Come arrivarci da:
Lago di Garda Riva del Garda - Hotel Pier

Lo spot consiste nell'area del famosissimo Hotel Pier, dove in passato si sono svolte alcune edizioni della King of the Lake nonche' sede di uno dei piu' famosi e quotati surf center del mondo: il Michiel Bouwmeester Pro Center, piu' alcune spiaggette limitrofe a sud e a nord dell' hotel.
Lo si trova arroccato sotto le roccie sulla gardesana occidentale arrivando da nord partendo da Riva del Garda e superando il promontorio del Ponale, arrivando da sud si deve invece superare Limone e dove il lago ricomincia a stringersi superare Capo Ramol.

A parte l'Hotel Pier, attrezzatissimo per la pratica del windsurf, a partire da sud in poche centinaia di metri troviamo "il Monumento" che segna il confine fra la provincia di Trento e quella di Brescia (famoso punto di rilevazione dei record di velocita' degli idrovolanti ai tempi della grande epopea dell'aviazione Gardesana), le spiaggette "dei Salici", l' Hotel Pier stesso e la "spiaggia dei Maiali" (microscopica, dicono che il nome e' dovuto alla presenza in anni lontani di un porcile).

Negli anni i pochi posti disponibili "free" sono di fatto scomparsi e la polizia municipale di Riva d/G non e' per niente tollerante, anzi .... ricordate: per il solo fatto di esistere la vostra macchina verra' multata applicando gli articoli piu' vizzosi (parco protetto etc. etc.) del codice in modo molto pesante ed in piu' la rimozione e' assicurata ....

Per questo motivo l'unico modo per accedere alle suddette "spiagge" (termine inappropriato dato che si possono misurare in centimetri quadrati ...) e' scaricare la roba al volo in mezzo alla strada, portare il mezzo a qualche km di distanza sperando di trovare parcheggio e munirsi magari di biciclettina smontabile per ritornare allo spot. L'altrenativa piu' comoda e' altrimenti pagare l'obolo per parcheggiare dentro l'hotel, il posto se si arriva un in orario decente si trova, ma che prezzi!!! certo che poi diventa tutto piu' semplice, rastrelliere, scivoli, servizi .... tutto pensato per il surfista.


Condizioni

Vento

Termico
lOra soffia veramente forte in primavera estate


Quando andare

Lo spot del Pier e' una leggenda, qui' l'Ora soffia veramente forte in primavera/estate (nelle stagioni buone in estate si sono viste anche vele da 4.5 mq, non male per un vento termico locale!!!), con una statistica impressionante al punto che la scuola da la garanzia vento per i propri pacchetti corso tutto compreso!! E' l'unico punto del lago dove veramente l'Ora quasi non ti fa rimpiangere il Peler, se poi ci aggiungi che al mattino spesso e volentieri soffia pure quello .... Il punto piu' famoso e' decisamente la Spiaggia dei Maiali, appannaggio dei pro local, qui negli anni hanno dato spettacolo fior di professionisti, il primo forse fu nei primi anni ottanta il mitico Mike Eskimo che, appena tornato da un periodo trascorso dalle Hawaii importo' in continente l'uso dei sinker (si videro anche delle tavole da 215 cm di lunghezza in quegli anni!!!) e i primi boma extra corti.


Un grazie per aver collaborato a questa guida a...

www.pradelafam.net/


A proposito di...

Trento (TN)

Trento è un comune di 110.142 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia nonché della regione Trentino-Alto Adige.
Trento si sviluppò come insediamento retico di fondovalle. Nonostante non esistano a tutt'oggi certezze sull'influsso che le tribù autoctone retiche subirono da altre popolazioni antiche, è molto probabile che la Valle dell'Adige, sentiero di transito nord-sud, abbia permesso frequenti scambi culturali con i Veneti, gli Etruschi, i Cimbri e quasi certamente Galli, popolazione celtica. La conquista romana, dopo diversi scontri con le tribù retiche, avvenne verso la fine del primo secolo a.C.. Trento, sorta già prima della conquista come accampamento militare romano, venne battezzata Tridentum. In periodo augusteo il ruolo strategico della città crebbe, essendo l'Impero impegnato in una serie di operazioni militari nell'arco alpino. Trento si sviluppò a partire da una pianta quadrangolare, delimitata da un lato dal fiume Adige, mentre dagli altri tre lati era circondata da mura e fossati, con torri quadrangolari e porte per l'accesso. Le vie cittadine si svilupparono in maniera ordinata, parallelamente all'impianto del cardo e del decumano secondo i principi dell'urbanistica romana. Tridentum era dotata di tutte le infrastrutture proprie di un importante centro romano: era presente un foro, un anfiteatro e una zona adibita alle sepolture all'esterno alle mura della città. Era inoltre un importante snodo viario: situata lungo la via Claudia Augusta Padana, da Trento partiva anche la via Claudia Augusta Altinate che attraverso la Valsugana collegava la città con il Veneto. Nonostante la difficile situazione politica venutasi a creare con la crisi politica dell'Impero, Trento rimase anche nel IV e nel V secolo il centro economico, commerciale e militare della regione.

Trentino Alto Adige

Il Trentino-Alto Adige / Trentino-Südtirol è una regione dell'Italia nord-orientale di 0,9 milioni di abitanti, con capoluogo Trento. Confina a nord con l'Austria, a sud ed est col Veneto ed a sud e ovest con la Lombardia.

Storia
Fino alla fine della Prima Guerra Mondiale, il territorio faceva parte dell'Impero Austro-Ungarico, ed è passato all'Italia con il trattato di pace di St-Germain nel 1919. L'autonomia è la conseguenza dell'Accordo De Gasperi-Gruber. L'aggiunta Südtirol (trad.:Tirolo del sud o Tirolo meridionale) nella denominazione ufficiale è avvenuta agli inizi del nuovo secolo.