SL Report Livigno & Cimoncino: Barcollo ma non Mollo

25-02-2005
Competizioni
Il meteo si scaglia contro la SL per 2 week end di seguito compromettendo il Pro Grip Half Pipe e l'Eagles Cross del Cimoncino. Una tempesta di vento a Livigno ed una di neve sull'appennino hanno reso impossibili gli eventi previsti, rinviati entrambi a data da destinarsi. Cmq qualche cosa è stato fatto, sebbene in condizioni disperate...eccovi un doppio report di due gare "tentate" a tutti i costi.

12.13 Febbraio 05 - SL@ Livigno Pro Grip Half Pipe Una Gara con Troppo Vento



La neve scarseggia anche a Livigno. Nonostante questo gli shaper locali, capitanati da Lele Della Fonte e supportati dalla Mottolino (che ha sparato migliaia di mc di neve e messo a disposizione dosi massicce di gatti delle nevi) sono riusciti ad allestire il Pipe giusto in tempo per la gara. Alle ore 15.00 di sabato 12 febbraio, il Super Pipe di Livigno è pronto. Lele si scusa perchè "le pareti vanno bene, sono alte circa 5m, però è un po' corto, arriva appena a 120m" ... viene da ridere visto che abbiamo davanti un pipe a dir poco eccellente e appena finito apposta per il nostro evento. Complimenti e massimo rispetto per gli shaper livignaschi

.

Sabato non sono possibili i training nel pipe e ne approfittiamo per un po' di foto e riprese nel Livigno Park, bellissimo come sempre. Il tempo non aiuta. Nuvole basse e foschia rendono difficiele il lavoro di fotografi ed operatori. Poco male, i jump erano davvero divertenti ed i rail nazi al punto giusto.





Sabato sera party di rito in compagnia di Fargetta di Radio Dee Jay accompagnato dalle splendide ragazze Citroen, rispettivamente testimonial e sponsor del week end. I ricordi sono vaghi e confusi, magliette rosa dappertutto, troppi coca e rum...



Al risveglio dalla delirante nottata apriamo la finestra e scopriamo che di notte a nevicato e si è alzato il vento. Raffiche a 100km/h tengono fermi anche gli impianti dalle 9.00 alle 12.00 lasciando a valle buona parte dei riders. In quota le condizioni sono proibitive.




Poi alla mezza il cielo si apre e lascia sperare, ma il pipe è compromesso e pieno di neve: vani sono i tentativi di ripristinarlo. Dopo i training è evidente per tutti che non c'è niente da fare. Gara rimandata a data da destinarsi e ancora non sappiamo se e quando sarà possibile recuperare il TTR per la Rookie Session dell'Artic Challanger. SL viene abbattuta dai colpi del vento... da Livigno è tutto.

19.20 Febbraio 2005 - Cimoncino Eagles Cross Una gara con Troppa Neve



Sull'Appennino modenese sono abituati alla carenza di neve e gli shaper incaricati del tracciamento (Sliky e Mauro from Palù Park) a quanto pare non sono da meno. Purtroppo le condizioni di innevamento (e di ghiaccio) inducono ad una variazione del tracciato, che si sposta un po' più a valle, si riduce a circa 40sec ma rimane, come da programma, Nazi.



Il tracciato: partenza su discesona, gap, parabolicone sx poi dx, jump da 5m su landing lungo, fun box da 8, 6 paraboliche di seguito e Step Up in chiusura con buco da 8m...per chi non se la sentiva c'era una variante slalom finale. Il tracciato è pronto alle 14.00 di sabato e partono le prove libere con i riders presenti accorsi da Lazio, Trentino, Lombardia, Toscana, Veneto ed Emilia. Il tracciato è nazi, ma scorrevole e divertente. Ottimo lavoro per Sliky e Mauro e per lo staff dell'Eagles che sbadila sempre con piacere.



I reduci del primo giorno si finiscono (nel vero senso della parola) nel rifugio davanti al CEP e poi strisciano a letto per prepararsi al massacro domenicale. Qualche stoico trova anche le energie per andare al raduno dance hall nella vallata di fianco ma i più recuperano le energie per la gara di domenica.



Al mattino del 27 febbraio ci aspetta un'altra sorpresa sgradita: ha nevicato tutta la notte e continua di brutto. All'arrivo dello staff in quota il BX è sotto mezzo metro di neve, il tracciato viene ripristinato ed allestito per quanto possibile. Ma la nevicata è implacabile: viene addiruttura chiusa la strada di accesso agli impianti così chè molti riders rimangono a Fanano, il paese subito a valle.



