Sei in: » Porto Pollo

Come arrivarci da:
Palau Porto Pollo

Porto Pollo è LO SPOT. Situato nel nord della Sardegna, fraPalau e Santa Teresa, chi arriva a Porto Pollo per la prima volta non può che restarne affascinato: decine, forse centinaia di vele nelle giornate buone che colorano il cielo. Sullo sfondo un paesaggio da togliere il fiato: acqua cristallina, spiaggia bianchissima, profumo di macchia mediterranea nell'aria. Questo è il bello della Sardegna. Porto Pollo è in realtà costituito da due baie, due mezzelune di sabbia formate dalla striscia di terra che collega la Sardegna al piccolo isolotto di fronte. Sopravento e sottovento windsurf e kitesurf, scuole, bar, aree relax. Ma Porto Pollo non è famoso solo per la bellezza dello spot. Questo è anche uno degli spot più ventosi d'Italia e forse dell'intero mediterraneo. Qui il vento che si incanala nelle bocche di bonifacio soffia spesso a 30 nodi ed oltre e con una frequenza da spot brasiliani. Anche in estate, quando nella maggior parte del mediterraneo c'è poco più che una bava di vento qui succede di navigare con 20 nodi.
A Porto Pollo non avrete certo difficoltà a trovare un'ottima scuola di kitesurf. Fra le più note possiamo ricordare il Kitesurf Village e lo Sporting Club Sardinia.

Per il Windsurf. Scoperto da Robby Naish lo spot è composto da 2 baie divise da una stretta lingua di terra.
E‘ l’ideale per gli amanti dello speed e gli appassionati delle onde perchè una baia ha il vento da mare con onde e l’altra il vento da terra con acqua piatta.
Dato che il vento varia spesso di intensità, il posto è adatto anche ai surfisti meno esperti. Tramontana, Maestrale, Ponente e Scirocco, sono i venti forti che soffiano tutto l’anno con 5 – 9 Bft. nel canale tra la Corsica e la Sardegna.
In primavera inizia la stagione con la Tramontana rafficato da nord ad est che può arrivare a 6 – 8 Bft. D’estate il vento ideale per i surfisti è il Ponente (da sud ad ovest) con una media di 4 – 8 Bft. In autunno arriva lo Scirocco dal Nordafrica, normalmente con 5-6 Bft., ma spesso anche fino a 9 Bft. Grazie alle colline basse tutti i venti arrivano senza nessun ostacolo.

Lo spot più conosciuto di tutta Italia e forse di tutta Europa. La leggenda narra che negli anni 70 fu proprio lo "Zio"in persona , Robby Naish, a scoprire lo spot. Ma leggende a parte, l'Isola dei Gabbiani è una meta obbligatoria per ogni surfista che si rispetti, è come la mecca per i mussulmani, almeno una volta nella vita bisogna esserci stati. Porto pollo è lo spot free-style-ride-race e chi più ne ha più ne metta. Il vento bacia questa penisola mentre nel resto della zona c'è una cippa pazzesca. Ponente e mistral sono i venti dominanti, si esce da ogni parte si voglia uscire. Acqua super piatta o cioppo formato? Libera scelta, dipende solo da quello che si vuole fare. Qui si trova gente tutto l'anno, mentre i surfpoint sono aperti da pasqua a novembre. Il mitico campeggio offre ospitalità e le case in affitto non mancano. Qui troverete il meglio del freestyle italiano, party on the beach e un vero ambiente surfistico, ma non preoccupatevi se non siete all'altezza o non avete rig all'ultimo grido, perchè troverete sicuramente qualche crukko che usa ancora alberi in alluminio e bic astro rock.... irriducibili!!! I local autoctoni e di importazione sono tanti, come tanti sono i personaggi che gravitano intorno a porto pollo. Il Rasta, Il Cresta, lo Sciamano ecc ecc non sono i nomi di no-global ma di surfisti che potrete trovare in acqua, e poi tanti SARDI fortissimi uno per tutti Valentin R. Niente altro da aggiungere se non un consiglio, occhio ai vigili che in piena estate sono più arretti di una cagna in calore e non fanno sconti neanche ai sardi.


Caratteristiche Vento: Rafficato, Sideshore, Variabile Consistenza (frequenza onde): Alta (140gg/anno o più)
Direzioni vento prevalente  Direzioni di provenienza del vento: NordOvest
Inizia a lavorare con:5-10 nodi
Regge fino a: 10-20 nodi



SW, W, NW, N, NE, il piu' famoso e ventoso istmo del mondo che collega la terra ferma con l'Isola dei Gabbiani, sabbioso, freestyle, si esce sia a dritta che a sinistra, il vento e molto rafficato e raggiunge durante le perturbazioni intensita' ragguardevoli fino a oltre 50-60 nodi


Come arrivare

Da Olbia, seguire la SS 125 fino a Palau e poi proseguire, verso Santa Teresa, fino al bivio per l'Isola dei Gabbiani. Da Olbia dirigersi verso Palau, al bivio prima di accedere a Palau proseguire per l'Isola dei Gabbiani (indicata al bivio) dopo circa 4Km. Svoltare per l'isola dei gabbiani.....


Materiali piu' utilizzati

A seconda del vento, da 3.5 a 9.0
Tavole da Freerider e Slalom


Quando andare

Tutto l'anno, da Gennaio a Dicembre.
Troverete sempre le condizioni ideali per divertirvi.
Tenete presente che Agosto è il mese meno ventoso. Stagione migliore Mesi migliori dell'anno: Maggio, Giugno, Settembre, Ottobre

 


Spot adatto...

C'è da divertirsi per tutti.


