Cool SUP spots!

Sei in: » Asia » Yemen

Viaggiare Sicuri Yemen

Ultimo aggiornamento: 24/02/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Nel settembre 2014 gli Houthi, un movimento espressione di un clan della minoranza zaydita originario delle zone montuose nel nord del Paese e da anni in conflitto con il Governo centrale, hanno conquistato la capitale Sana’a e costretto il Presidente Hadi a rifugiarsi ad Aden (seconda città del Paese) e in seguito a Riad. Il 26 marzo 2015 una coalizione guidata dall'Arabia Saudita ha iniziato le operazioni militari contro gli Houthi. Il conflitto è ancora in corso e coinvolge un gran numero di governatorati. Il protrarsi del conflitto ha causato un gravissimo deterioramento della situazione umanitaria nel Paese.


Rischio terrorismo

E’ elevatissimo il rischio di attentati contro strutture governative e obiettivi occidentali, come pure di sequestri ed azioni ostili ai danni di cittadini stranieri, in particolare occidentali, da parte di gruppi terroristici di matrice islamista e di gruppi tribali.
A partire dal 13 febbraio 2015, a seguito dell'aggravarsi delle condizioni di sicurezza, l’Ambasciata d’Italia a Sana’a ha sospeso le proprie attività fino a nuovo avviso. Non è più possibile pertanto assicurare assistenza consolare a coloro che, nonostante il chiaro avviso delle Autorità italiane che sconsiglia fermamente la presenza - anche temporanea - nel Paese, si trovino ancora in territorio yemenita.
È assolutamente sconsigliato, nell'attuale situazione, recarsi in Yemen ed effettuare viaggi in tutto il Paese, inclusa l’isola di Socotra.
Si rinnova l’invito ripetutamente rivolto ai connazionali, che per assoluta necessità siano rimasti in Yemen, di lasciare  il Paese.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Aree di particolare cautela

Avvertenze

Ai connazionali che – nonostante il reiterato invito a lasciare il Paese - siano rimasti in Yemen per ragioni di assoluta necessità, si raccomanda di:
-  registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO,  segnalando indirizzo e logistica della propria abitazione durante l’intero periodo di permanenza in Yemen;
adottare la massima prudenza e rafforzate misure di sicurezza personale, evitando luoghi di ritrovo, manifestazioni ed assembramenti specialmente durante il venerdì di preghiera e il fine settimana;
- limitare gli spostamenti allo stretto indispensabile, anche all’interno delle città;
- evitare luoghi affollati o di ritrovo, specie quelli normalmente frequentati da occidentali;
- tenersi informati sugli sviluppi della situazione sui media locali ed internazionali;
- rispettare le sensibilità locali;
- non consumare alcolici in pubblico;
- non rivolgersi, in pubblico, alle donne yemenite e non cercare di fotografarle.
E’ proibito inoltre
  fotografare le zone militari, le caserme, l'interno degli aeroporti, nonché i passanti senza il loro consenso.


Dati Paese

Nome del Paese: YEMEN
Capitale: SANA’A
Popolazione: 
27.300.000
Superficie: 537.010 Km2
Fuso orario:
  + 2 ore rispetto all’Italia (+ 1 ora durante l’ora legale in Italia). 
Lingue: l’Arabo é la lingua ufficiale. L’inglese è scarsamente diffuso, al pari delle altre lingue occidentali.
Religione: islamica. E’ molto importante avere un comportamento e un abbigliamento adeguato alla morale e religione locale (a differenza delle donne locali, per le donne occidentali non è obbligatorio l’abaya – soprabito nero - ma è sempre consigliabile indossare un foulard a copertura della capigliatura e un abbigliamento misurato; gli uomini devono evitare torace scoperto e magliette senza maniche).
Moneta: Rial Yemenita
Prefisso telefonico dall’Italia: 00967
Telefonia: la rete cellulare GSM, in via d’espansione, é attualmente in funzione solo nei maggiori centri urbani e nelle principali aree turistiche del Paese, fatta eccezione per l’isola di Socotra.
 Clima:  temperato in altitudine. Molto caldo nel deserto ad est. Molto caldo e umido sulle coste. La stagione delle piogge va, orientativamente, da marzo a maggio e da luglio ad agosto.
L’isola di Socotra, nel periodo che va da maggio a settembre, è caratterizzata dal passaggio dei monsoni.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto: necessario con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento: “Prima di partire/ documenti per viaggi all’estero di minori”.

Visto d’ingresso: necessario. A seguito delle nuove disposizioni delle Autorità yemenite, per motivi di sicurezza, il visto di ingresso, quale che sia la tipologia, dovrà essere richiesto presso l’Ambasciata dello Yemen a Roma.

Formalità valutarie e doganali: per brevi soggiorni nel Paese non sussistono particolari formalità valutarie. Le valute facilmente convertibili sono l’Euro e Dollaro USA. L’uso delle carte di credito, già limitato in passato ai principali esercizi commerciali, è attualmente reso molto problematico dalla grave crisi che il settore bancario sta attraversando.

Divieto di importazione: secondo i precetti della religione islamica, è proibita l’importazione di prodotti contenenti carne suina e suoi derivati, nonché tutti gli alcolici.

Limitazione di esportazione: sono vietati l’acquisto e l’esportazione di manufatti artigianali e di tutti gli oggetti tipici yemeniti che abbiano più di 50 anni.