Come arrivarci da:
Campiglio Ursus Snowpark

Madonna di Campiglio e Ursus, binomio inscindibile che fa di questa località Trentina una delle migliori realtà Freestyle del Nord Italia. Il park si trova in cima alla zona del Grostè a 2500 metri d’altezza in un ambiente a dir poco superlativo.

All’interno del park strutture di tutti i tipi dal mega funbox al piccolo salto per i principianti a decine di rail e box di ogni tipo. Il tutto coordinato dall’Olimpionico Alberto Schiavon e gli shaper Icio e Bat. E da quest’anno Campiglio raddoppia con un piccolo snowpark in zona 5 laghi!

Strutture: 33
Innevamento artificiale: SI
Strutture in sequenza: SI
Strutture per principianti: SI

Contatti:
www.ursus-snowpark.com


A proposito di: Trento (TN) (Trentino Alto Adige)

Trento ├Ę un comune di 110.142 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia nonch├ę della regione Trentino-Alto Adige.
Trento si svilupp├▓ come insediamento retico di fondovalle. Nonostante non esistano a tutt'oggi certezze sull'influsso che le trib├╣ autoctone retiche subirono da altre popolazioni antiche, ├Ę molto probabile che la Valle dell'Adige, sentiero di transito nord-sud, abbia permesso frequenti scambi culturali con i Veneti, gli Etruschi, i Cimbri e quasi certamente Galli, popolazione celtica. La conquista romana, dopo diversi scontri con le trib├╣ retiche, avvenne verso la fine del primo secolo a.C.. Trento, sorta gi├á prima della conquista come accampamento militare romano, venne battezzata Tridentum. In periodo augusteo il ruolo strategico della citt├á crebbe, essendo l'Impero impegnato in una serie di operazioni militari nell'arco alpino. Trento si svilupp├▓ a partire da una pianta quadrangolare, delimitata da un lato dal fiume Adige, mentre dagli altri tre lati era circondata da mura e fossati, con torri quadrangolari e porte per l'accesso. Le vie cittadine si svilupparono in maniera ordinata, parallelamente all'impianto del cardo e del decumano secondo i principi dell'urbanistica romana. Tridentum era dotata di tutte le infrastrutture proprie di un importante centro romano: era presente un foro, un anfiteatro e una zona adibita alle sepolture all'esterno alle mura della citt├á. Era inoltre un importante snodo viario: situata lungo la via Claudia Augusta Padana, da Trento partiva anche la via Claudia Augusta Altinate che attraverso la Valsugana collegava la citt├á con il Veneto. Nonostante la difficile situazione politica venutasi a creare con la crisi politica dell'Impero, Trento rimase anche nel IV e nel V secolo il centro economico, commerciale e militare della regione.