Cool SUP spots!

Sei in: » Europa » Islanda

Viaggiare Sicuri Islanda

Ultimo aggiornamento: 07/07/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

La situazione relativa alla sicurezza è buona. Il livello della criminalità comune è basso.


Rischio terrorismo

Il terrorismo rappresenta una minaccia globale. Nessun Paese può essere considerato completamente esente dal rischio di episodi ricollegabili a tale fenomeno.


Rischi ambientali e calamita' naturali

L'Islanda è un’isola vulcanica fortemente caratterizzata da fenomeni vulcanici e tellurici, che storicamente hanno avuto in taluni casi effetti disastrosi. Il verificarsi di eruzioni, anche improvvise, può comportare gravi problemi nelle comunicazioni da e per l’isola, in particolare nei collegamenti aerei. Si consiglia pertanto, in tali situazioni, di consultare sempre le compagnie di viaggio e le compagnie aeree sull’operatività dei voli. Informazioni aggiornate su eruzioni vulcaniche e misure cautelative sono pubblicate nel sito della Protezione Civile islandese http://www.almannavarnir.is/english/. 
In linea generale, si raccomanda, prima di ogni spostamento nel paese, di consultare il sito  
http://www.safetravel.is/, di tenersi informati, anche attraverso i media, sulla situazione meteorologica (http://en.vedur.is/) e stradale (http://www.vegagerdin.is/english) e di attenersi sempre, durante la permanenza, alle misure impartite dalle Autorità locali.

La penisola di Reykjanes è stata dichiarata dalle autorità locali come zona pericolosa a causa di alcune eruzioni vulcaniche verificatesi nelle ultime settimane e non ancora concluse, anche se hanno perso gradualmente di intensità. 
Per effettuare movimenti all'area, si raccomanda pertanto di tenersi costantemente informati tramite il sito web della Protezione civile islandese e il sito https://safetravel.is/eruption-in-reykjanes prima di intraprendere qualsiasi escursione nella penisola di Reykjanes e nella zona sud-est dell'Islanda.


Aree di particolare cautela

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO
;

- adottare la massima prudenza sulle strade (le strade di montagna e anche tratti della  superstrada non sono asfaltate);
- usare massima prudenza, anche in relazione alla situazione climatica, sulle piste in montagna, soprattutto nell’attraversamento di guadi e torrenti, spesso pericolosi;
- informarsi in anticipo sulle condizioni meteorologiche ed equipaggiarsi in modo adeguato prima di iniziare un viaggio in automobile in zone di montagna o all’interno del paese;

- adottare la massima prudenza sui ghiacciai, nelle zone in prossimità di rapide, geyser e cascate;
- evitare di viaggiare da soli in zone di montagna e nell’interno del paese;
- informare, a scopo cautelativo, l’albergatore o una persona amica sulla propria meta e sull’ora prevista per il ritorno e registrarsi presso
http://www.safetravel.is/travel-plan/

- consultare il sito dell’Ente Stradale islandese www.vegagerdin.is/english/is per informazioni sulle strade e la circolazione;
- 
equipaggiarsi per ogni situazione climatica.


Dati Paese

Capitale: REYKJAVIK
Popolazione: 366.425 
Superficie: 103.000 km2
Fuso orario: -1h rispetto all'Italia, -2h quando in Italia vige l'ora legale.
Lingue: islandese. Comunemente diffuso l'inglese.
Religioni: evangelica luterana (religione di stato
) oltre 80%. Esistono altre comunità religiose, tra cui quella cattolica, circa 2,75%.
Moneta: Corona islandese (ISK)
Prefisso per l'Italia: 0039

Prefisso dall'Italia: 00354
Telefonia: per la telefonia cellulare
è in vigore il sistema GSM che, tramite quattro operatori, copre la maggior parte del paese e tutte le aree con almeno 200 abitanti.  Si consiglia di verificare, prima della partenza, il grado di copertura delloperatore telefonico italiano nelle zone dellIslanda che si desidera visitare.
Per il traffico dati, gli operatori offrono anche connessioni UMTS e LTE (4G).

