Cool snowboarding spots!

Sei in: » Europa » France

Viaggiare Sicuri France

Ultimo aggiornamento: 08/09/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Le tensioni sociali tra il 2018 e il 2019 hanno assunto una dimensione crescente. In particolare, il  movimento dei "gilets gialli", da novembre 2018 e per buona parte del 2019 ha indetto manifestazioni di piazza  ogni sabato, in numerose città, in occasione delle quali si sono verificati scontri anche molto violenti con la polizia. Benché tali eventi siano attualmente molto meno intensi, anche in ragione delle misure restrittive adottate per far fronte alla pandemia di COVID-19, durante eventuali manifestazioni possono ancora verificarsi incidenti e scontri ed è pertanto raccomandata prudenza. 
Si ricorda che l'eventuale assistenza ai concittadini è assicurata dagli Uffici della rete consolare (lista in questa pagina).

Si registrano furti, borseggi e altri episodi di micro-criminalità a danno di turisti, in particolare nelle aree urbane di Parigi, Marsiglia, Montpellier, Lione e in Costa Azzurra (numerose a Nizza le denunce per piccoli furti effettuati da delinquenti in moto che, accostandosi ai turisti o alle autovetture in sosta ai semafori, scippano borse o valori).
Occasioni di pericolo possono altresì determinarsi in ragione delle tensioni sociali nelle periferie di tutti i grandi agglomerati urbani. 


Rischio terrorismo

Lo stato di emergenza decretato dal Governo francese a seguito degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015 non è più in vigore, ma le Autorità francesi continuano a considerare alto il rischio di attentati.
Sono stati rafforzati i controlli, anche in connessione con particolari ricorrenze, festività e periodi dell’anno, adottando specifiche  misure di sicurezza  nei luoghi ritenuti “sensibili” quali aeroporti, stazioni, metropolitane, grandi centri commerciali, mercati e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, inclusi siti turistici, a Parigi e nei maggiori centri urbani.  
Gli ultimi attentati sul suolo francese si sono verificati, rispettivamente, il 23 marzo 2018 a Tre’bes (assalto a un supermercato, quattro vittime e diversi feriti) a Marsiglia il 1 ottobre 2017 (accoltellamento e uccisione di due giovani presso la stazione), a Parigi, sugli Champs Elysées, il 19 giugno 2017
e a Strasburgo l’11/12/2018.

Le autorità francesi hanno recentemente innalzato il livello di rischio di attacchi terroristici su tutto il territorio nazionale. Tale innalzamento del livello di allerta è stato deciso a seguito di vari attentanti all'arma bianca verificatisi nei mesi di settembre e ottore 2020 a Parigi, Nizza e Lione. Si raccomanda la massima prudenza.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Corsica: Clima mite di tipo mediterraneo lungo le coste; all'interno il clima varia con l'aumentare dell'altitudine, fino ad arrivare a microclimi di tipo alpino in montagna, dove si registrano frequenti precipitazioni ed in inverno la neve è persistente al di sopra dei 1.200-1.500 m. La Corsica è soggetta a venti forti e particolare prudenza è richiesta ai velisti. Soprattutto nelle regioni orientali le temperature possono essere molto rigide, con precipitazioni nevose anche intense e la formazione di ghiaccio sulle strade. Sul sito www.meteofrance.fr è possibile disporre di previsioni aggiornate sulla situazione climatica e sui rischi derivanti alla circolazione da eventuali fenomeni atmosferici su tutto il territorio francese.

Isole Réunion e Mayotte (dipartimenti francesi d'oltremare) Durante i mesi di gennaio, febbraio e marzo (stagione calda) - il clima é caratterizzato da forti precipitazioni che possono anche assumere la forma di fenomeni ciclonici. Le temperature medie possono diventare estremamente elevate. E’ pertanto consigliabile programmare i viaggi negli altri periodi dell’anno.

Antille Francesi  (Saint Martin, Saint Barthélemy) Gli uragani Irma e Maria, che nel mese di settembre 2017 hanno interessato l’intera fascia insulare dei Caraibi, comprese le isole Saint Martin e Saint Barthélemy, hanno causato danni alle infrastrutture e alle vie di comunicazioni che necessiteranno di tempo prima di tornare alla completa funzionalità.
Si suggerisce ai connazionali, prima di mettersi in viaggio, di contattare il proprio tour operator o informarsi presso le Autorità locali per verificare la situazione a destinazione.


