Dakla, paradiso del kitesurf

11-08-2016
Viaggi

Inseguendo “la grande onda” cantava il Piotta, rapper, nella omonima canzone che dà il titolo ad uno dei suoi album e chissà se risuona nelle orecchie degli appassionati surfisti, che vanno alla ricerca del vento giusto e della grande onda. Ed è proprio a loro, agli appassionati di kitesurf, che si rivolge il viaggio a Dakla, nel sud del Marocco, nel deserto del Sahara. Sessioni di kite guidati da istruttori qualificati immersi nella natura incontaminata del deserto, e su cui si infrangono le alte onde dell’oceano.

Dopo un volo non diretto, perché si deve far scalo a Casablanca, ecco Dakla meta ideale per gli sportivi del kitesurf,per le condizioni di vento costante. La città e baia di Dakhla si trova nel Sahara marocchino lungo la costa atlantica. Dakhla fu fondata nel 1884 daglispagnoli alla foce del Rio de Oro e  si chiamava Villa Cisneros, un piccolo porto di pesca in riva a una magnifica laguna dalle acque turchesi.
Il suo territorio incontaminato tra deserto e oceano è di grande bellezza. 600 chilometri di costa selvaggia e incontaminata, accoglie migliaia di uccelli migratori, fra cui delle colonie di fenicotteri rosa e la popolazione di foche monache più grande del mondo. Nelle sue acque nuotano i delfini del genere Sousa. A Punta Sarga, all’estremità meridionale della penisola, si possono osservare. I pochi nomadi che abitano nel deserto del Sahara sfruttano i pascoli  che germogliano nei wadi quando piove e vivono in tende di stoffa bianca come tutti i nomadi figli di nomadi ai confini tra sahara e sahel.
Le temperatura è alta di giorno e molto bassa di notte e caratteristica fondamentale per gli sportivi, la presenza di un vento costante mai al di sotto dei 20 no.
Dakla è una meta cult per surfisti tanto che organizzano proprio qui una tappa dei campionati mondiali di kitesurf, i Pkra world tour.
Per scoprire questo paradiso viaggi nel mese di settembre 2016, dal 17 al 25,: nove giorni di full immersion nel kite, un'esperienza adatta a tutti.
Si surfa nella magnifica laguna del "Rio de Oro", così chiamata perché, secondo un'antica leggenda, al tramonto i pesci dorati venivano in superficie, colorando l'intera distesa d'acqua.
Sono organizzati corsi per principianti e più esperti, al termine del corso viene rilasciata a ogni allievo la certificazione di livello Iko riconosciuta in 41 Paesi del mondo.
Una volta terminate le session in acqua e aver sperimentato i piatti della cucina marocchina e internazionale, si potranno fare escursioni come : le docce di acqua solforosa a 38 gradi delle sorgenti termali, le passeggiate sulle dune bianche in riva al mare che emergono dal deserto e che cambiano forma costantemente per il vento, e i tour nel deserto a bordo di quad o 4x4 ai suggestivi "Bivouacs" nelle tende berbere con cena tradizionale sotto le stelle.
Si dormirà nell’ Hôtel Dakhla Attitude Beach Club (www.dakhla-attitude.ma) che  si trova sullo spot circondato dalle dune. (Per maggiori informazioni si può visitare il sito view link