Come arrivare da:


Sei in: » Europa » Spain » Andalucia » Siviglia »

Spin Out Spin Out

THE Windsurf spot in high season. Very crowded on weekends and high season. Between Punta Paloma and Valdevaqueros this place is know as Chiringuito(sunlovers), Las Dunas(obvious), or casa de Porro(locals). The grass parking on the other side of the little river, is one of the places campers are some sort of accepted.

A spot both for Levante and Poniente. If you don't go far out its a very save place to surf in almost every condition. With southern winds there might be a strong shorebreak. Here the thermical Poniente is usually strongest.


Come arrivare

Enter the big grass parking at the Casa de Porro, about 10 km from Tarifa, or enter the Parking right in front of the Camping Torre de la Pena II. (You will have to pay 200pts in high season)


Scuole e noleggi

On the Spin Out Surfbase you can rent equipment and book private or group classes.


Info

Form April to October the "famous" Chiringuito belonging to the Camping Torre de la Pena II has open every day. Some Surf gear you can buy in the Surf shop in the old Railway wagon or second hand at the Spin Out Surfbase.


Hourly Forecast 8 days
Viaggiare Sicuri Spain Ultimo aggiornamento: 30/06/2022
Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'
La congiuntura politica, che aveva portato a manifestazioni di protesta e a scontri tra manifestanti e Forze dell'Ordine a Barcellona e in numerose città catalane, é migliorata.  Le Autorità di Polizia continuano tuttavia a segnalare la possibilità di azioni di protesta, soprattutto nelle ore serali, che potrebbero far registrare disagi, con riflessi sulla mobilità e la sicurezza. Non si possono escludere ulteriori iniziative, estemporanee o indette con preavviso ridotto. E’ pertanto opportuno mantenersi sempre  aggiornati sugli sviluppi della situazione, evitando le zone eventualmente interessate dalle dimostrazioni, e seguendo le indicazioni delle Autorità locali. Per informazioni sulle condizioni del traffico in Catalogna si consiglia di monitorare gli account twitter.com/transit e twitter.com/emergenciescat, per l’aeroporto di El Prat di Barcellona l’account della società aeroportuale AENA twitter.com/aena) Nelle grandi città spagnole si registrano fenomeni di microcriminalità. In alcune località turistiche si sono verificati episodi violenti, che hanno coinvolto anche connazionali.

Rischio terrorismo
Le Autorità locali mantengono elevate le misure tese a prevenire eventuali minacce di attentati terroristici, anche a seguito degli attentati di agosto 2017 a Barcellona e Cambrils, in particolare nei luoghi ritenuti “sensibili” a possibili attacchi terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, grandi centri commerciali e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, nei quali si raccomanda di prestare attenzione, anche in connessione con particolari ricorrenze, festività e periodi dell’anno.Per quanto riguarda l’ETA, dopo l'annunciata rinuncia all’attività terroristica del 2011 e la consegna volontaria del proprio arsenale alle autorità nel 2017, dal 3 maggio 2018 la fazione armata del movimento indipendentista basco ha annunciato la propria dissoluzione.

Rischi ambientali e calamita' naturali
Nel settembre 2021, un’intensa attività del vulcano Cumbre Vieja sull'isola di La Palma, alle Canarie, protrattasi per i successivi tre mesi, ha provocato danni ingenti agli edifici civili, alle infrastrutture ed all’agricoltura.Essendo ancora attivo lo stato di emergenza, si suggerisce di monitorare la situazione a questo link e di contattare con sufficiente anticipo la compagnia aerea prescelta per verificare ritardi o cancellazione dei voli.

