Cool SUP spots!

Sei in: » Europa » Belgium » Fiandre

Viaggiare Sicuri Belgium

Ultimo aggiornamento: 28/11/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Non si segnalano al momento particolari criticità in relazione all’ordine pubblico.  
Sono frequenti gli episodi di micro-criminalità (scippi, piccoli furti con uso di violenza e minacce) nelle principali agglomerazioni urbane. In particolar modo si consiglia di prestare attenzione in alcune zone centrali di Anversa, Bruxelles, Charleroi e Liegi a causa di furti e scippi.


Rischio terrorismo

Attentati terroristici hanno avuto luogo a Bruxelles nel maggio 2014 (museo ebraico), nel  marzo 2016 (aeroporto Zaventem e metropolitana), nel giugno e agosto 2017 (attacchi a poliziotti e militari), a Charleroi (agosto 2016 commissariato di Polizia) e a Liegi (maggio 2018).
Individui operanti in Belgio sono stati ricollegati agli attacchi in Francia del gennaio e del  novembre 2015.
Significativo  e’ il numero  dei “combattenti stranieri” di origine belga nei teatri di conflitto mediorientali.
L’esposizione del Paese al fenomeno del terrorismo internazionale ha  indotto le Autorità a svolgere più capillari attività di prevenzione e sorveglianza su tutto il territorio. Il 22 gennaio 2018 il livello di allerta per la sicurezza dell’intero Paese, e’ stato abbassato da 3  a “2” su una scala da “1” a “4”. Il livello “2”  significa che il rischio terrorismo  è valutato come “medio” e che  un nuovo attentato è giudicato “poco verosimile”.
Le Autorità belghe ha
nno contestualmente precisato che l’abbassamento a “2” del livello della minaccia non significa che quest’ultima non esista più. Nella capitale Bruxelles (sede delle Istituzioni UE e NATO) e in altre località del Paese possono essere mantenuti dispositivi rinforzati di sorveglianza, e verificarsi operazioni anti-terrorismo della polizia, con conseguenti blocchi della circolazione.
Alla luce di quanto sopra, si invitano i connazionali ad esercitare vigilanza nei luoghi pubblici e ad alta concentrazione di persone. Si consiglia circospezione anche nell’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici, soprattutto urbani.
Si consiglia di tenersi aggiornati sulla situazione
di sicurezza attraverso i media locali e i siti www.viaggiaresicuri.it; www.ambbruxelles.esteri.it, @ItalyinBelgium e di seguire scrupolosamente le indicazioni delle autorità belghe.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Aree di particolare cautela

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO
;
- adottare la necessaria prudenza, soprattutto nelle ore serali, nelle zone poco frequentate delle principali città ed in particolare nelle immediate vicinanze delle stazioni ferroviarie.


Dati Paese

Capitale: BRUXELLES
Popolazione
: 11.322.088 (al 2017)
Superficie: 30.528 kmq 
Fuso orario: stesso fuso orario italiano
Lingue: francese, neerlandese e tedesco; l'inglese è molto diffuso.
Religione: la religione principale è quella cristiana cattolica; sono presenti anche le religioni ebraica, islamica e cristiana protestante.
Moneta: Euro
Prefisso  internazionale per il Belgio: 0032 seguito dal prefisso della località desiderata, senza lo zero; anche per i cellulari belgi in chiamata dall’estero, dopo il prefisso internazionale bisogna eliminare lo zero che precede il numero. 

Prefisso per l’Italia: 0039 seguito dal prefisso per la località desiderata, con lo zero
Telefonia: per la rete cellulare sono presenti tre operatori: Proximus, Mobistar e Base, con la possibilità di fare un abbonamento o
munirsi di schede prepagate.
Clima: clima continentale con frequente e diffusa piovosità.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione dell’Approfondimento di questo sito Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento di questo sito Documenti di viaggio - documenti per viaggi all’estero di minori.
Si consiglia - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.). I minori accompagnati da persone diverse dai loro genitori o da chi ne fa le veci, dovranno essere muniti di apposita “dichiarazione di accompagnamento dei minori” firmata da parte dei genitori: http://www.ambbruxelles.esteri.it/ambasciata_bruxelles/resource/doc/2017/10/dichiarazione_accompagno_minori.pdf

Visto d’ingresso: non necessario

Formalità valutarie: nessuna

Divieti di importazione. Dal 2003 le competenze in materia di autorizzazione all’importazione e all’esportazione di armi è stata devoluta dallo Stato federale alle Regioni federate (Vallonia, Fiandre, Bruxelles capitale). La legislazione belga distingue fra armi che è proibito detenere e portare (mine, armi bianche, armi destinate ad uso militare come le granate, ecc.), armi sottoposte ad autorizzazione, armi la cui vendita è libera (coltelli da cucina, ecc.). Maggiori informazioni su questa legislazione e sulle Autorità da contattare per chiedere permessi e autorizzazioni sono consultabili sul seguente sito:
http://justice.belgium.be/fr/themes_et_dossiers/securite_et_criminalite/armes

Limitazioni all'esportazione: Alcuni beni di particolare valore artistico, religioso o antiquario non possono tuttavia lasciare il Belgio senza un’apposita autorizzazione. In merito si consulti il seguente sito:
https://finances.belgium.be/fr/douanes_accises/particuliers/mesures-de-prohibition-et-de-restriction/marchandises-diverses/biens
L’importazione ed esportazione di alcuni oggetti di fauna e flora sono soggetti a particolari restrizioni o a licenze, in base alla Convenzione internazionale CITES. In merito si consulti il seguente sito: https://finances.belgium.be/fr/douanes_accises/particuliers/mesures-de-prohibition-et-de-restriction/faune-et-flore-prot%C3%A9g%C3%A9es

Viaggiatori con animali (cani e gatti): a partire dal 1° ottobre 2004 è entrato in vigore il nuovo sistema europeo di passaporti per animali. Gli animali devono portare un microchip o un tatuaggio per poter essere identificati e devono aver effettuato anche una vaccinazione antirabbica.