Il decalogo degli snowbordisti e sciatori

16-11-2009
Didattica
1) Nell’esercizio della pratica dello sci alpino e dello snowboard è fatto obbligo ai soggetti di età inferiore ai quattordici anni di indossare un casco protettivo.

2) La velocità deve essere particolarmente moderata nei tratti a visuale non libera, in prossimità di fabbricati od ostacoli, negli incroci, nelle biforcazioni, in caso di nebbia, di foschia, di scarsa visibilità o di affollamento, nelle strettoie e in presenza di principianti.

3) Lo sciatore a monte deve mantenere una direzione che gli consenta di evitare collisioni o interferenze con lo sciatore a valle.

4) Lo sciatore che intende sorpassare un altro sciatore deve assicurarsi di disporre di uno spazio sufficiente allo scopo e di avere sufficiente visibilità.

5) Il sorpasso può essere effettuato sia a monte sia a valle, sulla destra o sulla sinistra, ad una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato.

6) Gli sciatori che sostano devono evitare pericoli per gli altri utenti e portarsi sui bordi della pista.

7) È vietato percorrere a piedi le piste da sci, salvo i casi di urgente necessità.

8) Chiunque, trovando una persona in difficoltà non presta l’assistenza occorrente, o non comunica immediatamente al gestore, presso qualunque stazione di chiamata, l’avvenuto incidente, è soggetto alla sanzione amministrativa.

9) I soggetti che praticano lo sci-alpinismo devono munirsi, laddove, per le condizioni climatiche e della neve, sussistano evidenti rischi di valanghe, di appositi sistemi elettronici per garantire un idoneo intervento di soccorso.

10) Nel caso di scontro tra sciatori, si presume, fino a prova contraria, che ciascuno di essi abbia concorso ugualmente a produrre gli eventuali danni.

Le multe più frequenti
Casco assente in minori di 14 anni o in zone dov’è obbligatorio, da 30 a 150 euro
Omissione di soccorso, da 250 a 1000 euro
Fuoripista irregolare con pericolo di valanghe e accessi in aree vietate, da 40 a 250 euro