Come per Livigno l'evento è rinviato a data da destinarsi: metà iscritti non riescono a raggiungere la partenz ed il tracciato è evidentemente compromesso. Per i 30 che hanno raggiunto race office ed i monelli accorsi per le selezioni del Trofeo Topolino 2005 viene cmq fatta la gara con il solo montepremi in materiale che viene declassata da Continental Open a Challanger WSF. Annullati purtroppo anche i best trick: la neve caduta aveva rallentato troppo il tracciato e non si saltava più a sufficienza.



Come BX è stato sicuramente anomalo: neve a tratti fino al ginocchio, visibilità davvero scarsa e totale impossibilità di migliorare le condizioni del tracciato con coloranti (venivano coperti in 2 minuti) o badili. Eppure in diversi continuavano ad arrivare in ritardo e chiedevano di iscriversi cmq alla gara: a nessuno è stata negata la partecipazione. Logicamente qualcuno si è avvelenato per il ritiro del prize money e non sono mancate le polemiche ma alla fine chi è rimasto ed ha gareggiato ha potuto scaricare la propria energia in gara piuttosto che in inutili chiacchere.



In primis Denis Rossi, che da buon campione italiano in carica, dice la sua opinione senza fare troppe polemiche, fa la gara, vince e torna a casa avendo dato la consueta lezione di umiltà e tecnica ai presenti rimasti. Molti non ci avevano mai gareggiato insieme e, a quanto pare, già questo si è dimostrato un incentivo sufficente a partecipare.



Ma torniamo alla gara... Le run di qualifica sono state piuttosto rapide ed in breve si è arrivati alle batterie. La partenza nazi con pendenza elevatassima scoraggiava i meno esperti che venivano liquidati al primo speed check dai tanti veterani presenti: il campione in carica Denis Rossi, LeleX della F2, Daniel Pinter, Luca Massaro ed il freestyle locale Davide Poli che, attirato dai premi best trick, si guadagna una onorevole 5a posizione generale. Fra i giovani si fanno subito notare i fratelli Bazzicchi mentre tra i junior la spunta Riccardo Gheduzzi su tutti.



Premiazioni in rito abbreviato perchè le nevicate ininterrotte stavano congestionado la viabilità e chiudendo le autostrade. 5 minuti al caldo nella baita per raccogliere i premi in materiali tecnici e fuga verso casa. Entro breve verrà comunicata la data per il recupero dell'Eagles Cross e viste le abbondanti nevicate incominciate a preoccuparvi: il nuovo tracciato sarà Nazi sul Serio.



Classifiche SL Eagles Cross 2005

UOMINI
Rank - Bib - NOME E COGNOME
1 14 Denis Rossi
2 16 Pinter Daniel
3 8 Bazzicchi Sebastian
4 1 Luca Massaro
5 4 Davide Poli
6 9 Bazzicchi Alessio
7 45 Palamè Vittorio
8 5 Iannarilli Emanule
9 6 Bertelli Victor
10 2 Bottero Roberto
11 13 Mocellin Fulvio
12 11 Ragaglini Luca
13 10 Mattioli Dario
14 46 Morel Giorgio
15 19 Mariola Andrea
16 54 Rostagno Ruben
17 7 Nuti Simone
18 12 Colombo Stefano
19 17 De Carolis Matteo
20 18 Doninelli Alessandro

DONNE
1a 50 Costagli Alessandra
2a 51 Ilenia Cavallini

JUNIOR
1o 41 Riccardo Gheduzzi (90)
2o 43 Posca Rudy (88)
3o 44 Chiaramonte Nicola (93)
4o 40 Angius Patrizio (88)

Join the League!
www.snowboardleague.com
SL Report Livigno & Cimoncino: Barcollo ma non Mollo
SL Report Livigno & Cimoncino: Barcollo ma non Mollo
31-03-2019

Tricolori assoluti giovanili di...

Competizioni 
Sponsor

 
30-03-2019

Quasi 90 atleti al via nel bordercross CHILDREN e CRITERIUM

Con la gara di SBX é iniziato il weekend delle competizioni...
Competizioni 
28-03-2019

Bagozza e Brutto campioni 2019 banked slalom

Sotto un bellissimo sole primaverile si é svolta oggi, giovedì 28 marzo,...
Competizioni 
27-03-2019

Mirko Felicetti e Jasmin Coratti vincono il gigante parallelo

Seconda giornata di gare dei tricolori assoluti di snowboard 2019....
Competizioni 
25-03-2019

Tricolori snowboard Piancavallo...

Competizioni 
25-02-2019

CAPiTA: le limited edition di Johnny O\'Connor e Mike Rav

Due snowboard firmati CAPiTA, realizzati per celebrare...
Boards