Cool kitesurfing spots!

Filtro direzione vento:

W SW SE S NW NE N E Termico

Viaggiare Sicuri Cuba

Ultimo aggiornamento: 01/11/2021
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

Cuba non presenta particolari condizioni di pericolo per i viaggiatori.
Tuttavia, sono aumentati negli ultimi anni episodi di microcriminalità a danno di turisti
(furti, scippi ed alcuni casi di aggressione a mano armata) registrati in particolare nella capitale e nelle maggiori città. Si consiglia di non opporre resistenza in caso di aggressione.
Gli stranieri coinvolti in incidenti stradali con morti, o anche solo danni a persone, non possono lasciare il Paese durante tutta la durata dell'inchiesta e del processo, che possono protrarsi per mesi.
Sono frequenti i blackout dovuti a risparmio energetico.


Rischio terrorismo

Rischi ambientali e calamita' naturali

Nel corso della stagione dei cicloni (orientativamente da maggio a novembre) si potrebbero verificare forti disagi o situazioni di emergenza.
Eventi metereologici estremi, quali gli uragani e tempeste tropicali possono gravarendo in modo serio sull’operatività delle infrastrutture locali, limitando fortemente sia la capacità di risposta delle Autorità locali, sia l’assistenza consolare da parte della rete diplomatica. Comunicazioni e collegamenti internet e telefonici potrebbero essere compromessi, e i trasporti interrotti anche per periodi prolungati.
Si raccomanda ai connazionali di i
nformarsi sempre preventivamente sulla situazione meteorologica a destinazione, consultando il proprio agente di viaggio e, direttamente, il sito Internet www.nhc.noaa.gov.
Qualora si decida sotto la propria responsabilità di intraprendere un viaggio nella stagione dei cicloni, si raccomanda di:
-esercitare la massima cautela evitando le zone ove maggiore potrebbe essere l’esposizione al rischio
-mantenersi informati attraverso gli organi di informazione
-attenersi scrupolosamente agli avvisi ed alle disposizioni impartite dalle Autorità locali
Per ulteriori informazioni si invita a consultare l’Approfondimento
Allarmi Meteo.


Aree di particolare cautela

Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
 - registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO
;

- adottare cautela nelle strade del centro delle città e in quelle fuori del centro de L'Avana (L’Avana Vecchia), nei quartieri più popolari, ivi compreso il quartiere "Centro Avana", ed in alcune località turistiche alla periferia della capitale, come Guanabo;
- usare prudenza soprattutto sulle spiagge, in particolare nella zona di S. Maria - Playas del Est, dove si sono verificati numerosi furti ed aggressioni;
-  girare con la copia del documento di riconoscimento e con il denaro necessario per la giornata;

-  presentare denuncia all’Autorità di Polizia locale e, in caso di perdita di documenti e soldi, di rivolgersi tempestivamente all’Autorità consolare italiana che provvederà al rilascio di un documento di viaggio per il rientro in Italia. Si segnala inoltre, al riguardo, che lo straniero che venisse trovato privo di documenti di riconoscimento e di mezzi di sussistenza è soggetto al fermo di polizia fino al momento del rimpatrio;
-   
spostarsi con cautela evitando strade non illuminate soprattutto nelle ore notturne;
-   evitare viaggi notturni attraverso il Paese;
-  prestare la massima attenzione nel condurre veicoli o motocicli. Le precarie condizioni della rete stradale, la scarsa visibilità notturna e le frequenti infrazioni al codice della strada da parte di pedoni e di autoveicoli locali possono mettere in grave pericolo i conducenti nel corso del proprio soggiorno turistico;
-  prestare particolare attenzione ai rischi che si possono correre qualora si circoli con autoveicoli noleggiati in loco. Spesso le agenzie di noleggio cubane non sono all'altezza degli standards di sicurezza ed assistenza europei;

-   riporre gli oggetti di valore nel bagaglio a mano durante il viaggio aereo;
-   custodire in luogo sicuro documenti di viaggio, denaro e valori in generale;
-   osservare le normali precauzioni di sicurezza evitando di ostentare gioielli, denaro ed apparecchi fotografici;
 -  utilizzare esclusivamente taxi autorizzati;
-   non dare passaggi a persone sconosciute, specie lungo la rete autostradale;
-  in
caso di minaccia ciclonica, alloggiare presso le infrastrutture alberghiere di Stato, dotate di generatori di corrente e di migliori condizioni di sicurezza.

Soggiornare in abitazioni private comporta costi notevolmente inferiori rispetto a quelli alberghieri. La legge locale autorizza l'alloggio presso abitazioni private all'uopo abilitate, con l'obbligo da parte del locatore di registrare il locatario in apposito registro presso gli uffici di Polizia. La permanenza in abitazioni private non autorizzate è illegale e può esporre il turista a sanzioni di varia natura e, in certi casi, all'espulsione dal Paese. Si ricorda che alloggiare presso abitazioni private non abilitate espone il turista ad un maggiore rischio di furti o di altri episodi criminosi e impedisce od ostacola la formulazione di una denuncia alla Polizia.


Dati Paese

Capitale: L’AVANA

Popolazione: 11.200.000 circa

Superficie in Km2: 110.922

Fuso orario: – 6 ore; anche a Cuba vige l’ora legale (normalmente adottata una settimana prima rispetto all’Italia).

Lingua: spagnolo

Religioni: in maggioranza cattolica; è anche diffuso il culto di religioni animiste.

Moneta: a Cuba circolano due monete, il peso cubano (CUP), detto anche moneta nazionale, ed il peso cubano convertibile (CUC), di valore equivalente al dollaro USA. Il rapporto tra il CUC ed il CUP, per le persone fisiche, è di 1 a 24.

Il 1° gennaio 2021 entra in vigore l'unificazione monetaria. A seguito di tale importante riforma del sistema monetario nazionale, il CUP rimane l'unica valuta all'interno del Paese. Il cambio ufficiale con il dollaro USA rimane fissato in 1 a 24. Il CUC è abolito.

Non è consentita la circolazione dei dollari statunitensi (USD) in contanti.  Si consiglia di munirsi di euro in contanti perché non vengono accettati “Travellers’ Cheques”, né Carte di Credito di circuiti statunitensi (American Express, Diners Club). Gli altri circuiti (ad es. VISA, Mastercard, Postepay) sono generalmente accettati per prelevare contante e per effettuare pagamenti  Si segnala comunque che sono pochi gli esercizi commerciali dotati di apparecchiature funzionanti per l'utilizzo di carte di credito (POS), ed è altresì molto limitata la diffusione degli sportelli bancomat. Sono recentemente stati aperti alcuni negozi dove è consentito acquistare con carte di credito straniere o con carte MLC (moneta liberamente convertibile), negozi più riforniti rispetto agli altri, con conseguente lunga fila per entrare all'interno degli stessi.

Si segnala inoltre che, dal 23 novembre 2020, il servizio WESTERN UNION è sospeso.

Telefonia: esiste una rete cellulare locale con copertura non sempre completa. Sono utilizzabili i cellulari GSM acquistando la relativa scheda di attivazione presso la locale compagnia CUBACEL. A partire da fine 2018, è disponibile il servizio internet sulle utenze mobili cubane.

Per quanto riguarda gli operatori mobili stranieri, i costi di roaming – sia per il traffico telefonico sia per internet – sono particolarmente elevati: si consiglia di raccogliere puntuali informazioni al riguardo dal proprio operatore prima della partenza.

Non è autorizzata l’importazione nell'Isola di telefoni cellulari satellitari. Informazioni più dettagliate sulla telefonia possono essere reperite sul sito http://www.cubacel.com/.

 Clima:

Il clima dell’isola è uniforme e di tipo tropicale, caratterizzato dal soffio costante degli Alisei che provengono dall'Oceano Atlantico. Vi sono sostanzialmente due stagioni, secca nel periodo invernale (da novembre ad aprile) e umida, in quello estivo, da maggio a ottobre. Le temperature medie su scala annuale sono comprese tra 20 e 30° C e le precipitazioni abbondanti e di forte intensità nel periodo estivo. Il cambiamento climatico mondiale si sta ripercuotendo anche sull'isola di Cuba. Nella stagione secca si evidenziano lunghi periodi di piogge, forti venti nonchè allerte frequenti per rischi uragani o tempeste nell'isola o intorno a essa.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto: le Autorità di frontiera hanno la possibilità di non ammettere l’ingresso di stranieri in possesso di passaporto con validità residua inferiore ai sei mesi. Anche se gli stranieri provenienti da Paesi di cui esista a Cuba una Rappresentanza diplomatico/consolare (come l’Italia) in genere non hanno difficoltà ad essere ammessi anche con una validità residua inferiore, si suggerisce comunque di presentare sempre un passaporto che non scada prima dei sei mesi dall’ingresso nel Paese.
E’ inoltre buona norma informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato cubani presenti in Italia, o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: necessario. Il tour operator presso cui si acquista il biglietto aereo in genere si occupa del visto d’ingresso; coloro che viaggiano individualmente, possono ottenerlo presso gli uffici consolari cubani in Italia. E’ comunque sempre necessario aver ottenuto il visto (tarjeta turìstica) prima della partenza: in difetto, si potrebbe essere respinti all’imbarco. Le Autorità cubane hanno la facoltà di porre il turista in fermo di polizia fino al momento del rimpatrio, che avviene a spese del turista stesso. Il visto d’ingresso viene concesso per un periodo massimo di trenta giorni, rinnovabile per ulteriori 30 giorni (per una durata complessiva di 60 giorni) dietro pagamento di una tassa statale presso i locali uffici delle autorità di immigrazione. Le attività svolte durante il soggiorno a Cuba debbono essere coerenti con la tipologia di visto richiesta. In particolare, si rammenta che il visto turistico non consente lo svolgimento di alcuna attività lavorativa o di attività diverse da quelle prettamente legate al turismo (come, ad esempio, la professione giornalistica). In caso di violazione delle disposizioni migratorie cubane le sanzioni sono piuttosto severe e comportano la detenzione e l'espulsione dal Paese.

Secondo la legislazione degli Stati Uniti, che si applica anche ai cittadini stranieri, i viaggi diretti tra Stati Uniti e Cuba sono soggetti a forti restrizioni  (https://www.ecfr.gov/cgi-bin/text-idx?SID=b5ee59d94ee45bba6a049240298f1cff&mc=true&node=se31.3.515_1560&rgn=div8); in particolare non sono consentiti viaggi per motivi di turismo. Tale normativa si applica sia ai viaggiatori in partenza dagli Stati Uniti con destinazione Cuba, sia a quelli in arrivo negli Stati Uniti in provenienza da Cuba, anche se solo in transito.
Le nuove norme legate al COVID-19 hanno modificato parte della viabilità all'interno del Paese e  hanno introdotto modifiche anche nelle procedure di ingresso dall’estero.Prima della partenza, si consiglia di consultare attentamente gli eventuali aggiornamenti in materia pubblicati sul sito dell'Ambasciata d'Italia a L'Avana
https://amblavana.esteri.it/ambasciata_lavana/it/ nonché su quello del Ministero del Turismo cubano http://www.mintur.gob.cu/

VIAGGI ALL’ESTERO DEI MINORI: si prega di consultare l’Approfondimento di questo sito Documenti di viaggio -documenti per viaggi all’estero di minori

Formalità valutarie e doganali: al momento dell’ingresso nel Paese è obbligatorio dichiarare la quantità di valuta estera se questa supera i 5.000 dollari USA. In assenza di tale dichiarazione ci si espone, al momento dell’uscita dal Paese, al sequestro dell'importo eccedente i 5.000 dollari. In assenza di tale dichiarazione ci si espone, al momento dell'uscita dal Paese, al sequestro dell'importo eccedente i 5.000 dollari. Si ricorda che, a causa dell'embargo statunitense nei confronti di Cuba, l'ingresso di dollari nel Paese non è autorizzato dalle Autorità americane. Non è possibile, quindi, inviare tale valuta da e verso Cuba attraverso il sistema bancario internazionale, né utilizzare carte di credito emesse da istituti statunitesi o collegati a banche statunitensi, né travellers cheques in dollari USA. 
Per informazioni specifiche, si suggerisce di consultare anche il sito delle Dogane di Cuba www.aduana.co.cu.
 