Aree di particolare cautela

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
- esercitare cautela negli spostamenti e ad attenersi alle indicazioni delle autorità locali;
- sostare in aree attrezzate o vigilate, durante l’intero arco della giornata, in caso si effettui turismo in camper lungo tutta la fascia mediterranea.
Si raccomanda, prima di partire per la Corsica, di acquisire utili informazioni sulla regolarità dei trasporti presso le compagnie di navigazione oppure presso le compagnie aeree a causa di problemi che interessano il settore dei trasporti.
Si consiglia comunque cautela nelle zone periferiche di Ajaccio e Bastia a causa di numerosi furti di automobili e motociclette e di effetti lasciati incustoditi.
E' da evitare il campeggio libero, proibito in molte zone.
Si consiglia di evitare alterchi con la popolazione locale e, in caso di difficoltà, di rivolgersi immediatamente alle forze dell'ordine e al Consolato Generale d'Italia a Marsiglia.
Si suggerisce inoltre di informarsi:
- sulla viabilità delle strade di montagna che in alcuni casi sono molto strette con difficoltà di manovra per le auto;

- sulla regolamentazione ed i divieti in vigore per la navigazione, la pesca e le immersioni e sulle condizioni meteorologiche. Vengono comminate pesanti sanzioni ai trasgressori di tali regolamenti.


Dati Paese

Capitale: Parigi  
Popolazione: 67.186.000
Superfice: 543.965   Km2 (esclusi Dipartimenti e Collettività d’Oltremare: D.O.M. e C.O.M. – ex T.O.M.)
Fuso orario: stessa ora italiana. 
Lingue:  Francese
Religioni: Nessuna religione di stato. Maggioranza cattolica, minoranze musulmane, protestanti, ebraiche.
Moneta: Euro
Prefisso dall'Italia: 0033 (segue n° abbonato senza il primo zero) 
Prefisso per l'Italia: 0039   (segue numero abbonato, compreso lo zero iniziale per i fissi)

Clima: il clima è generalmente temperato. Tuttavia, in ragione degli influssi continentali, oceanici e mediterranei, la Francia offre una grande diversità di sfumature climatiche.
Soprattutto nei mesi invernali, il maltempo può causare disagi nel traffico stradale.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: è necessario viaggiare con uno dei documenti non scaduto. 
Per turismo: carta d'identità o permesso di soggiorno per gli stranieri residenti in Italia (Paese
Schengen).
Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento Documenti di viaggio - documenti per viaggi all’estero di minori di questo sito.
Visto d’ingresso: non necessario.

I cittadini italiani che non esercitano alcuna attività lavorativa/professionale possono circolare e soggiornare liberamente in Francia per periodi anche superiori ai 3 mesi, a condizione di essere in possesso di carta di identità o di passaporto in corso di validità.  I pensionati ed in generale le persone che non svolgono alcuna attività lavorativa, per i soggiorni superiori ai 3 mesi devono possedere, per se stessi ed i membri delle loro famiglie, risorse finanziarie sufficienti, nonché stipulare una assicurazione “malattia-maternità”. Gli studenti devono essere inscritti ad una Istituzione scolastica, seguire regolari corsi di studio o di formazione professionale, e, parimenti, possedere risorse sufficienti per sé ed i membri della famiglia, nonché stipulare una assicurazione “malattia-maternità”. Per il disbrigo di alcune pratiche amministrative, come ad esempio l’apertura di conti correnti presso Istituti di Credito, viene in qualche caso richiesta la Carta di Soggiorno che le Prefetture comunque rilasciano su istanza dell’interessato, sebbene tale documento non sia più obbligatorio, in base alla normativa vigente. In alcuni casi, da parte delle Prefetture, può essere richiesto di comprovare e motivare la richiesta di rilascio del documento.
Per lavoro: per i cittadini italiani valgono le norme comunitarie.

