Cool SUP spots!

Viaggiare Sicuri Camerun

Ultimo aggiornamento: 08/09/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Gli episodi di piccola criminalità aumentano di solito nel mese di settembre, in corrispondenza con l’inizio della stagione scolastica e in prossimità delle festività di fine anno. È opportuno pertanto adottare le precauzioni indicate nella sezione “Avvertenze”.


Rischio terrorismo

In considerazione della minaccia terroristica presente nella Regione, dovuta principalmente all’attivismo di organizzazioni riconducibili al gruppo estremista Boko Haram, le Autorità del Camerun hanno rafforzato le misure di sicurezza su tutto il territorio, in particolare nella Capitale ed in tutti i luoghi ritenuti “sensibili” quali aeroporti, reti di trasporto, hotel, centri commerciali e in generale, luoghi ad elevata frequentazione. Si raccomanda pertanto di mantenere alta la soglia di attenzione in tutto il Paese, incluse le città di Yaoundé e Douala, evitando luoghi pubblici affollati (inclusi mercati), manifestazioni ed ogni tipo di assembramento.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Aree di particolare cautela

La situazione di sicurezza nelle regioni anglofone del Nord Ovest e del Sud Ovest si è fortemente deteriorata a partire dalla fine del 2017. Violente manifestazioni e scontri con le forze di sicurezza hanno causato numerose vittime. Hanno inoltre avuto luogo molteplici rapimenti di funzionari e civili camerunesi. Più recentemente sono stati presi di mira anche espatriati residenti. Si raccomanda pertanto di evitare, salvo ragioni imperative, ogni spostamento nella regione del Sud Ovest e del Nord Ovest.
In ogni caso, gli eventuali viaggiatori in queste zone sono invitati a prestare la più grande vigilanza, a evitare tutte le riunioni, dimostrazioni o pubbliche manifestazioni; a non uscire assolutamente dopo il calare del sole e ad attenersi alle indicazioni governative in materia di restrizioni di movimento e di trasporto, incluso il rispetto del coprifuoco. Inoltre, in occasione delle periodiche “villes mortes” (dimostrazioni di protesta con scioperi e chiusura di esercizi commerciali) si raccomanda fortemente di evitare ogni spostamento nelle città interessate dal fenomeno.
Si raccomanda inoltre di evitare gli assi stradali Kumba - Ekondo
Titi – Mudemba e Ekok – Mamfe, il parco nazionale di Koroup e l’intera penisola di Bakassi.
Nonostante una più concertata strategia fra gli Stati della regione del Lago Ciad abbia portato alla distruzione di alcune basi logistiche di gruppi di terroristi in Nigeria e a un indebolimento dei medesimi, la Regione dell’Estremo Nord continua ad essere oggetto di attacchi suicidi e di incursioni da parte di soggetti appartenenti  ai gruppi terroristici.
Gli attentati suicidi registrati nella regione sono stati condotti da adolescenti, da donne o con l’utilizzo di mototaxi. I gruppi terroristici restano dunque attivi e pronti a compiere atti ostili sia contro le forze di sicurezza che nei confronti della popolazione civile. Rimane inoltre molto elevato il rischio di rapimenti ai danni di cittadini stranieri, in particolare occidentali, ad opera di terroristi  e di altri gruppi criminali.
Si sconsigliano quindi viaggi a qualsiasi titolo nell’intera ragione dell’Estremo Nord, nella provincia di Mayo Louti (Regione del Nord) e in tutte le aree di confine con la Nigeria e con il Ciad. E’ opportuno evitare anche viaggi nei parchi nazionali di Bouba Ndjida e Waza, situati nella parte sette
ntrionale del Camerun.
Agli stranieri, anche operatori umanitari o rappresentanti dei media, non è consentito spostarsi fuori dal capoluogo di Maroua senza un permesso rilasciato dalle Autorità locali e senza l’assegnazione di personale di scorta. Si raccomanda pertanto in caso di viaggi di lavoro assolutamente necessari di segnalare la propria presenza all’Ambasciata e alle autorità locali per le disposizioni e le misure di sicurezza del caso. I rappresentanti dei media sono invitati ad accreditarsi direttamente presso il Ministero della Comunicazione o per il tramite dell’Ambasciata italiana.
Si raccomanda di evitare viaggi e spostamenti a qualsiasi titolo nella parte orientale del Camerun (Regioni Adamaoua e Est) situata al confine con la Repubblica Centrafricana, dove si registra un deterior
amento della situazione di sicurezza, dovuto alla presenza di gruppi armati di origine centrafricana dediti a rapimenti e aggressioni a scopo di estorsione. Nella stessa regione si registra inoltre una massiccia presenza di profughi con fenomeni di infiltrazione criminale ed episodi di tensione.

