Cool SUP spots!

Sei in: » Europa » Denmark

Viaggiare Sicuri Denmark

Ultimo aggiornamento: 06/09/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Si registrano al momento alcune criticità sotto il profilo dell'ordine pubblico. Nella prima decade di agosto 2019 si sono verificate due esplosioni davanti a due uffici pubblici, che si sommano ad altre sette esplosioni avvenute dall'inizio dell'anno. Tali episodi, riconducibili ad azioni di criminalità organizzata, hanno provocato danni materiali, senza causare vittime.
Per approfondimenti, consultare i paragrafi Aree di particolare cautela e Avvertenze. 


Rischio terrorismo

Si segnala che le autorità di pubblica sicurezza hanno condotto, nel dicembre 2019, un'estesa operazione anti-terrorismo, che ha portato all'arresto con gravi imputazioni di individui sospettati di aver pianificato attentati in Danimarca. 

Un duplice attentato terroristico si è verificato a Copenaghen il 14 ed il 15 febbraio 2015 presso il Krudttønden café, in occasione di un convegno organizzato in ricordo dell’attentato contro il settimanale satirico francese Charlie Hebdo, e nelle vicinanze di una sinagoga.
Si raccomanda ai connazionali di seguire eventuali indicazioni di sicurezza provenienti dalle Autorità locali e di esercitare particolare cautela in luoghi affollati, anche in connessione con ricorrenze, festività e particolari periodi dell’anno.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Aree di particolare cautela

La Polizia danese ha diramato indicazioni sulle aree della Capitale e del Paese nelle quali è raccomandata particolare cautela, specialmente nelle ore notturne, in ragione dei fenomeni di microcriminalità e della recente recrudescenza di scontri, anche a mano armata, tra bande. Tra queste si segnalano, nella Capitale, le aree di Norrebro, Husum, Bispeparken e Tingbjerg/Utterslevhuse, ed alcuni quartieri nelle città di Odense e Aarhus (per maggiori dettagli e la lista completa consultare il link www.trm.dk/da/publikationer/2017/liste-over-ghettoomraader-1-dec-2017 ). 


Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- esercitare particolare cautela a bordo di autobus e metropolitana, ma anche agli incroci nelle principali vie pedonali;
- portare più documenti di identità con sè e di custodirli in luoghi differenti, in modo da non smarrire ogni attestato identificativo in caso di furto;
- prestare attenzione nel centro di Copenaghen, nei luoghi di maggiore attrattiva per i visitatori e negli alberghi, in quanto sono aumentati in maniera esponenziale i casi di furti e scippi a danno di turisti.
In caso di furto di ogni documento di identità ed al fine di consentire il rimpatrio, l’Ambasciata d’Italia è a disposizione per rilasciare un ETD (Emergency Travel Document), sia in orario di apertura sia, in caso di documentata emergenza, anche la domenica, contattando in tal caso il cellulare di emergenza (0045-21804069).


Dati Paese

Capitale: Copenaghen
Popolazione:  
5.806.000
Superficie: 43.093 km2
Fuso orario: stessa ora rispetto all'Italia.
Lingue: danese. L'inglese è conosciuto dalla maggioranza della popolazione.
Religioni: la popolazione è di religione protestante luterana per oltre l’80%. 
Moneta: corona danese (DKK)
Prefisso dall'Italia: 0045  
Prefisso per l'Italia: 0039   
Telefonia: un telefono cellulare GSM può essere importato e utilizzato in Danimarca se porta il marchio CE.
È vietato l'uso di un telefono mobile mentre si guida.
Clima: clima continentale, freddo d'inverno e temperato d'estate


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
Il Governo danese ha disposto dal 4 gennaio 2016 l'introduzione di controlli a campione del traffico transfrontaliero alle frontiere con la Germania.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento di questo sito Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero.

Con effetto dal 12 novembre 2019 la Danimarca ha introdotto un regime di controllo alla frontiera con la Svezia unitamente ad un potenziamento della presenza della polizia nelle aree limitrofe. Il controllo è stato introdotto per un periodo di sei mesi con possibilità di estensione. Il regime prevede controlli periodici al traffico stradale e ferroviario attraverso il Ponte dell'Oresund e ai traghetti che dalla Svezia approdano nei porti danesi di Helsingor, Frederikshavn, Grena e Ronne. 
Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento di questo sito  Documenti di viaggio - Documenti per viaggi all’estero di minori.

Si consiglia - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.).
Visto d’ingresso: non necessario per soggiorni inferiori a tre mesi.
Formalità valutarie e doganali: nessuna.
Divieti di importazione
- armi da fuoco e munizioni, esplosivi, coltelli, fuochi artificiali;
- alcuni medicinali (consentita l’importazione di medicinali per uso personale);
- droghe e narcotici;
pesticidi (occorrono particolari autorizzazioni);
dall’Italia: generi alimentari o altri prodotti di maiale o di cinghiale carne fresca provenienti dalla Sardegna (misura precauzionale contro la peste suina africana).

Viaggiatori con animali  (cani e gatti)
Cani e gatti devono essere accompagnati dal passaporto per animali istituito dalla UE per i movimenti tra i paesi membri. Gli animali devono portare un microchip o un tatuaggio per poter essere identificati. Devono inoltre essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica.
La legge danese sui cani del 2014 stabilisce inoltre un elenco di 13 razze canine il cui ingresso in Danimarca è proibito, pena il sequestro e il successivo rimpatrio forzato dell’animale (a carico del proprietario dello stesso):
1.Pitt Bull Terrier
2.Tosa Inu
3.American Staffordshire Terrier

4.Fila Brasileiro
5.Dogo Argentino
6.American Bulldog

7.Boerboel
8.Kangal
9.Central Asian Shepherd Dog (ovcharka)
10.Caucasian Shepherd Dog (ovcharka)
11.South Russian Shepherd Dog (ovcharka)

12.Tornjak
13.Sarplaninac

Maggiori informazioni sulla “Danish Dog Law” sono disponibili sul sito del Ministero dell’Ambiente danese (in inglese) al link seguente:
https://www.foedevarestyrelsen.dk/english/ImportExport/Travelling_with_pet_animals/Dogs_cats_ferrets/Pages/default.aspx
Avvertenze:
La Groenlandia e le Isole Faroer fanno parte del Regno di Danimarca ma, in virtù del loro statuto autonomo, non dell’Unione Europea né dell’Accordo di Schengen.
Trova quindi applicazione una disciplina differente per quanto riguarda i documenti di viaggio e la copertura sanitaria.
I servizi di emergenza sono garantiti chiamando il n. 112 (ma verrà successivamente chiesto il rimborso delle spese sostenute dal sistema sanitario per il trattamento medico somministrato).

Sia in Groenlandia che nelle Faroer, ai cittadini UE è richiesto di munirsi di un passaporto valido (senza visto) ai fini dell'ingresso nel territorio. A volte vi è la prassi di accettare la carta d’identità valida per l’espatrio, recante l’espressa dicitura “cittadinanza: italiana” (nel caso di minori la carta d’identità è accettata solo se il minore è accompagnato dai detentori della potestà genitoriale), ma è altamente consigliato di avere sempre con sè un passaporto valido.