Clima: Freddo ma temperato grazie all’influenza della corrente del Golfo nelle regioni meridionali e occidentali. Clima molto variabile con frequenti precipitazioni, anche nella stagione estiva. Più mite lungo la costa, freddo nell’interno. Medie a Reykjavik (min-max): inverno: -2/+2 estate: +8/+14 gradi.
Per informazioni meteorologiche aggiornate consultare il sito http://en.vedur.is/


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l'espatrio: pur non aderendo all’UE, dal 2001 l’Islanda fa parte dell’area Schengen.  I documenti di riconoscimento accettati sono il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio, che devono essere validi per tutto il periodo di permanenza in Islanda.

Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento  “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero”. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’approfondimento Documenti di viaggio - documenti per viaggi all’estero di minori di questo sito.

Visto d’ingresso: non richiesto. 

Formalità valutarie e doganali: nessuna in particolare.
Per informazioni generali di carattere doganale, consultare il sito dell-Agenzia delle Dogane islandese https://skatturinn.is/english/ .  Per quanto riguarda, in particolare, denaro contante, per somme superiori ai 10.000 euro o equivalenti in altre valute, è necessaria la dichiarazione doganale al momento dell’arrivo o della partenza in Islanda https://www.skatturinn.is/english/individuals/customs-matters/traveling-to-iceland/.
Sono largamente accettate tutte le maggiori carte di credito, soprattutto Visa e Mastercard, con le quali è possibile effettuare prelievi di contante presso gli sportelli automatici.

Esportazione
È vietata l’esportazione di oggetti di particolare valore storico ed archeologico, senza speciale autorizzazione delle competenti autorità islandesi.

Importazione
Molto limitata l’importazione degli alcolici per esempio:
1 litro di superalcolici e
0,75 litro di vino e 3 litri di birra
oppure 3 litri di vino e 6 litri di birra
oppure 1 litro di di superalcolici  e 6 litri di birra
oppure 1,5 litro di vino e 12 litri di birra
oppure 18 litri di birra

Per superalcolico si intende una bevanda di contenuto alcolico superiore al 21%. L’età minima per l’importazione di alcolici in Islanda è 20 anni e 18 anni per l’importazione di tabacco.
È consentita l’importazione di 200 sigarette oppure 250 grammi di tabacco.
È consentita l’importazione di massimo 3 kg di generi alimentari per un valore massimo non superiore alle 25.000 corone Islandesi (circa 150 Euro) ad eccezione di carne cruda, salata o essicata, uova crude e prodotti caseari non pastorizzati:
http://www.mast.is/english/frontpage/import-export/import/rawmeat/
È vietata l’importazione di alcuni specifici beni o merci senza speciali permessi o a particolari condizioni (telefoni ed attrezzature di telecomunicazione –ad eccezione di un telefono cellulare per uso personale-, armi e munizioni, medicine, piante e fiori, attrezzature equestri e per pesca). I viaggiatori provenienti dai Paesi UE e SEE possono importare, per uso personale, senza permesso fitosanitario, fiori recisi (massimo 25), bulbi e tuberi (massimo 2 kg. in confezione chiusa) e piante in vaso (massimo 3 pezzi).
Medicine possono essere importate solo per uso personale e per un massimo di 100 giorni di cura.
Informazioni dettagliate sono disponibili nel sito Internet delle dogane islandesi 
https://www.skatturinn.is/english.

Viaggiatori con animali (cani e gatti)
L’importazione di animali domestici è consentita solo previa autorizzazione delle competenti Autorità islandesi. Per dettagliate informazioni e la relativa modulistica consultare il sito (anche in inglese): http://www.mast.is/english/frontpage/import-export/import/liveanimals/
L’importazione ed esportazione di specie di fauna e flora minacciate di estinzione sono regolamentate ai sensi di quanto stabilito nella Convenzione di Washington sul commercio internazionale di tali specie (CITES) (www.cites.org/).