 Aree sconsigliate, a meno che non vi siano ragioni imperative, sono anche le Regioni settentrionali e i dipartimenti di Vina e Mbéré ad Adamaoua: nelle regioni del nord (capitale Garoua) e ad est di Adamaoua (dipartimenti di Vina e Mbéré), il rischio terroristico è inferiore rispetto all'estremo nord. Tuttavia, gli incidenti di sicurezza vengono regolarmente segnalati: “coupeurs de route”, scoperta di depositi di armi, infiltrazione di elementi armati incontrollati dall'esterno, numerosi rapimenti principalmente rivolti agli allevatori locali.

Nel caso si fosse particolarmente visibili (ad es. inseriti in un gruppo numeroso), la protezione militare è altamente raccomandata (contattare la gendarmeria). I viaggi notturni sono fortemente sconsigliati.

Si raccomanda infine particolare cautela negli spostamenti notturni, in particolare nelle principali città, Yaoundé’ e Douala, e nelle città di costiere di Kribi e Limbé, dove sono in aumento episodi di criminalità e vandalismo a danno di espatriati. Nelle vicinanze di Kribi si sono registrati recenti casi di fenomeni di banditismo su strada (“coupeurs de routes”).
Nella zona a nord di Douala, nei monti di “Manengouba” e dei ''Lacs Jumeaux'', situati nei pressi della città di Melong, si sono verificate negli ultimi anni rapine e aggressioni a danno di turisti ed escursionisti francesi, anche negli stessi alberghi dove i villeggianti erano alloggiati. Si consiglia pertanto di evitare soggiorni turistici nelle suddette località.


Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO
;
-           avere sempre con sé i propri documenti di riconoscimento;
-           non mettersi mai in viaggio nelle ore serali e notturne;
-           esercitare particolare prudenza lungo l’asse stradale Yaounde-Douala, caratterizzato da circolazione molto intensa e da numerosi incidenti stradali con esito mortale (tale percorso è da evitare nelle ore notturne per la presenza di mezzi pesanti, la cui circolazione è consentita per legge solo di notte);
-           elevare la soglia di attenzione nelle ore serali, evitando spostamenti a piedi soprattutto nelle città di Yaoundé e Douala;
-           prestare la massima attenzione nel prendere i taxi e, se possibile, di evitarne l’uso nelle ore notturne, per le numerose aggressioni e rapine che avvengono sui taxi;
-           non opporre resistenza ad eventuali aggressori;
-           non
portare con sé ingenti somme di denaro, ma disporre comunque di una piccola disponibilità da dare, in caso di minaccia di aggressione;
-           non esibire oggetti di valore quali gioielli, orologi, denaro, ecc.;
-           evitare i quartieri isolati ed esercitare cautela nei quartieri popolari delle città;
-          
chiudere le sicure in macchina, prestare attenzione a borseggi e furti, anche all’interno del proprio alloggio;
-           non fornire i recapiti telefonici personali o quelli dei propri familiari al di fuori del Camerun (in passato, sono stati usati per tentativi di frode ed estorsione);
-           evitare di emettere assegni su banche non camerunesi, poiché possono essere usati per fini fraudolenti;

non fare foto in luoghi pubblici.

