Cool surfing spots!

Sei in: » Europa » Russia » Samara

Viaggiare Sicuri Russia

Ultimo aggiornamento: 03/05/2022
Informazioni Generali

Indicazioni generali, ordine pubblico e criminalita'

La microcriminalità (soprattutto scippi e furti), benché largamente inferiore rispetto ad altre metropoli europee, è sempre più diffusa nei grandi centri urbani (Mosca, San Pietroburgo) in aree quali mercati generali, metropolitane, stazioni ferroviarie.


Rischio terrorismo

L’annunciata conclusione dell’intervento militare in Siria espone il Paese a maggiori rischi di attentati terroristici di matrice islamista, legati anche al rientro dei numerosi cittadini russi che, secondo le Autorità di Mosca, hanno militato nelle file dell’ISIS in Siria. 
Un attentato ha colpito San Pietroburgo il 3 aprile 2017 causando diversi morti e feriti. A meta’ dicembre 2017 le Autorità russe hanno sventato un attentato alla cattedrale di Kazan, nel centro di San Pietroburgo, mentre il 27 dicembre nella stessa città si è verificata un’esplosione in un supermercato. A seguito di tali episodi, le Autorità russe hanno ulteriormente intensificato i controlli adottando altre misure considerate opportune nei luoghi ritenuti “sensibili” a possibili attacchi terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, grandi centri commerciali e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, a Mosca ed in altri centri urbani del Paese. Sono frequenti le operazioni di polizia finalizzate all’identificazione di possibili terroristi e alla prevenzione del reclutamento di nuovi membri.
Una traduzione d’uso del prontuario di raccomandazioni sui comportamenti da tenere in caso di atto terroristico, predisposto dai Servizi Federali di Sicurezza russi è disponibile sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Mosca

Le Autorità russe sensibilizzano gli utenti del servizi metropolitano e ferroviario, attraverso frequenti annunci, sui rischi di natura terroristica ed invitano a riferire alle forze di polizia comportamenti ed oggetti sospetti.


Rischi ambientali e calamita' naturali

Le severe condizioni climatiche dei mesi invernali possono essere aggravate da perturbazioni che determinano abbondanti nevicate o rilevanti abbassamenti delle temperature, presentando rischi per la salute in caso di prolungata esposizione al freddo e causando difficoltà nei trasporti.
Nel periodo invernale, il ghiaccio presente su strade e marciapiedi è spesso causa di traumi: si sono verificati incidenti anche gravi a causa della caduta di neve e ghiaccio dai tetti degli edifici.
Si raccomanda di aggiornarsi in loco sulle previsioni meteorologiche (è possibile anche consultare il sito del Centro Idro-meteorologico russo
www.meteoinfo.ru).


Aree di particolare cautela

Sono sconsigliati i viaggi nelle Repubbliche del Caucaso del Nord, del Daghestan, della Cecenia, dell’Inguscezia, e nei Distretti del Territorio di Stavropol prossimi al confine amministrativo con Daghestan e Cecenia, aree interessate da ricorrenti azioni di gruppi armati, scontri a fuoco con le Forze dell’Ordine ed atti terroristici.
Si raccomanda la massima prudenza in caso di viaggi, da effettuarsi solo se strettamente necessari, nelle Repubbliche di Kabardino-Balkaria, Karachaevo-Circassia e Ossezia del Nord, dove si sono registrate negli ultimi anni attività di gruppi armati ed azioni terroristiche.
Per i viaggi nelle zone più remote della Russia (ad esempio Kamchakta o alcune aree della Siberia) si raccomanda di dotarsi di telefono satellitare, comunicandone il numero alla partenza a familiari o persone di contatto.

La Regione di Rostov, pur essendo abitualmente sicura, sta risentendo sensibilmente del conflitto in Ucraina Orientale, essendo al confine con la zona del Donbass. Esiste una situazione di pericolo in tutta la zona di confine, in particolare in prossimità dei punti di frontiera e di polizia, che sono stati più volte oggetto di sparatorie. Si sconsiglia vivamente il transito automobilistico ai punti di confine nell’area.
L’entrata nelle regioni separatiste ucraine del Donbass (Donezk e Lugansk) dalla Russia è fortemente sconsigliata, indipendentemente dallo scopo del viaggio. L’entrata in Donbass con un visto russo non sempre garantisce la possibilità di rientrare con conseguente impossibilità di lasciare il territorio.
Le regioni di confine con l’Ucraina non sono sicure e vanno evitati i transiti e gli spostamenti in tali aree.


