TSUNAMI e come si generano

27-12-2004
Didattica
"Tsunami", forse l’unica parola giapponese utilizzata e introdotta in tutte le lingue del mondo, inglese compreso, identifica un fenomeno tipico e piuttosto frequente del Giappone.
Il termine tsunami viene dato ad un’onda gigantesca di altezza anomala che si abbatte con furia spaventosa seminando morte e distruzione. Per comprendere gli tsunami, occorre prima di tutto distinguerli dalle onde generate dal vento e dalle maree. I venti che soffiano sugli oceani ne increspano la superficie in onde relativamente corte che creano correnti limitate ad uno strato piuttosto sottile tanto che un sommozzatore può agevolmente immergersi ad una profondità sufficiente a trovare le acque calme senza correre alcun rischio.

Tempeste e uragani in oceano aperto possono poi sollevare onde di 30 metri e più, ma anche queste, oltre una certa profondità, non provocano alcun movimento. Le maree, che compiono il giro completo del globo due volte al giorno, producono correnti che raggiungono il fondo marino, così come fanno gli tsunami, i quali però non sono generati dall’attrazione gravitazionale della Luna o del Sole, al massimo possono essere in rari casi provocati dalla rotazione terrestre che causa uno scivolamento delle acque sulla superficie amplificato dalla gran massa d’acqua degli oceani. Solitamente uno tsunami si produce con notevole violenza a seguito di un terremoto sottomarino o da eruzioni vulcaniche, impatti di meteoriti o frane sottomarine. L’evoluzione di uno tsunami avviene in tre stadi: generazione, propagazione ed inondazione.

Un disturbo del fondo marino, come il movimento lungo una faglia, provoca un dislocamento verso l’alto di un certo volume d’acqua. L’onda si propaga in acqua alta con una velocità paragonabile a quella di un aereo di linea; dato però che la sua lunghezza è circa 600 volte l’altezza, la pendenza è quasi impercettibile. L’onda rallenta non appena entra in acque basse, e qualche volta invade la terraferma quasi come farebbe un’alta marea. Altre volte invece, fenomeni di rifrazione e di ravvicinamento delle creste d’onda, ne concentrano l’energia in una mostruosa muraglia d’acqua.

L’energia dell’onda infatti è compressa in un volume più piccolo via via che essa si propaga in acque sempre più basse e, dato che la cresta è costretta a rallentare, viene incalzata da quella successiva. Questo fenomeno ne aumenta sia l’altezza sia la velocità e la potenza mano a mano che la massa d’acqua si avvicina alla costa; da ciò deriva il nome tsunami che significa letteralmente tsunami e cioè "onda di porto". Le coste del Giappone ne sono le maggiori destinatarie, sia per la frequenza dei fenomeni sismici sottomarini che tormentano la zona antistante sia per quella gran massa d’acqua oceanica che non trova alcun ostacolo che ne smorzi la potenza, prima di raggiungere il paese del Sol Levante.

Il 12 luglio 1993 a Okushiri si è abbattuto uno tsunami di particolare violenza con onde altre 30 metri; le vittime in quel disastro sono state 239 e sarebbero state molte di più se non fossero state prese tutte quelle precauzioni che ormai fanno parte del bagaglio della protezione civile giapponese. Questo fenomeno tipicamente giapponese ha sicuramente ispirato il grande Katsushika Hokusai (1760-1849), l’artista giapponese – se non di tutta l’Asia – più conosciuto nel mondo, tanto che proprio una gigantesca onda è diventata simbolo della sua bravura, un’onda con gli artigli, un essere vivente, un mostro d’acqua, assetato di distruzione e morte tutto teso a ghermire le sue vittime.

Le regole di comportamento sotto riportate sono tradotte dal sito del West Coast & Alaska
Tsunami Warning Center: View link

Un forte terremoto avvertito in aree costiere basse e’ un avviso naturale di un possibile immediato pericolo. State calmi e spostatevi rapidamente in zone elevate lontane dalla costa.

Non tutti I forti terremoti provocano tsunami, ma molti lo fanno. Se il terremoto e’ localizzato vicino all’oceano o sul fondo marino, la probabilità di uno tsunami aumenta. Quando venite informati che un terremoto si e’ verificato in una zona costiera o nell’oceano, preparatevi a un’emergenza da tsunami.

Gli tsunami possono verificarsi a qualsiasi ora del giorno e della notte. Essi possono risalire i corsi dei fiumi o dei torrenti che sfociano nell’oceano.

