digitale degli stessi anche in un server remoto, come ad esempio un "cloud",  conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo, ecc.);- mantenere sempre un atteggiamento vigile e usare accorgimenti per la corretta custodia dei propri effetti personali (per ogni utile approfondimento al riguardo, si rimanda alle pagine di consigli/avvisi per i turisti dei siti web www.consmadrid.esteri.it, www.consbarcellona.esteri.it e www.consarona.esteri.it);- evitare manifestazioni e ogni tipo di concentrazione di folla, che potrebbero essere organizzati anche con brevissimo preavviso specialmente in Catalogna  e nelle regioni Basche di San Sebastián e Bilbao. Si raccomanda di mantenersi sempre aggiornati attraverso i mezzi di informazione;- effettuare per tempo le prenotazioni alberghiere, specialmente nel periodo estivo, nelle zone turistiche di tutta la costa mediterranea e delle Isole Baleari e Canarie (ove si registra spesso il tutto esaurito);- prestare attenzione nei locali notturni e discoteche, tenendo conto che si sono registrati comportamenti particolarmente aggressivi nei ricorrenti incidenti avvenuti in località turistiche quali Lloret del Mar, Salou o Ibiza;- sporgere denuncia alle locali autorità di polizia nel caso si subisca un furto. Si registrano furti a danno di veicoli con targa straniera effettuati da gruppi organizzati in prossimità di aree di sosta e stazioni di servizio.  

Dati Paese
Capitale: MADRIDPopolazione: 47.326.687Superficie: 505.970 Km2 Fuso orario: stessa ora italiana nella penisola iberica e alle Baleari; -1  ora alle isole Canarie. Lingua:  spagnolo, catalano, basco, gallego.Religione: cattolica Moneta: euro Prefisso dall'Italia: 0034   Prefisso per l'Italia: 0039             Clima: clima mediterraneo al sud, continentale al centro, atlantico al nord-ovest.

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

A proposito di...

Majorca

L'isola di Maiorca, è la più estesa dell'arcipelago delle Baleari, copre una superficie di 3640 Kmq e la sua popolazione è di circa 450 mila abitanti l'economia di Maiorca è basata sull'agricoltura (aranceti, vigneti, uliveti, mandorleti e frutta secca) e soprattutto sull'apporto permanente del turismo. Una risorsa importante per Maiorca sono anche le perle artificiali di Manacor esportate in grande quantità in tutto il mondo, così come il cuoio ed i mobili. L'isola è dotata di un efficace servizio autobus, utile per girare anche nelle zone più interne ancora non troppo turistiche. La Parte sud-orientale dell'isola, è caratterizzata da rilievi scavati da spettacolari grotte, la parte centrale e per lo più pianeggiante mentre la parte nord occidentale è percorsa dalla catena montuosa Serra de Tramontana, che raggiunge, con la sua vetta più alte i 1445mt. Paradiso spagnolo nel cuore del Mediterraneo, oltre all'ospitalità delle sue genti, vanta bei paesaggi, boschi abbondanti, campagna fertile, spiagge tranquille e raccolte, acque limpide, folklore interessante e un'industria alberghiera di prim'ordine.

Clima
Maiorca, come il resto delle Baleari ha un clima mite, la sua temperatura media annuale oscilla intorno ai 18 gradi. Le piogge si limitano al periodo invernale ed il freddo si fa sentire sono per un breve periodo nel mese di gennaio.

Abbigliamento consigliato
Grazie al clima temperato è consigliabile un abbigliamento primaverile con qualche capo un più pesante per i mesi freddi mentre per il resto dell'anno un abbigliamento estivo. Da non dimenticare che gli alberghi di categoria superiore per particolari circostanze richiedono un abbigliamento più formale.

Documenti necessari
Per la Spagna come in tutti gli altri paesi della comunità Èuropea non è richiesto alcun documento per l'espatrio, è però necessario presentare un documento d'identità per la registrazione in albergo e per il ritiro dei biglietti in aeroporto.

Fuso orario
Le Baleari hanno lo stesso orario dell'Italia

Info mediche
L'assistenza medica nelle Baleari è di buon livello. Le farmacie sono diffusissime e dotate di tutti farmaci venduti a livello europeo, in ogni città è possibile trovare un medico e quelle più grosse sono dotate di strutture ospedaliere. È però importante, per usufruire di questi servizi, gratuitamente farsi rilasciare dalla propria Asl il mod. E11; certificato che sospende il servizio sanitario in Italia e lo attiva all'estero per tutta la durata della vacanza.

La cucina spagnola è considerata varia, ricca e in alcune sue specialità molto condita. La maggior parte dei piatti sono a base di pesce, soprattutto nelle isole, ma non mancano mai, verdure frutta, legumi, carni e riso. Diverse sono le specialita;' tra le più conosciute ricordiamo la ''paellà', piatto a base di riso allo zafferano, maiale, pesce, frutti di mare, pollo e verdure come peperoni e cipolle, il Gazpacho zuppa di verdure da mangiare fredda, la butifarra, salsiccia piccante catalana da servire con i fagioli e la Zarzuela, caciucco con pesce e fette di pane tostato. La cucina negli alberghi è per lo più internazionale così da poter incontrare i gusti di tutte le nazionalità I piatti tipici delle Baleari sono invece di derivazione catalana per cui un pò più piccanti. Un rito da rispettare è quello delle tapas, gli sfiziosi stuzzichini che accompagnano l'aperitivo prima della cena.

L'isola e specialmente la capitale offre un vasto numero di ristoranti i che propongono specialità di vario tipo. Diversi locali come il Mediterraneo, il Son Guai, La Lubina e il Rifili preparano specialità tipiche spagnole ed isolane, in uno scenario particolare come Ville antiche ed enormi terrazze. Da non dimenticare sono i ristoranti rinomati per i loro piatti a base di pesce come il Caballito de Mar e il S'Arroseria Sa. Lungo il paseo Maritimo e nella zona di Apuntadores, si alternano ristoranti di varie nazionalità ai fast food delle più grandi catene.

Per la sera, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Dopo aver assistito all'appuntamento serale con l'animazione o allo spettacolo proposto dall'hotel stesso, potete recarvi in uno degli innumerevoli locali presenti sull'isola. Fra i bar più comuni ricordiamo L'Abacanto, elegante bar ospitato in una villa ottocentesca, il Made in Brasil che propone musica sudamericana ed il Milano, comune bar gelateria; è possibile inoltre trovare birrerie delle catene più famose e locali con serate a tema e musica dal vivo. Tra le discoteche più grosse troviamo: il Titòs il BCM ed il Pacha locale che appartine alla famosa catene delle ''ciliegine rossè'. Per i meno scatenatil'isola offre spettacoli lirici, balletti e concerti presso l'auditorium o il teatro principale mentre chi si sente più fortunato puòdecidere di passare una serata nel casinò sportin club della capitale.

Balearic Islands

L'Arcipelago delle Isole Baleari si trova nel Mar Mediterraneo situato proprio di fronte al litorale spagnolo di levante. Si trovano alla distanza di 240 Km da Valencia. L'Arcipelago copre una superficie di 5000 Km quadrati. Comprende tre grandi isole : Maiorca , Minorca, Ibiza; due di medie dimensioni : Formentera e Cabrera enumerosi altri isolotti. La Comunità autonoma delle Baleari è una delle 50 province spagnole. La capitale amministrativa delle Isole Baleari è palma di Mallorca. Dettagli delle superfici : Maiorca: 3640 Km Minorca: 669 km Ibiza: 572 km Formentera: 115 km

Indirizzi utili
Street View
Video