L’esperienza dei nostri giovani ai mondiali di surf in Giappone

01-10-2017
Competizioni

Si conclude al day 5 di gara l’esperienza azzurra ai 2017 VISSLA ISA World Junior Surfing Championship di Hyuga, Giappone. La spedizione è partita dall’Italia il 20 settembre e per 8 giorni i più promettenti atleti juniores del panorama italiano ce l’hanno messa tutta per portare in alto i nostri colori.


Nella 38esima edizione dei WJSC organizzati dall’Internationatian Surfing Association i nostri Matteo Calatri, Giulio Caruso, Ian Catanzariti, Emma Jacoponi, Giada Legati, Mattia Migliorini, Mauro Pacitto, Onda Pacitto e Edoardo Papa si sono trovati a vivere un’esperienza unica insieme ad altri 300 atleti provenienti da 40 nazioni. Peccato solo per Valeria Peconi che non ha potuto prendere parte alla gara. Questo perchè nonostante il pieno supporto della Federazione nell’ottenere tutta la documentazione necessaria per il cambio di nazionalità e nonostante sia già in possesso del passaporto italiano, le tempistiche previste dal regolamento internazionale ISA in riferimento al quadrienno olimpico non sono state sufficienti a completare tutto l’iter burocratico. Questa per lei è stata comunque una grande esperienza, ha avuto modo di conoscere il Team e di prepararsi mentalmente agli impegni del 2018 che la vedranno gareggiare sotto i colori della nostra bandiera.


“Abbiamo preparato questa trasferta con il chiaro obiettivo di iniziare a ragionare sempre in più in vista dell’appuntamento con le Olimpiadi di Tokyo 2020 – è il commento di Luciano Serafica, presidente della FISW – Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard, che ha aggiunto – Abbiamo convocato un team federale importante per questa spedizione, composto dal nostro Direttore Sportivo Mirco Babini, dal Team Manager Sergio Cantagalli e dai tre coach federali Nicola Bresciani, Valentina Vitale e Lorenzo Castagna. Questo perché il nostro obiettivo è la costruzione di un gruppo di lavoro strutturato e coeso in grado di sviluppare la disciplina del surf italiano nei prossimi tre anni e in quelli successivi”.


Il Presidente, che è voluto essere personalmente presente qui a Hyuga insieme al Segretario Generale Alessandro Vanoi, per supportare il nostro Team ha poi aggiunto: “E’ stata un’esperienza davvero importante e i ragazzi hanno dimostrato di sapersi comportare bene in competizioni internazionali. Abbiamo materiale in mano per poter lavorare, migliorarci e andare a perfezionare un Team molto giovane che verrà ulteriormente arricchito da elementi giovanissimi in grado di fare la differenza nei prossimi anni”.


“Questa esperienza Mondiale è stato il primo passo in avanti nello sviluppo di un Team Juniores in grado di competere con le attuali potenze internazionali del surf – è il commento del Direttore Sportivo Mirco Babini, che ha aggiunto – la Federazione ha creduto fino in fondo in questa spedizione, supportando il Team sotto ogni aspetto. Questo a conferma dell’importanza strategica rivestita dal settore Juniores. Dobbiamo puntare sui giovanissimi e crescerli con una mentalità diversa da quella che hanno avuto fino ad oggi. Abbiamo avuto diversi tipi di feedback, ne faremo tesoro e li utilizzeremo per fare sempre meglio”.
I ragazzi approfitteranno di queste ultime giornate in terra giapponese per fare pratica ed allenarsi con i coach Bresciani, Castagna e Vitale.


Finiti i 2017 VISSLA ISA World Junior Championship per l’Italia del surf sarà subito la volta di un altro evento internazionale: il Campionato Europeo – Eurosurf in programma a Stavanger, in Norvegia, dal 7 al 16 ottobre. Presto verranno comunicati i convocati per questo appuntamento!

L’esperienza dei nostri giovani ai mondiali di surf in Giappone
L’esperienza dei nostri giovani ai mondiali di surf in Giappone