L'evoluzione dello snowboard

26-11-2009
Didattica
Dalle onde alle piste
Lo snowboard è una delle discipline sportive invernali più recenti, sebbene negli anni venti, sulle Alpi, alcuni montanari utilizzano già lunghe assi per le discese a valle. L'anima dello snowboard prende forma dalle esperienze di alcuni surfisti americani, in particolare da Jack Burchett, il quale nei lunghi periodi di inattività forzata causata dalla stagione fredda decide di utilizzare una tavola da surf sui pendii innevati della California.

Gli ingegneri al servizio della neve
Lo sviluppo delle tavole da snowboard deve molto all'impegno di alcuni appassionati come Sheman Popper, il quale costruisce una rudimentale tavola per far giocare le sue figlie sulle nevi del Michigan. Il suo diventa poi un prodotto industriale che produce quello che è considerato il primo snowboard della storia. Nel 1977, il quindicenne Jake Burton Carpenter, Tom Sims e l'ingegnere Dimitrjie Milovich sviluppano alcuni modelli di tavola innovativi: strati laminati, fibre di vetro e una struttura molto più resistente.

Nascono i surfisti da neve
Le prime competizioni sono organizzate all'inizio degli anni Ottanta da surfisti americani. Nel 1983 prende il via il primo Campionato nazionale di snowboard mentre dieci anni dopo, a Ischgl, in Austria, vengono organizzati i primi Campionati Mondiali della I.E.S., vinti da Michelle Taggart e Kevin Delaney. Nel 1991 nasce in Italia la Federazione Snowboard Italia (Fsi), che fa riferimento alla ISF (International Snowboard federation). Nel 1998 lo snowboard diventa disciplina olimpica. In Italia il successo di questo sport è testimoniato da più di 100 club e da oltre 1600 soci.
L'evoluzione dello snowboard
L'evoluzione dello snowboard