Consigli di viaggio

Prenotate sempre per tempo il traghetto.


Scuole e noleggi

Ci sono 4 scuole sullo spot, di Windsurf e Kitesurf.


Informazioni extra

C'è una discoteca nel campeggio dell'Isola dei Gabbiani, ma le vicine Palau e Santa Teresa offrono parecchi divertimenti.


I lati positivi

Il parcheggio è vicino alla spiaggia. Procurarsi il cibo è molto facile.


I lati negativi

Ancora non ne conosciamo, comunicatecelo


Ricettivita'

La zona è piena di Alberghi, Campeggi, Camere singole, Residence.
I prezzi sono variabili a seconda della vicinanza al mare.


Info

Uno dei migliori spot italiani dedicato al kite è Porto Pollo. La fama di questa località situata nel Nord della Sardegna tra Palau e Santa Teresa di Gallura, comincia all’inizio degli Anni 80 quando venne scoperta dal campione di kite e windsurf, lo statunitense Robby Naish, che giunto in questa spiaggia in una giornata con 40 nodi di Maestrale la definì una “palestra naturale perfetta“. E lo diceva uno che viveva alle Hawaii.

A colpire di Porto Pollo è innanzitutto la bellezza del paesaggio: lo spot si presenta come una penisola unita alla terraferma da un istmo di sabbia che forma due baie: quella di Ponente, posta sopravento, caratterizzata da un leggero moto ondoso (nel gergo dei surfisti chiamato “chop“) e quella di Levante, sottovento, che presenta condizioni di acqua piatta, ideale per i principianti. La sabbia bianca delle spiagge, le acque smeraldine e gli odori della macchia mediterranea di questo tratto di costa lasciano semplicemente a bocca aperta.

Poi ci sono le condizioni di vento: Porto Pollo si trova infatti al centro delle Bocche di Bonifacio tra la Sardegna e la Corsica e qui la ventilazione non manca mai tutto l’anno: Maestrale e Ponente sono i venti migliori e superano spesso i 20 nodi. La kite beach, ossia la zona riservata al kitesurf con corridoio di lancio autorizzato dalla Capitaneria di Porto, si trova nella baia sopravento, mentre le scuole dove prendere lezioni o noleggiare l’attrezzatura sono dislocate nella baia sottovento, insieme a bar, ristoranti e aeree relax dove l’intrattenimento si dilunga fino a notte.


A proposito di...

Olbia-Tempio (OT)

La Provincia di Olbia-Tempio (in gallurese Pruncia di Tarrana-Tmpiu, in sardo Provntzia de Terrana-Tmpiu) una provincia della Sardegna. Affacciata a nord sul Mar di Sardegna, uno stretto canale che la separa dalla Corsica, e ad est sul Mar Tirreno, confina: ad ovest con la Provincia di Sassari, a sud con la Provincia di Nuoro. Conta complessivamente 26 comuni con una popolazione di 154.319 abitanti (il 9,2% della popolazione sarda) e si estende per 3.397 km (il 14,1% del territorio sardo).

Sardegna

Il potenziale surfistico della Sardegna é altissimo, oltre ai moltissimi spot, alla elevata qualità dell'acqua, l'isola ha una frequenza di onde surfabili che sfiora le 200 giornate l'anno! Eccetto le zone di Cagliari e Putzu Idu, gli spot sono poco affollati e a volte vi troverete a surfare da soli onde da sogno. Le mareggiate colpiscono l'isola da ogni direzione ma è il Maestrale (N/O) a fare la differenza. Non è raro visitare l'isola e trovare onde superiori ai 3 m; in condizioni particolari le onde possono raggiungere i 4 m! Se il vostro quiver comprende una 6' 8" portatevela appresso, può servire. Anche se sono molti anni che il surf è sbarcato in Sardegna, sicuramente sono ancora molti gli spot da scoprire. Periodi migliori per visitare la Sardegna; Autunno, Inverno e Primavera. I surfisti locali sono amichevoli se sai essere rispettoso nei loro confronti.

La Sardegna, con suoi 1850 km di costa, è da anni considerata una delle mete preferite dai surfisti italiani ma anche europei e extraeuropei. In particolare il Litorale del Comune di San Vero Milis, che si estende dalla pineta di Is Arenas fino alle falesie di S’arena Scoada, può vantare la maggiore concentrazione di “SURF SPOT” (luoghi adatti alla pratica del surf da onda) di qualità dell’intero bacino Mediterraneo. Grazie alla sua esposizione ai venti di maestrale ed alla particolare formologia della costa, ne fanno una delle zone di maggiore interesse per tutti gli appassionati di sport acquatici dell’intero continente Europeo. Le statistiche parlano di oltre 200 giorni all'anno in cui è possibile praticare il surf da onda.

SURFING GUIDE: 

Equipment
Winter: 4/3mm fullsuit - Spring: 3/2mm fullsuit - 
Autumn: 3/2mm shortsuit - Summer: Boardshort/shortsuit

Equipaggiamento: 
Inverno: 4/3mm Muta intera - Primavera 3/2mm intera - 
Autunno: 3/2mm mutino - Estate: Boardshort/Mutino estivo

Water Temperature (°C)
Winter: 14/16° - Spring/Autumn:18/21° - Summer: 21/26°
Temperatura dell’acqua (°C)
Inverno: 14/16° - Primavera/Autunno:18/21° - Estate: 21/27°

Swell frequency 
≥200 days per year 
Frequenza Mareggiate 
≥ 200 giorni l'anno

Migliori Periodi: Giugno - Luglio - Settembre - Ottobre - Novembre - Marzo - Aprile - Maggio
Best Season: June - July - September - October - November - March - April - May