Sei in: » Chickens

Come arrivarci da:
Nort Male Atoll > Thulusdhoo Chickens

Questo spot deve il suo nome ad un allevamento di polli presenti sull'isola. Il periodo ideale per praticare il surf si ha quando i venti soffiano da nord-ovest e nord-est. Se le condizioni della mareggiata non sono giuste c'è il rischio che le onde siano troppo veloci.

Una veloce e lunga sinistra con due sezioni che con l'alta marea e grandi swell da sud-est si collegano. Ottima condizione quando i venti soffiano da nord-ovest e nord-est. Se le condizioni della mareggiata non sono giuste quest'onda è troppo veloce. Deve il suo nome ad un allevamento di polli sull'isola.

Onda situata nell'isola disabitata di Villingilimathi Huraa, vicino all'isola di Thulusdhoo (dall'altra parte del canale). Questa onda regge le dimensioni dello swell da 3 piedi a oltre 10 piedi e offre corse fino a 500 metri di lunghezza. Questa è una lunga onda a sinistra con 2 sezioni in cui è possibile ottenere facilmente tubi sull'ultima sezione dell'onda.

ING: In the same channel than Cokes. Another amazing left-hander. The fastest wave of the area. The bigger, the better. Receives also more swell than elsewhere. The point can be tubular with a very long shoulder in the second section.

Wave located in Villingilimathi Huraa uninhabited island, next to Thulusdhoo Island (on the other side of the channel). This wave holds swell size from 3ft to well over 10ft and provides rides up to 500m long. This is a long left-hand wave with 2 sections where you can easily get barrels on the last section of the wave.

On its big swell days and perfect wind conditions, it may be one of the best waves in the world, only advisable for intermediate or experienced surfers. The best thing about Chickens is it gets the most swell out of most the breaks in North Male. Works well with winds from north-west and north-east. The name of this wave is due to the poultry farm that exists on the island, and not due to surfers' reaction to high swells!


Condizioni

Onde

__Sinistre
Ottime sinistre tubanti


I lati negativi

Non adatto ai principianti. Il livello in acqua è alto e l'onda chiude su scogli. Per raggiungere lo spot è necessario pagare 10 dollari.

Bello il mare ma l'atollo è un po' trascurato da parte della popolazione locale. 


Info

L'arcipelago delle Maldive è uno dei paradisi tropicali più belli al mondo, si trova in pieno Oceano Indiano ed è formato da 1.190 isolette idilliache, riunite in 26 atolli formati da spiagge di sabbia bianca, palme verdeggianti, lagune turchesi e riparati dal reef corallino esterno su cui rompono le mitiche onde che fanno delle Maldive una delle mete più famose e ambite da tutti i surfisti del mondo! La maggior parte delle isole sono disabitate e molte di queste nascondono onde mai surfate da nessuno! Grazie al Boat Charters avrete la possibilità di esplorare tutti gli spot ed essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Vivrai il mare e le onde delle Maldive intensamente dall'inizio alla fine, ottimizzerai i tempi al massimo e potrai surfare dalle prime luci dell'alba fino al tramonto senza perdere un attimo. Immagina di svegliarti al mattino presto ed essere subito sullo spot. Surfare, fare colazione osservando le onde, rilassarti e poi surfare ancora e ancora e ancora... fino al tramonto. Anche coloro che non surfano non si annoieranno, essi avranno infatti la possibilità di fare snorkeling tra i fondali più famosi del mondo e visitare le stupende spiagge vergini maldiviane. Dopo cena è possibile sbarcare su uno dei resort disponibili sugli atolli che offrono intrattenenimenti come Bar, Disco, Shopping (Huduranfushi, Club Med previa autorizzazione del villaggio). La temperatura dell'acqua è sempre calda, il mare turchese e cristallino, i venti off shore, le onde perfette, destre e sinistre srotolano su reef non impegnativi. Onde divertenti e lunghe, adatte ad ogni livello di esperienza, da condividere con amici, delfini, tartarughe e diverse varietà di pesci tropicali. Clima Il clima delle Maldive è tropicale caldo ed è regolato dai monsoni che determinano due stagioni, l'inverno asciutto e l' estate umida. Il monsone di nord-est soffia da novembre ad aprile determinando un inverno secco e temperato. Da maggio a ottobre spirano i venti di sud-ovest portando piogge e mare mosso. La temperatura media oscilla tra i 28 e i 30 gradi centigradi, con punte di 35 C° a febbraio e a marzo. L'umidità raggiunge anche il 90% ma la brezza dell'oceano spazza via l'afa. La temperatura media dell'acqua è di 26-27 C°.


A proposito di: Malè (Atollo Kaafu (Atollo Mal))

Malé: piccola, pittoresca e densamente popolata, Malé non è spettacolare, ma è comunque una capitale unica nel suo genere, così pulita, ordinata, con moschee e mercati, labirinti di stradine. A volte sembra una tranquilla cittadina di provincia, ma poi si vedono nuove costruzioni dappertutto e allora sembra quasi che la città stia per esplodere. L'isola di Malé è lunga 2 km e larga 1 km ed è totalmente coperta di edifici e di strade, ma conserva alcuni spazi aperti sapientemente utilizzati. La popolazione ufficiale è di 81.600 abitanti, ma con i lavoratori stranieri e residenti in altre isole si arriva a 100.000 persone. Il territorio dell'isola è stato raddoppiato con terra rubata al mare e se non basta lo spazio, come per l'aeroporto, si passa ad altre isole: ottima soluzione per ridurre la pressione su Malé. Tra le cose più o meno interessanti della capitale, segnaliamo il Museo nazionale in cui sono esposti alla rinfusa tesori del sultano e reperti archeologici raccolti da Thor Heyerdahl - molti dei quali sono anche ripresi nel suo libro 'The Maldive Mistery'. Vicino al museo ci sono il piacevole Parco del sultano e il Centro islamico e la Grande moschea del venerdì, che si riconosce in tutta la città. In tutta Malé ci sono una ventina di moschee, alcune delle quali sono poco più che una stanza con tetto di ferro. La più antica è la Hukuru Miskiiy, famosa per le belle decorazioni in pietra finemente scolpita; un lungo pannello, inciso nel XIII secolo, commemora l'introduzione dell'Islam nelle Maldive, mentre all'esterno ci sono la tomba di Abu Al Barakaath e le lapidi degli altri sultani. Interessante è anche il Bazar di Singapore, un insieme di negozi che vendono bei manufatti locali e cianfrusaglie importate; ci sono anche spacci in cui la gente dei villaggi va a comprare stoviglie, oggetti per la pesca e la navigazione e altri beni di prima necessità. Nei piccoli locali pubblici gli uomini si fermano a mangiare, fumare, bere tè e chiacchierare. A Malé ci sono buone possibilità di sistemazione a prezzi economici, ma la vita notturna si svolge unicamente in qualche sala da tè e in alcuni ristoranti per occidentali. Ci sono un paio di cinema in cui trasmettono saghe indiane e i maggiori successi hollywoodiani.

Indirizzi utili