Sul lago di notte con il SUP Cade e muore giovane barista

03-07-2015
Viaggi

BARDOLINO (Verona) Un malore improvviso e la caduta in acqua sotto gli occhi del suo istruttore. Avevano trascorso la serata di giovedì insieme sul lago. Poi, dopo cena, la decisione di tornare in acqua con i loro sup (stand up paddle), i surf che si governano in piedi con una pagaia. L’allarme è scattato poco dopo le due di notte di giovedì al largo di Bardolino.

A chiedere i soccorsi è stato l’istruttore che ha visto l’amico cadere dalla tavola. Sul posto vigili del fuoco, guardia costiera e polizia nautica, oltre ai sanitari di Verona Emergenza. Ma non c’è stato nulla da fare per il giovane barman in un noto ristorante sul lago, campano di origine, 37 anni, residente in zona. Alle 2.40 la salma, adagiata sul fondo a una profondità di circa tre metri, è stata recuperata.

Lago di BARDOLINO
Lago di BARDOLINO