La vera storia del surf

03-12-2009
Didattica
Intorno al 400 aC, i pescatori della Polinesia facevano a gara per evitare di rovesciarsi in onde dal alto dopo una giornata di lavoro.
Troviamo anche navigare nelle canzoni hawaiane partire dal quindicesimo secolo. Surfing "new wave" è nato in Oceania e sviluppato all'inizio di questo secolo, in Australia (Bondi Beach) e gli Stati Uniti da un certo George Freeth (California per piccole onde e l'isola di Hawaii, onde fino a 'a 9 metri).

Il primo club, l'Outrigger Canoe Club, fondato nel Waikiki sull'isola di Hawaii nel 1907, è alla base della crescita del mondo del surf, competizioni sportive e del tempo libero.
Il tre volte campione olimpico di nuoto, Duke Kahanamoku, il 'Duca', è stato uno dei promotori prima di navigazione al mondo all'inizio di questo secolo. I campionati si sono svolti prima surf alle Hawaii nel 1920 (Pacific Coast Surfing Championship a Corona del Mar). Dal 1936, qualche attributo tentativi quasi sempre omesso di pionieri come George Biarrots Hennebute Henry Hiriart o fratelli Villalonga. Nel 1952, Jacky Dacquois Rott assiste News al momento della proiezione di un documento dedicato al surf sulle spiagge di Waikiki. Tornato a casa, fa la prima tavola da surf francese, degna di questo nome. Senza deriva, terribilmente pesante, ma non è mai accadere ad addomesticare. Il primo concorso di navigazione vera risale a circa 1954 il Makaha International Surfing Championship, svoltosi a nord mitico spot-West Shore di Oahu, Makaha. Surfisti della California, l'Australia e il Perù combattuto e poi proclamato il primo campione grandi di quel tempo, George Downing.

La prima apparizione del surf in Europa, ha avuto luogo in Inghilterra nel 1931, proposto da un Staffieri Pepino che sopravvalutata sulle rive di Newquay, in Cornovaglia.
Nel 1959, il primo club surf francese, il Waikiki Surf Club è stato fondato dal miliardario peruviano Carlos Dogny. Il surf è strutturato. I fratelli De Rosnay creare il surf club chic Francia. Jo Moraïz aperto il primo negozio di surf e fondò il Biarritz Surf Club. Nel 1964 la Federazione francese di Surfing è stato creato, presieduta da Guy Petit. Hennebute George, stanco di nuotare tutto il tempo per recuperare la sua tavola inventato molto tempo prima guinzaglio "tutti". Dissuaso dagli scherni dei suoi compagni di scuola, non oserà al fascicolo del brevetto per questa invenzione geniale.

Surfing vince il Landes e la costa Gironda con due posti, Hossegor, soprattutto grazie a Jean-Louis Bianco. All'alba di sinistra degli anni '70, i navigatori stranieri come Nat Young, Wayne Lynch, Mike Tabelling, Gerry Lopez, Jeff Hackman, Valluzi Bruce, Mike Diffenderfer, attratti dalla qualità del break-Spiaggia di Hossegor, il sublime il bar, la maestà del diritto Guéthary darà un impulso decisivo per la navigazione francese. Nel 1977, con il boom di skateboarding, la Federazione francese divenne la Federazione Francese di surf e skate. Rinomata per la qualità delle sue onde, la Francia sarà naturalmente attrarre grandi marche surfwear (Quiksilver Saint-Jean-de-Luz, Hossegor Rip Curl) e di incoraggiare i navigatori di fama stabilirsi sulle sue sponde, come Gary Elkerton in Lacanau Ocean o Tom Curren in Anglet. Nel 1994, la Federazione francese separa la skateboard e prende oggi il nome della Federazione Francese di Equitazione Surf. Circa 200 000 surfisti in Francia.
Duke Paoa Kahanamoku
Duke Paoa Kahanamoku