Limiti alle importazioni a carattere non commerciale per i turisti: i viaggiatori diretti a Cuba possono portare nel bagaglio i propri effetti personali ed inoltre oggetti, nuovi od usati, fino ad un valore massimo di 1.000 dollari. Fino a 50,99 dollari vi è completa esenzione da imposte, mentre per le importazioni fino ai 1.000 dollari si applica un’imposta progressiva (200 dollari da 51 a 250,99$, 250 dollari da 251 a 500,99$, 500 dollari da 501 a 1000$). Si è soggetti ad un’imposta di 1.575 dollari in caso di importazioni superiori ai 1.000 dollari in valore. Sono esenti da imposte anche i medicinali fino a 10 chili. E' autorizzata l'importazione temporanea con obbligo di riesportazione al termine del soggiorno di alcuni elettrodomestici ad uso personale (ad es. rasoi elettrici, radio, registratori, macchine fotografiche, ecc.). E’ ammessa altresì l’importazione temporanea di computer portatili e telefoni cellulari. E’ assolutamente vietato importare frigoriferi, freezer, condizionatori, cucine e forni elettrici, ferri da stiro e scaldabagni e tutto ciò che possa far incrementare il consumo elettrico nel Paese. Richiede una specifica autorizzazione del competente Ministero dell’Informatica e delle Comunicazioni cubano l’importazione di apparecchiature telefoniche e di trasmissione radiofonica e satellitare. Gli animali vivi e le piante, così come i prodotti di origine animale o vegetale (come i cereali e le paste alimentari) sono soggetti a previa autorizzazione da parte delle competenti Autorità veterinarie e fitosanitarie cubane.

Limiti alle esportazioni a carattere non commerciale per i turisti:
Possono essere esportati:
fino a 100 pesos in moneta nazionale e 200 pesos in moneta convertibile;
sigari fino a 23 unità sfuse (si consiglia, tuttavia, di munirsi di regolare fattura per evitare eventuali sequestri della mercanzia);
Non possono essere esportati:
beni appartenenti al patrimonio culturale, anche quando siano stati acquistati in negozi o presso rivenditori privati autorizzati (ad esempio oggetti d’arte, libri, artigianato e oggetti antichi presenti in alcune delle zone a grande concentrazione turistica). L’esportazione dei suddetti beni è soggetta a norme doganali rigorose, pena il sequestro della merce.
Il sequestro avviene di norma quando:
i beni appartengono al Patrimonio Nazionale e non si è in grado di esibire l'autorizzazione da parte del Ministero della Cultura che viene di norma rilasciata, ove pertinente, all’atto dell’acquisto (è comunque bene richiederla);
quando si tratta di tutti quei beni che si trovano nelle collezioni dei musei della rete nazionale o che possiedono un valore archeologico, storico, letterario, educativo, artistico, scientifico e culturale in senso generale. Si raccomanda, soprattutto nel caso di quadri e libri vecchi, di richiedere e conservare la ricevuta verificando che vi sia apposta l'etichetta obbligatoria.

Acquisto di beni e servizi: si consiglia di pretendere sempre il rilascio di una ricevuta attestante l'avvenuto pagamento. Tale accorgimento vale in particolare nel caso di attività che possano comportare rischi di incidenti (es. attività sportive e nautiche) e per i quali sia prevista una copertura assicurativa. In assenza di tale ricevuta, non esiste alcuna garanzia che la polizza venga effettivamente stipulata dal venditore.