Avvertenze

Si consiglia ai connazionali di:
- registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO;
-
adottare le normali precauzioni contro il rischio di atti di microcriminalità;
- adottare la massima cautela nel frequentare luoghi affollati e snodi della rete di trasporto che potrebbero essere oggetto di attacchi;
- evitare assembramenti e manifestazioni, tenersi informati attraverso i media locali e seguire scrupolosamente le indicazioni delle autorità locali, in particolare in caso di allarmi o controlli rinforzati;
- adottare comportamenti ispirati alla massima cautela, in considerazione del fatto che la microcriminalità (soprattutto scippi e furti), benché largamente inferiore rispetto ad altre metropoli europee, è sempre più diffusa nei grandi centri urbani (Mosca, San Pietroburgo) in aree quali mercati generali, metropolitane, stazioni ferroviarie etc;

- non mostrare in pubblico eccessive quantità di denaro o gioielli vistosi;
- non mettersi in condizioni di rischio frequentando posti o locali notoriamente malfamati, in particolare se non accompagnati da guide e gente del posto;
- osservare particolare attenzione nei luoghi maggiormente frequentati da cittadini stranieri (per esempio: Piazza Rossa, Arbat, ecc.), poiché si segnalano frequenti casi di raggiri nei confronti di turisti;
- adottare particolare cautela nelle regioni isolate in quanto le strade sono talvolta deserte per lunghi tratti;
- prestare particolare attenzione negli spostamenti notturni in zone extra-urbane a causa della scarsa illuminazione;
- valutare con la massima attenzione l’attendibilità di annunci matrimoniali. Ripetuti casi di truffa (“scamming”) sono stati denunciati da cittadini italiani che sono stati contattati da sedicenti agenzie matrimoniali che pubblicano annunci ingannevoli su Internet oppure da giovani russe che si dichiarano (a distanza) disponibili a relazioni. In molti casi si tratta di azioni con intenti meramente speculativi;
- verificare con scrupolo richieste da parte di società russe che chiedono cospicui anticipi di denaro per beni o servizi. Spesso si tratta di società inesistenti.

La polizia stradale russa presidia permanentemente le strade urbane ed extraurbane ed è molto assidua nel contestare infrazioni, oltre che nell'effettuare controlli di routine. È pertanto consigliabile assicurarsi che la documentazione personale e del veicolo siano conformi alle norme e attenersi scrupolosamente alle regole, specie quanto ai limiti di velocità.


Dati Paese

Capitale: Mosca
Popolazione: 143.000.000
Superficie : 17.075.400 Km²
Clima: varia da quello marittimo (all’estremo della Russia nordoccidentale) a quello aspro continentale (in Siberia) e a quello monsonico (in estremo Oriente). Le temperature medie di gennaio sono comprese tra 0 e –50 C, quelle di luglio tra +1 e +25 C, le precipitazioni variano da 150 al 2000 mm all’anno.
Fuso Orario: + 2h quando in Italia è in vigore l’ora solare, +1 quando è in vigore ora legale (fuso di Mosca).  Nelle altre regioni si va da +1h (solo Kaliningrad) a +9h.
Lingue: russo.  In russo (alfabeto cirillico) sono scritte tutte le informazioni pubbliche. La segnaletica stradale nelle principali città reca scritte in russo e in inglese. La diffusione dell'inglese parlato è piuttosto limitata.
Religione: prevalenza cristiana ortodossa; musulmana, cattolica.
Moneta:  Rublo
Prefisso telefonico dall’Italia: 007 (495 o 499 per mosca)
Prefisso telefonico per l’Italia: 0039
Telefonia: nel Paese è attiva la rete cellulare – si può ricevere e chiamare anche con una scheda italiana. Internet: nei migliori hotel e in alcuni locali delle grandi città vi è copertura wi-fi, in alcuni casi gratuita. La copertura wi-fi all’aperto è a pagamento e incostante.  Nelle zone di copertura della rete cellulare si possono utilizzare modem USB per standard GSM o (dove attivo) superiore.


Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese