Attraversare l’oceano in Sup è la sfida benefica di un sudafricano

31-03-2017
All News

Chris Bertish, 42 anni, sudafricano ha percorso più di 6000 chilometri, dal Marocco ai Caraibi, per raccogliere fondi per i bambini africani.

93 giorni di traversata in solitaria, 6.400 chilometri percorsi e 10 chili persi. Sono i numeri dell’impresa solidale di Chris Bertish, 42 anni, surfista sudafricano che ha attraversato l’Oceano Atlantico in piedi su una tavola da Sup (stand up paddle), una variante del surf.

Chris è partito il 6 dicembre da Agadir, in Marocco, ed è arrivato ad Antigua, nei Caraibi. Ha stabilito un primato mondiale. Ma non ha compiuto l’impresa solo per spirito sportivo. L’obiettivo era raccogliere fondi per i bambini delle aree più povere del Sudafrica.
Nei tre mesi di traversata, grazie a una raccolta online sulle piattaforme Thundafund e Indiegogo, sono stati raccolti circa 400mila euro.

Il denaro è destinato a diverse organizzazioni che operano in Sudafrica (The Lunchbox Fund, Operation Smile South Africa, Signature of Hope), per garantire pasti caldi, interventi chirurgici e istruzione ai bambini.

La sfida personale di Chris era invece di «ridefinire ciò che è possibile, superando i limiti del corpo umano, della mente e dello spirito».

La tavola, costruita appositamente per la missione, è dotata di una piccola cabina, dove Chris ha potuto riposare e conservare acqua, cibo liofilizzato, barrette energetiche e attrezzature (dalla radio al GPS) alimentate da pannelli solari.

Info: http://www.thesupcrossing.com/

Attraversare l’oceano in Sup è la sfida benefica di un sudafricano
Attraversare l’oceano in Sup è la sfida benefica di un sudafricanoVideo