Uno tsunami non e’ costituito da una singola ondata, ma da una serie di ondate. Tenetevi fuori dalle zone pericolose fino a che il segnale di CESSATO ALLARME e’ diffuso dalle autorità competenti.

L’approssimarsi degli tsunami e’ talvolta annunciato da significativi abbassamenti o innalzamenti del livello del mare. Questo e’ un avviso naturale di tsunami e a esso va prestata attenzione.

Un piccolo tsunami su una spiaggia può essere gigantesco a poche miglia di distanza. Non fate sì che le modeste dimensioni di uno vi facciano perdere il riguardo per tutti.

Prima o poi uno tsunami investirà ogni costa del Pacifico. Tutti gli tsunami, come gli uragani, sono potenzialmente pericolosi, anche se essi possono non danneggiare le coste sulle quali si abbattono.

Non scendete mai in spiaggia per osservare uno tsunami! QUANDO VEDETE L’ONDA SIETE TROPPO VICINI PER POTER SCAPPARE. Gli tsunami sono più veloci di quanto possa correre un uomo!

Durante un’emergenza da tsunami, l’ufficio locale di protezione civile, la polizia, i vigili del fuoco e le altre organizzazioni per l’emergenza cercano di salvarvi la vita. Date loro la massima collaborazione.

Case e costruzioni situate in aree costiere basse non sono sicure. NON RIMANETE in tali edifici se c’e’ un avviso di tsunami.

I piani superiori di edifici con molti piani e in cemento armato possono costituire un rifugio se non c’e’ tempo sufficiente per andare in luoghi elevati lontani dalla costa.

Se siete su una barca o su un battello spostatevi verso acque profonde (almeno 100 braccia). Se le condizioni atmosferiche sono molto cattive, può essere meno rischioso lasciare l’imbarcazione attraccata al molo e muoversi a piedi verso aree elevate.

Onde capaci di fare danni e correnti irregolari e imprevedibili possono condizionare le condizioni del porto per un certo tempo dopo l’impatto dello tsunami. Accertatevi della sicurezza del porto prima di farvi ritorno con la vostra imbarcazione.

Rimanete sintonizzati sulle stazioni radio locali, sulla radio della NOAA o sulle stazioni televisive durante un’emergenza da tsunami: I bollettini emanati dalla Protezione Civile possono salvarvi la vita.

TSUNAMI e come si generano
TSUNAMI e come si generano
TSUNAMI e come si generano
TSUNAMI e come si generano
Last news
  • Piu info

    Nesos king of grommets, waiting period sino al 15 settembre

    14-08-2018 Surf Competizioni
    Si estende la finestra di tempo per la gara di surf juniores in programma alla Marinedda ISOLA ROSSA, 14 AGOSTO 2018 – Il maestrale si è fatto attendere e così il waiting period del Nesos king of grommets si prolunga di un mese. Per la gara di surf juniores, nata nel 2012 e ormai appuntamento fisso nella spiaggia della Marinedda, la finestra di tempo utile si... Vai alla news
  • Piu info

    Leonardo Fioravanti a Marina di Pietrasanta

    07-08-2018 Surf All News
    Per festeggiare i 10 anni di attività del Boardriders una sorpresa gradita per tutti gli appassionati  Il surf shop più cool della versilia si prepara per un compleanno da fuochi d'artificio, venerdì 10 agosto 2018, a partire dalle ore 18:30. Special guest della serata il surfer italiano più amato di tutti i tempi, sicuramente il più forte... Vai alla news
  • Piu info

    Samuel Pupo è il vincitore del Quiksilver Young Guns Surf

    01-08-2018 Surf Competizioni
    Quattro surfer, un format innovativo e onde perfette. L'edizione 2018 del contest creato e organizzato da Quiksilver non poteva che concludersi nel migliore dei modi. Il Young Guns Surf è stato un successone e anche quest’anno ha visto la partecipazione di moltissimi giovani provenienti da tutto il mondo, pronti a conquistare il pubblico e la benevolenza... Vai alla news
  • Piu info

    Aperte le iscrizioni per il Marinedda Bay Open

    01-08-2018 Surf Competizioni
    Il 15 agosto inizia l’attesa per il Marinedda Bay Open, tappa del Circuito Nazionale Shortboard Open della FISW Surfing. In palio 2.000 euro L’onda della Marinedda è pronta a ruggire: aspetta solo il maestrale per crescere, imbestialirsi e infine accogliere i partecipanti della quindicesima edizione del Marinedda Bay Open, la gara italiana più longeva, da sempre la... Vai alla news
  • Piu info