Sono molto frequenti truffe, tentativi di raggiro e di estorsione a danno di privati o società straniere su presunti progetti o gare che si rivelano inesistenti. Si raccomanda di fare attenzione a presunti procacciatori e intermediari che sono di norma inaffidabili, e di non versare pagamenti o anticipi prima di aver opportunamente verificato l’esistenza dei progetti e l’affidabilità dei contatti, rivolgendosi per i necessari accertamenti all’Ambasciata a Yaoundé o al Vice Consolato Onorario di Douala.

Si raccomanda inoltre di non inviare documenti richiesti per presunti bonifici e anticipi di pagamento (copia del documento di identità, visura camerale) che possono essere utilizzati per predisporre dossier di richieste di visto falsi. E’ opportuno contattare l’Ambasciata Yaoundé o il Vice Consolato Onorario di Douala per verificare l’attendibilità di presunti nuovi contatti d’affari.


Dati Paese

Capitale: YAOUNDÉ  
Popolazione: circa 24 milioni
Superficie: 475.442 Km²  
Fuso orario: stessa ora rispetto all'Italia, -1h quando in Italia vige l'ora legale
Lingue: francese ed
inglese sono le lingue ufficiali dello Stato. L’83% della popolazione vive in regioni a forte maggioranza francofona, i restanti nelle due regioni a maggioranza anglofona.
Religioni: cristiana (70%), musulmana (20%), animisti (10%)
Moneta:
Franco CFA dell’Africa Centrale
Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00237
Telefonia:
Gli operatori telefonici Orange, francese e MTN, sudafricana, coprono quasi tutto il territorio camerunense. Il mercato della telefonia mobile si sta aprendo ad altri operatori come il vietnamita Nexttel. I cellulari italiani dual band Vodafone e Tim funzionano nelle principali città del Paese.

Clima: clima tropicale al sud e al centro, con alto tasso di umidità e forti precipitazioni ad eccezione della stagione secca (novembre/febbraio). Clima più arido a nord.
Douala: temperatura media annua 26,4°, (media nel mese di gennaio 24,8°, media nel mese di luglio 27,3°). Precipitazioni annue 4004 mm, giorni di pioggia 208.
Yaoundé: temperatura media annua 23,5°, (media nel mese di gennaio 22,2°, media nel mese di luglio 24,6°). Precipitazioni annue 1456 mm, giorni di pioggia 138.
Maroua: temperatura media annua 28,8°, (media nel mese di gennaio 26,6°, media nel mese di luglio 33,3°). Precipitazioni annue 850 mm, giorni di pioggia 68.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto: necessario. Per eventuali variazioni alla normativa relativa alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare L’Approfondimento: "Documenti di viaggio - documenti per viaggi all’estero di minori" di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso l'Ambasciata e/o i Consolati Onorari del Camerun presenti in Italia oppure tramite agenzie di viaggio.

Per ottenere il visto d’ingresso è necessario essere in possesso del biglietto di viaggio di andata e ritorno e di un invito da parte di una persona o di un ente locale, o essere in possesso di una prenotazione alberghiera. Viene inoltre richiesto il certificato internazionale di vaccinazione che comprovi l’avvenuta vaccinazione contro la febbre gialla (vedi punto seguente).

Formalità valutarie e doganali: vi sono forti restrizioni nell’esportazione di valuta locale. All’uscita dal Paese è obbligatorio denunciare al competente ufficio aeroportuale tutti gli oggetti di artigianato locale che possono essere esportati previo pagamento di una tassa per ogni manufatto. L’euro può essere cambiato in valuta locale nei negozi di cambio del centro città e nei principali alberghi. Le carte di credito sono accettate nei soli alberghi di lusso e nelle principali catene di supermercati.