Sei in: » Monte Amiata

Come arrivarci da:
Appennino Tosco-Emiliano Monte Amiata

Il Monte Amiata, vulcano ormai inattivo, è posto in Toscana tra le province di Grosseto e Siena. Alto 1738 metri, con una croce monumentale in ferro alta 22 metri che ne evidenzia la vetta, l'Amiata è anche un noto comprensorio sciistico del centro Italia, con 25 chilometri di tracciati per lo sci alpino. I suoi impianti di risalita conducono alla sommità da quattro basi diverse: il Prato della Contessa, il Prato delle Macinaie, la Marsiliana e il rifugio Cantore. La zona dell'Amiata offre inoltre diversi luoghi di interesse culturale, come i Castelli Amiatini ed il monastero di San Salvatore.

Piste e impianti
Impianti: 12
Sci alpino: 25 Km di piste
Sci nordico: 12 Km di piste
E' disponibile l'innevamento artificiale


Info

Monte Amiata
 Regione: Toscana
 Provincia: Grosseto
 Altezza: 1385 - 1738
 Valle: Appennino Tosco-Emiliano

 Informazioni turistiche
 APT: 0577/775811
 Web: Disponibile


A proposito di: Grosseto (GR) (Toscana)

Grosseto (77.000 abitanti, fonte: anagrafe di fatto marzo 2006) è una città della Toscana, capoluogo dell'omonima provincia. È il capoluogo situato più a sud tra quelli della Toscana. Vista della citta' (Bonazza Photo Studio)Grosseto attraversa attualmente (2006) una buona fase di crescita, dopo essere stata per anni il fanalino di coda della Regione, la città sembra espandersi ma senza una linea di crescita precisa. Tuttavia, il dato sul numero degli abitanti non deve trarre in inganno, infatti la superficie del comune è estremamente ampia e questo fa sì che molte frazioni e piccoli paesi ricadano sotto l'amministrazione cittadina. Un dato molto più attendibile per la città è sui 60.450 abitanti, mentre altri 17.000 circa si trovano in paesi limitrofi essendo Marina di Grosseto (2.930) e Roselle (2.921) le frazioni più popolose. La città, è posta circa 12 km dal mare (Marina di Grosseto), al centro di una pianura alluvionale denominata Maremma Toscana, risultato delle bonifiche apportate dai Lorena (XVIII - XIX secolo) e dal governo fascista (anni Venti e Trenta). A poca distanza dalla città si trova la località di Roselle, famosa per gli scavi che hanno riportato alla luce resti della civiltà etrusca. Incomplete da tempo rimangono, invece, le terme con acqua sulfurea che scendono da Saturnia e dal Monte Amiata.