    La Marinedda pronta a ospitare il campionato italiano di surf

    31-07-2018 Surf Competizioni
    L’onda della Marinedda è pronta a ruggire: aspetta solo il maestrale per crescere, imbestialirsi e infine accogliere i partecipanti della quindicesima edizione del Marinedda Bay Open. La gara italiana più longeva, da sempre la più ricca e supportata da Monster Energy, quest’anno è anche tappa ufficiale del campionato italiano di surf della Surfing Fisw, la... Vai alla news
  • Piu info

    Didobeach Surf Contest: tra le onde di Buggerru domina Roberto D’amico

    25-07-2018 Surf Competizioni
    Ventitré partecipanti in gara, onde di un metro, sole e una leggera brezza di maestrale. La gara di surf Didobeach surf contest si è svolta lunedì scorso nelle migliori condizioni e con l’ospite d’eccezione Roberto D’amico, professionista e fuoriclasse originario di Ladispoli che ha conquistato la seconda edizione della competizione. Dietro di lui nella... Vai alla news
  • Piu info

    Quiksilver e ROXY Surf School: aperte le iscrizioni!

    11-07-2018 Surf All News
    Sole, mare, surf  e non solo all'edizione 2018 del Surf Expo. Non perdere l'occasione di partecipare ai corsi gratuiti della Pettirosso Surf School realizzati in collaborazione con Quiksilver e ROXY Dal 20 al 22 luglio gli appassionati di surf avranno la possibilità di partecipare ai corsi organizzati dalla Quiksilver e ROXY Surf... Vai alla news
  • Piu info

    BALI + GILI + LOMBOK

    09-07-2018 Surf Viaggi
    Surf Camp - Tutti i Livelli DATE  : 12/8 - 29/8 POSTI DISPONIBILI : 6 Tour di gruppo con Guida/Istruttore Italiano esplora  le perle indonesiane dell'Oceano Indiano : parte da Bali passando per le isole Gili arriva fino al sud di Lombok . Surf :tra i migliori al mondo , l'Indonesia è conosciuta come una delle migliori mete per onde perfette e per tutti i... Vai alla news
  • Piu info

    ARUGAM BAY | SURF + YOGA con Denise Dellagiacoma

    05-07-2018 Surf Viaggi
    Surf Camp - Tutti i Livelli DATE  : 12/8 - 25/8 POSTI DISPONIBILI : 3 Partenza di Gruppo con Denise Dellagiacoma, yoga teacher e tour guide questa volta nella magnifica località di Arugam Bay in Sri Lanka. In questo periodo dell'anno qui ci sono le onde migliori in Sri Lanka, con il suo famoso spot "il Main" ma con anche tutti gli spot nelle vicinanze.... Vai alla news
  • Piu info

    Online il video del team Quiksilver Italy in Portogallo

    27-06-2018 Surf All News
    Vivi l'esperienza degli atleti italiani e non perderti il filmato girato in alcuni degli spot più famosi del mondo  Sole e divertimento hanno accompagnato i surfer del team Quiksilver Italy, Mattia Migliorini, Michele e Tommaso Scoppa, Edoardo Spadoni, Thomas Alfonso, nella loro avventura a Peniche, uno dei luoghi più apprezzati dagli... Vai alla news
  • Piu info

    Matteo Calatri SUMMER PROGRAM & QUIVER

    27-06-2018 Surf All News
    Nell'ultimo anno il giovane rider sardo Matteo Calatri è cresciuto fisicamente e surfisticamente, dominando la sua categoria nel circuito italiano ed ottenendo sempre migliori piazzamenti nel cicuito europeo guadagnandosi un posto nella heat 4 all'ultima tappa.  La sua estate sarà piena di impegni sportivi, il primo dei quali è stato il raduno con la... Vai alla news
  • Piu info

    Roberto D\'Amico torna ai DEEJAY Xmasters e presenta The Island

    27-06-2018 Surf All News
    L’atleta della Nazionale Italiana di Surf sarà ancora una volta ospite dei DEEJAY Xmasters. Domenica 15 luglio la proiezione di “The Island”, il suo ultimo video vincitore del premio “Best Surf Movie” allo Skate & Surf Film Festival Roberto D’Amico, uno dei volti storici del surf italiano e atleta della Nazionale Italiana sarà ospite della... Vai alla news
  • Piu info

    Quiksilver Young Guns 2018: aperte le votazioni!