Aree di particolare cautela
Si raccomanda di prestare particolare attenzione nelle aree di seguito indicate:a)    Madrid: mercato domenicale del "Rastro", Centro Storico e zona della Puerta del Sol, Mercato San Miguel, Plaza S. Ana, Parco del "Retiro", aeroporto di Madrid Barajas;b)    Barcellona: Porto, le Ramblas, il Raval, il Barrio Gótico, la Sagrada Familia, Playa de la Barceloneta, i grandi magazzini, aeroporto del Prat, autostrade e stazioni di servizio (frequenti casi di rapina sui tratti autostradali, in particolare l’autostrada mediterranea AP7). Recentemente il Comune di Barcellona ha realizzato una serie di raccomandazioni per migliorare la protezione e la sicurezza di coloro che visitano la città, così come per promuovere comportamenti civili. Le linee guida fornite dall’amministrazione cittadina sono reperibili al seguente link: https://ajuntament.barcelona.cat/seguretatiprevencio/en/welcome-to-barcelonab)    Zone costiere: Costa Brava, Costa del Sol e principali località turistiche della costa mediterranea;c)    Canarie: località di maggiore affluenza turistica in particolare, Playa de las Américas a Tenerife e Playa del Inglés a Gran Canaria; d)    Siviglia: Barrio de Santa Cruz nelle ore serali. Parcheggi pubblici limitrofi alla Cattedrale (furti nelle autovetture);e)   Palma di Maiorca: centro storico nelle ore serali;f)    Ibiza: centro storico e principali spiagge.  

Avvertenze
Si consiglia ai connazionali di:- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;- consultare il sito dell’Ambasciata d’Italia a Madrid e del Consolato Generale a Barcellona;- segnalare alla polizia bagagli o oggetti sospetti lasciati incustoditi;- recare con sè copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo, ecc.);- mantenere sempre un atteggiamento vigile e usare accorgimenti per la corretta custodia dei propri effetti personali (per ogni utile approfondimento al riguardo, si rimanda alle pagine di consigli/avvisi per i turisti dei siti web www.consmadrid.esteri.it e www.consbarcellona.esteri.it);- evitare manifestazioni e ogni tipo di concentrazione di folla, che potrebbero essere organizzati anche con brevissimo preavviso specialmente in Catalogna anche tenuto conto dei recenti sviluppi della situazione politica, e nelle regioni Basche di San Sebastián e Bilbao. Si raccomanda di mantenersi sempre aggiornati attraverso i mezzi di informazione;- effettuare per tempo le prenotazioni alberghiere, specialmente nel periodo estivo, nelle zone turistiche di tutta la costa mediterranea e delle Isole Baleari e Canarie (ove si registra spesso il tutto esaurito);- prestare attenzione nei locali notturni e discoteche, tenendo conto che si sono registrati comportamenti particolarmente aggressivi nei ricorrenti incidenti avvenuti in località turistiche quali Lloret del Mar, Salou o Ibiza;- sporgere denuncia alle locali autorità di polizia nel caso si subisca un furto. Si registrano furti a danno di veicoli con targa straniera effettuati da gruppi organizzati in prossimità di aree di sosta e stazioni di servizio.  

Dati Paese
Capitale: MADRIDPopolazione: 47.326.687Superficie: 505.970 Km2 Fuso orario: stessa ora italiana nella penisola iberica e alle Baleari; -1  ora alle isole Canarie. Lingua:  spagnolo, catalano, basco, gallego.Religione: cattolica Moneta: euro Prefisso dall'Italia: 0034   Prefisso per l'Italia: 0039             Clima: clima mediterraneo al sud, continentale al centro, atlantico al nord-ovest.

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

A proposito di...

Siviglia

Siviglia (Sevilla in castigliano) è una provincia della comunità autonoma dell'Andalusia, nella Spagna meridionale. Confina con l'Estremadura (provincia di Badajoz) a nord e con le province di Cordova a est, di Málaga a sud-est, di Cadice a sud e di Huelva a ovest. La superficie è di 14.036 km², la popolazione nel 2003 era di 1.792.420 abitanti. Il capoluogo è Siviglia, altri centri importanti sono Dos Hermanas e Alcalá de Guadaira.

Andalucia

L'Andalusia è una regione spagnola con circa 8 milioni di abitanti situata nel sud della Spagna. Il capoluogo regionale è Siviglia. Cordoba è un altro importante capoluogo di provincia dell'Andalusia, come Siviglia abbellito da monumenti di arte islamica. L'Andalusia (Andalucía in spagnolo, da Landahlauts, "lotti terrieri" in lingua gota, in quanto un tempo dominata dai Visigoti, Al-Andalus in arabo) è una delle diciassette Comunità autonome della Spagna. Lo spagnolo che si parla nelle Americhe discende in larga parte dal dialetto andaluso dello spagnolo castigliano, per effetto del ruolo che Siviglia svolse come porta di accesso alle colonie spagnole in America, durante il XVI e XVII secolo.

Indirizzi utili
Street View
Video