Windsurf e storia: Lesbo l'isola perfetta

21-05-2015
Viaggi

Mi è sempre piaciuto esplorare, sin da quando ero piccolo, mi ricordo ancora il vagare senza meta per la città con la mia prima bicicletta, ovviamente di nascosto dai miei genitori che mi credevano solo nel quartiere. In realtà ero sempre molto più lontano e nel girovagare alla scoperta di nuovi angoli della città avevo sempre molto bene in testa due pensieri, due emozioni contrapposte, la curiosità di scoprire un pezzettino nuovo di mondo e la paura di allontanarmi troppo. Ecco viaggiare per me è ancora oggi così: la curiosità e la voglia di scoprire contrapposta ai limiti che, ahimè non sono più i miei genitori a impormi, ma i tempi delle ferie e il conto corrente.

 

Limiti

Le ferie Arianna, la mia compagna, ce le ha dal 7 al 15 di Giugno. Possiamo spendere più o meno 900 euro a testa, non le piacciono i posti desertici e non ama volare troppo a lungo. Io fondamentalmente voglio stare una settimana con lei, vorrei fare del buon windsurf, scoprire un posto nuovo, conoscere gente e vedere anche se ci sono delle onde. Ricerca compromesso, possibile? Certo, nel Mediterraneo a giugno pare che statisticamente ci sia abbastanza vento, ma di onde proprio non se ne parla. In Marocco o in Oman Arianna proprio non mi ci viene… idem alle Canarie. Altre mete vicine con vento e onda proprio non mi vengono in mente, così in un grigio pomeriggio di lavoro riguardo le foto di Karpathos, Grecia ; possibile che con tutto il vento che c'è in Grecia d'estate ci siano così poche spiagge conosciute con dei frangenti per fare del windsurf ? Almeno per saltare… D’agosto per il vento sarebbe meglio, ma la data è forzata: giugno, per cui, statistiche o non statistiche, ci provo.

 

Si fa presto a dire Grecia

Oltre a Prasonissi (una delle mete windsurfistiche più famose dell'Egeo) nell'arcipelago Ellenico e dintorni, per i frangenti estivi non ci son praticamente mete note, eppure la prima cosa che ho notato dall'aereo la prima volta che ho sorvolato l'Egeo è la quantità di isole esposte alle meravigliose schiume bianche create dal consistente e impetuoso "Meltemi" estivo, ma dall'aereo si sa tutto è più bello, tutto è possibile e la dimensioni di ciò che si vede dall'alto possono essere falsate.

 

A casa, con Google Map, la ricerca diventa più accurata, comincio dalle isole più grandi e mi accorgo subito di un isola molto nota per il suo nome, ma veramente poco per la sua natura, nonostante sia particolarissima: Lesbo. Si trova a nord est dell'arcipelago Ellenico, molto vicino alla Turchia e la prima cosa che si nota è il suo verde; grande più o meno come otto volte l'isola d'Elba è a tratti anche montuosa, le sue cime arrivano fino quasi ai 1000 metri e su i suoi monti ci sono boschi, torrenti e persino cascate. Famosa come patria della poetessa Saffo è ricca di storia e di cultura e nella zona ovest ha una statistica di vento molto simile a Prasonissi. Ah, dimenticavo, è facilmente raggiungibile in aereo da Roma, per cui i miei criteri di ricerca sembravano quasi tutti soddisfatti.

 

Cerco su Google: "Windsurf Lesbo”

Insieme ad alcuni link porno completamente inutili (anche se interessanti devo dire), scopro che c'è una cittadina, Sigri, all’estremo occidentale dell'isola che sembra sia proprio quello che sto cercando. (foto1)

Sigri è un piccolo paesino con porticciolo al centro di una baia naturale che, essendo protetta a ovest da un isoletta desertica, la rende una rada sicura per barche anche discretamente grandi con più o meno tutti i venti anche se all'imboccatura nord pare che col Meltemi sufficientemente forte, nel canale che la collega al mare aperto, frangano anche delle belle onde; accostando invece la parola "Sigri" a windsurf su google la prima cosa che si scopre è che nella baia esiste una splendida scuola di windsurf e Kite di un simpaticissimo ragazzone austriaco di nome Marcel e di sua moglie Martina, il Sigri Surf Center, appunto.

Ben fornita e ben organizzata, il logo della scuola ha tre icone: in una c'è un simbolo di un windsurf, in un altra di un kite e nella terza c'è un onda stilizzata…. Sono un po' preoccupato per il simbolo del kite, ma piacevolmente impressionato dall'ondina… Comunque il nostro target esplorativo pare individuato. Prenoto i biglietti tramite Expedia quasi due mesi prima: Roma-Atene, Atene-Mitilene e ritorno, date 8-15 Giugno, prezzo finale per due, con assicurazione sulla salute: 516 euro.

 

Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf
Lesbo windsurf