Professione shaper - I Tessuti - Parte 4

22-10-2007
Didattica

Anche per i tessuti faremo delle differenze.  Premettendo che il tessuto è il materiale che , steso sulla tavola ed imbevuto di resina , conferisce "la resistenza generale", possiamo dire che ne esistono tre tipi base:
il vetro, il carbonio, il kevlar. 

Tralasciando per adesso gli ultimi due che sono tessuti particolari, molto costosi e che nel surf da onda non vengono impiegati se non per alcuni lavori di rinforzo come ad esempio: le strisce di carbonio centrali, i rinforzi per le pinne o per la poppa, prenderemo in considerazione il vetro.
Il vetro si divide in diversi tipi (tipo E, tipo S, BILANCIATO, DIAGONALE, etc...) e può essere di varie grammature, tra cui le più usate sono il 6 once (200 grammi) e il 4 once (125 grammi) e a seconda delle stratificazioni che metteremo sulla tavola, questo  darà alla stessa più o meno resistenza.

Il tipo di tessuto più usato è il BILANCIATO, perché offre pari resistenza sia alla trazione orizzontale che verticale conferendo allo stesso un'ottima resistenza alla compressione. Anche il DIAGONALE è molto usato vista la sua facilità di acconsentire le curve dei bordi, ma se non lavorato bene da una mano esperta questo sfilaccerà un pò troppo, creando non pochi problemi nella fase successiva di "cartatura". Questa è a grandi linee quello che riguarda i materiali base di costruzione che ogni persona che si appresti a costruirsi una tavola deve sapere...

..fra poco entreremo nel vivo della questione affrontando il tema: linee d'acqua!

Prosegui con: Parte 5 Le linee d'acqua
Professione shaper - I Tessuti - Parte 4
Professione shaper - I Tessuti  - Parte 4