    27-06-2018 Surf All News
    Il Quiksilver Young Guns ha ottenuto il successo che molti si aspettavano: in sole due settimane sono stati moltissimi i giovani atleti che si sono candidati per poter partecipare alla finale nel nuovo WSL Surf Ranch Facility di Lemoore, in California.  Dei mille partecipanti i giudici Leonardo Fioravanti e Kanoa Igarashi hanno scelto quattro surfer... Vai alla news
  • Piu info

    CRUISING AROUND BIARRITZ AND SAN SEBASTIÁN

    21-06-2018 Surf All News
    In occasione del Wheels and Waves, Nicola Di Tondo, con la sua incredibile crew capitanata da Andrea Tordi, Presidente del Monkey Surf Riccione, e dal suo pupillo Matteo Fabbri, con a seguito i migliori fotografi e cameraman d'Italia, é stato visto girovagare tra una onda e l'altra delle splendide cittadine di Biarritz e San Sebastian (rispettivamente zona Basca Francese e... Vai alla news
  • Piu info

    Claire Bevilacqua entra nell’Italia Team di Surf

    13-06-2018 Surf All News
    La surfer italo australiana, con alle spalle anni di competizioni nella World Surf League, va a completare il team azzurro in vista delle qualificazioni per le Olimpiadi del 2020. L’Italia del surf compie un altro importantissimo passo verso il percorso che la porterà nel 2019 ad affrontare le qualificazioni per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Claire Bevilacqua, surfer italo... Vai alla news
  • Piu info

    Concluso il Sogno del Surf Bilabong Challenge

    13-06-2018 Surf Competizioni
    A Fregene è andata in scena la seconda tappa del Campionato Italiano Juniores 2018. Concluso il Campionato riservato alla categoria Under 12: Michele Scoppa e Diana Giorgi sono i nuovi Campioni d’Italia La spiaggia e le onde di Fregene (Roma) hanno fatto da cornice quest’oggi al Sogno del Surf Billabong Challenge, seconda tappa del Campionato Italiano Juniores. Oltre 60... Vai alla news
  • Piu info

    Torna il semaforo giallo sul Quiksilver Longboard Classic

    13-06-2018 Surf Competizioni
    WARNING – Semaforo Giallo I tappa Coppa Italia Longboard 2018 FISW Surfing – Quiksilver Longboard Classic Dagli ultimi aggiornamenti meteo si nota un’interessante perturbazione porterebbe le condizioni idonee allo svolgimento della prima tappa di Coppa Italia Longboard per le giornate di sabato 16 o domenica 17 giugno. La situazione metereologica verrà... Vai alla news
  • Piu info

    Nuovo modello Enjoy Twin

    06-06-2018 Surf Boards
    Siamo orgogliosi di presentare ufficialmente Enjoy Twin, il nuovo modello Twin Fin sviluppato dagli shaper di TwinsBros Surfboards che da oggi è disponibile online sul sito internet www.twinsbros.net e nei migliori surf shop in Europa. [Enjoy Twin the Twin fin by TwinsBros] Nonostante che nella gamma Retro di TwinsBros fossero già presenti due twinfin:  il... Vai alla news
  • Piu info

    Semaforo rosso per il Quiksilver Longboard Classic

    06-06-2018 Surf Competizioni
      WARNING – Semaforo rosso  I tappa Coppa Italia Longboard 2018 FISW Surfing – Quiksilver Longboard Classic Dagli ultimi aggiornamenti meteo si nota un’interessante perturbazione porterebbe le condizioni idonee allo svolgimento della prima tappa di Coppa Italia Longboard per la mattinata di sabato 9 giugno 2018. La situazione metereologica verrà... Vai alla news
  • Piu info

    I Paradisi per fare surf

    17-05-2018 Surf All News
    Spiagge ideali per chi è alla ricerca dell’onda perfetta? Ecco una TOP 10 degli spots conosciuti: Peniche, Portogallo La graziosa Peniche sorge lungo uno spettacolare promontorio a picco sul mare e vanta una spiaggia cittadina particolarmente suggestiva, con molte altre di pari o superiore bellezza nei dintorni. E’ situato a nord di Lisbona ed è... Vai alla news

no title...

no date...
no content...