Come Scegliere la propria Tavola

28-10-2004
Boards
Ecco alcuni consigli base per scegliere la tavola adatta. Semplicemente conoscendo il tipo di surfata che farai, puoi iniziare a prendere decisioni su lunghezza, larghezza, sidecut, flex scoop e materiali usati (tutti termini che sotto spiegheremo).
Prima di fare il tuo acquisto potresti considerare di provare qualche tavola ai demo tour organizzati dai migliori marchi, così ti potrai fare una prima impressione.

Che tipo di Snowboarder sei?
Prima decidi che tipo di rider vuoi essere:
- freerider: è la scelta più popolare e versatile per la maggior parte dei rider, e rappresenta l'anima le origini di questo sport.
- freestyler: è trick, air, street, pipe e snow parks. Insomma ti piace volare e chiudere manovre impossibili.
- alpiner: se ti piace andare veloce, gareggiare, e sfiorare la neve con il corpo in curve al limite. Altra cosa da considerare è in quale parte della montagna scendi. Ti piace il ripido, la neve dura o la fresca? Usi gli impianti o preferisci il backcountry? Vuoi provare più di un tipo di snowboarding ? Preferisci una tavola altamente specializzata ad alte prestazioni o una tavola che ti permetta di fare un po' di tutto?

Uomo o Donna, Adulto o Ragazzo
Poichè lo snowboard cresce in popolarità, ci sono tavole specifiche per tutti. Oggi alcune tavole vengono prodotte in base al sesso e allo stile dei riders. Siccome le ragazze tendono ad essere più basse dei ragazzi, ad avere gambe più corte piedi più piccoli allora potrebbero cercare una tavola che sia più dolce, leggera, più stretta e corta. La stessa regola vale per i bambini.

Quale è tuo livello
Sei principiante, intermedio o snowboarder avanzato? Sei aggressivo o meno aggressivo? Ci sono differenti tavole per tutti i livelli. Alcune regole di senso comune sono da considerare:
- Se sei un principiante, scegli un'attrezzatura base che è più economica e che ti permette di esplorare differenti stile di surfata.
- Se sei ad un livello intermedio, probabilmente già conosci le basi ma vuoi una tavola per iniziare a fare qualche trick e scendere su terreni più impegnativi.
- Se sei già ad un livello avanzato e te la cavi con ogni terreno o condizione di neve, allora hai bisogno di una tavola specifica ad alte prestazioni.






Caratteristiche della Tavola.
Ecco la spiegazioni a termini più o meno comuni, prima di passare per un negozio imparateli capirete meglio quello che vi viene detto e saprete riconoscere le differenze tra le diverse tavole proposte.

Lunghezza
La scelta della lunghezza giusta della tavola dipende dalla tua altezza e peso, tipo di neve e terreno che prevedi di rideare. In generale, tavole più corte sono più manovrabili mentre quelle più lunghe richiedono più forza ma più veloci e stabili. Ecco le variabili da considerare:

- statura: in generale, una tavola che arriva tra il mento e il naso e da considerarsi di una lunghezza corretta.
- peso: è la variabile più importante, in quanto devi essere in grado di flettere la tavola per fare curve e tricks. Se sei più pesante della media scegli una tavola più lunga per una migliore risposta in pista e galleggiabilità fuoripista. Se sei più leggero della media scegli una tavola più corta per avere la migliore manovrabilità, e una surfata meno faticosa.
- Neve/terreno: se ami il powder profondo e scendere in anfiteatri ampi e aperti, allora scegli una tavola più lunga per una grande galleggiabilità. Se frequenti terreni tecnici e difficili o stai fisso in park, scegli un lunghezza più corta per la manovrabilità. Pensi di fare backcountry? Considera un tavola lunga per reggere anche il peso extra dello zaino e dell'atrezzatura.

Larghezza
Un altro fattore da considerare nella scelta della tavola e la taglia dei tuoi boot. Snowboarder con un numero di piede dal 11 in su potrebbero 'raspare' la neve usando tavole di larghezza standard. Si 'raspa' la neve quando la punta del piede e il tallone dello scarpone escono troppo dai bordi della tavola. Per evitare questo problema, se presente, si può aumentare gli angoli degli attacchi così da diminuire la sporgenza o aumentare lo stance così da usare la parte della tavola più larga. Altra soluzione e utilizzare gli appositi pad per attacchi in modo da umentare l'altezza dello scarpone dalla tavola o ancora acquistare una tavola più larga (di solito hanno il nome wide o extra-wide). Una tavola wide da maggiore stabilità e galleggiabilità al prezzo di un cambio lamina più lento e meno reattivo.

Flex
Se sei un principiante scegli una tavola con un flex maggiore. Una tavola più morbida, infatti, gira a velocità inferiori e con raggi di curva pi stretti. Se si di livello più avanzato e vai su tutti i terreni allora una tavola più rigida ti darà un grande controllo in curva e una migliore risposta ai tuoi comandi, ma se la tavola e troppo rigida non sarai in grado di fletterla e faticherai di più. Per avere un'idea del flex al momento dell'acquisto puoi farlo premendo con forza al centro della tavola tenendola dritta sul pavimento. In freeride non è necessaria una risposta immediata ma è richiesta un tecnica più smooth e quindi le tavole specifiche per questo hanno flex abbastanza generosi. Sidecut Depth o Raggio di Curva E' la misura del raggio di curva, appunto. Minore è tale misura più stretta sarà la curva sulla neve. Maggiore è il sidecut dichiarato più ampie saranno le curve fatte con questa tavola.

Lamina effetiva.
La lamina effettiva e la parte della tavola che effetivamente sta a contatto con la neve. Maggiore è la lamina maggiore sarà la stabilità alle alte velocità e più lamina taglierà la neve in curva. Più corta è la lamina effettiva più facile sarà curvare e fare tricks.

Materiali e Tecniche di costruzione.
In questo punto non è possibile elencare tutti i materiali e le loro caratteristiche, nomi, brevetti, tecniche, tecnologie, ma alcune cose è importante saperle. Le tavole possono essere costruite con tre tecnologie differenti: Sidewall, Cap e Ibrida (o half cap). Le tavole Cap e Sidewall sono le più comuni.
- Cap: in queste tavole la parte superiore della tavola scende fino alla lamina curvando intorno allo spigolo, si ha quindi una continuità tra parte superiore e laterale della tavola. Questa tecnologia da alla tavola un flex maggiore e un peso complessivo minore, sono tavole più reattive.
- Sidewall: in questo caso si hanno più strati e un parte laterale della tavola visibile e separata. Queste tavole sono durevoli e più facili da riparare, ma al prezzo di un peso maggiore.
Core: il materiale del core e cioè dell'anima attorno a cui tutta la tavola viene costruita, è di legno o di schiuma. Le anime in legno sono le più comuni perché sono solide, durature e con un'ottima risposta. Molti tipi di legno vengono usati per le anime più o meno pregiati e con caratteristiche diverse.
BR>Soletta: il materiale usato per le solette è di solito il poliuretano e può essere sinterizzato o estruso. Le solette sinterizzate sono ottenute scaldando polveri di polimeri che così si aggregano con la tavola. Le sinterizzate sono solette resistenti, veloci e tengono bene la sciolina. Le solette estruse sono ottenute con un estrusione diretta sulla tavola e sono facili da riparare e meno costose.

Un ringraziamento per l'articolo a: http://www.mgsnowboard.com