Formalità valutarie e doganali:  Il  sito delle dogane francesi “http://www.douane.gouv.fr/articles/a10794-arrivee-en-france-conseils-aux-voyageurs” contiene informazioni utili al riguardo.
Importazione Limitata
- Armi: esistono diverse categorie di armi per conseguenti diverse discipline: nella maggior parte dei casi, l’importazione è soggetta ad una autorizzazione che deve essere preventivamente richiesta alle Dogane francesi.
Le diverse procedure necessarie sono descritte sul sito Internet  delle dogane (www.douane.gouv.fr).
Direction générale des Douanes,
sous-direction de l’Union douanière et de la coopération internationale
bureau E 2
23 rue de l’Université
75007 Paris.

Tel 0033 1 44 74 46 80
- Carne: non vi sono restrizioni generali all’importazione di carni e derivati per chi viaggia all’interno dell’Unione Europea, limiti temporanei possono essere disposti in caso di emergenze sanitarie. Le importazioni di questo genere di merci da Paesi extra UE sono disciplinate dal regolamento (CE) n°206/2009
- Piante:  il commercio internazionale (importazione, esportazione, ri-esportazione) di alcune specie di fauna o flora, parti o prodotti da queste specie è regolata dalla Convenzione di Washington e dal regolamento (CE) n°338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996, modificato dal regolamento (CE) n°1332/2005 della Commissione del 9 agosto 2005 e dal regolamento n°865/2006 della Commissione del 4 maggio 2006). Per avere informazioni su particolari discipline di importazione, ci si può rivolgere a:
Ministère de l'agriculture, de l'agroalimentaire et de la forêt
Direction générale de l'alimentation
Sous-direction de la qualité et de la protection des végétaux
251, rue de Vaugirard,
75732 Paris Cedex 15
téléphone – 0033 1 49 55 49 55
Internet:
http://www.agriculture.gouv.fr
- Oro :  l'esportazione, l'importazione o il transito di queste merci rimane vincolato alla dichiarazione in dogana, se proveniente o destinata a Paesi terzi dell’Unione Europea.
- Medicine: Un visitatore può importare medicine per il proprio uso personale.  Se si tratta di medicine stupefacenti e psicotrope che fanno parte di un trattamento medico, deve essere esibito un certificato medico o una ricetta. La quantità di medicine importate non deve superare la quantità necessaria per la durata del soggiorno. Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Agence nationale de sécurité du médicament et des produits de santé
Direction de l'évaluation du médicament
143-145 boulevard Anatole France
93285 Saint-Denis
tel. 0033-1.55.87.34.32
Internet:
http://ansm.sante.fr/
Divieti di importazione 
armi da guerra, esplosivi, coltelli a serramanico, pistole scacciacani narcotici, stupefacenti e prodotti tossici, contraffazioni carne e insaccati provenienti dai paesi africani rilevatori radar: il trasporto o l'uso di tali apparecchi è rigorosamente vietato.
Limitazioni all'esportazione
Armi e munizioni: si deve ottenere un'autorizzazione di uscita presso la Direction Générale des Douanes (23 bis rue de l'Université -  75700 Paris 07 SP - tel. 0033-825308263
Internet: http://www.douane.gouv.fr/
L’esportazione di metalli preziosi, gioielli, oggetti d'arte e oggetti da collezione è soggetta all’applicazione di una tassa forfettaria. Si consiglia ai visitatori che desiderino esportare tali oggetti, di contattare i servizi doganali per ottenere tutte le informazioni sulle formalità in vigore, sopratutto nei casi di acquisto da privati.
Per i beni culturali (quadri, antichità, ecc.) esistono delle restrizioni nell’esportazione. Per ulteriori informazioni rivolgersi ai servizi doganali.
Contraffazioni: E' vietato il possesso o l'esportazione di qualsiasi oggetto contraffatto.

Animali domestici
Tutti i cani e gatti dovranno essere muniti del nuovo passaporto europeo per gli animali domestici, disponibile presso qualsiasi veterinario, contenente informazioni dettagliate, che attestino l’esecuzione di una vaccinazione antirabbica in corso di validità. L'animale deve essere identificato mediante un microchip elettronico.