Grande successo per la prima edizione della Noli SUP Race

21-07-2016
Competizioni

Una bella atmosfera di sport, festa e amicizia, sulla spiaggia dei pescatori di Noli per la prima edizione della Noli Sup Race, svoltasi nelle giornate di sabato e domenica 16 e 17 Luglio. Un'atmosfera che ha coinvolto tutti, atleti, organizzatori e pubblico, a dimostrazione del buon esito dell'iniziativa.
Questo il primo bilancio a caldo della manifestazione, organizzata dalla Polisportiva Nolese con l'aiuto di Franz Orsi e Beppe Cuscianna, che si appresta a diventare un appuntamento fisso per i tanti appassionati di stand up paddle in Italia e in Europa. 

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Noli e supportata da numerosi sponsor tra cui Nikon Italia, Red Bull, Starboard e RTA, ha avuto il suo momento magico nella giornata di sabato con la long distance di 15 chilometri valida sia per il campionato italiano che per il circuito europeo EuroTour. Gli atleti, infatti, hanno percorso per due volte la distanza da Noli alla Baia dei Saraceni, in uno scenario mozzafiato che giustifica pienamente la definizione che le è stata attribuita come "la gara più bella in uno degli scenari più belli d'Italia".

Con concorrenti provenienti da Italia, Germania, Francia, Olanda, Repubblica Ceca, Spagna, Lettonia e anche dalle isole caraibiche di Guadalupe & St.Croix, la gara è stata molto combattuta.
Il contingente italiano tuttavia ha venduto cara la pelle con la coppia Leo Nika (Starboard) e Paolo Marconi (RRD) a impostare un ritmo vertiginoso sin dall’inizio staccandosi da tutti tranne il francese Martin Letourneur (Hobie). Il gruppetto rimarrà insieme per la maggior parte del percorso, fino a quando Leo Nika ha trovato il momento per colpire di nuovo lasciando indietro i suoi compagni di tirata sul tratto di upwind.
Alla fine del secondo giro Leo ha esteso il suo vantaggio e ha vinto con un margine confortevole su Paolo Marconi al 2 ° posto. Leo e Paolo concludono quindi per l’ennesima volta quest’anno al primo e secondo posto in un evento EuroTour, posizioni che dimostrano il grande stato di forma di entrambi dentro. Leo è anche l'atleta con più vittorie dell’intero circuito EuroTour 2016. 
Martin Letourneur ha dimostrato di essere molto competitivo per tutta la gara con un buon ritmo nelle sue condizioni preferite, il downwind ma ha ceduto agli attacchi di Paolo sull’ultima sezione di upwind per terminare al 3° posto.
Poco dopo è arrivato un altro francese, Jeremy Teulade (Starboard) che ha dimostrato di essere il più forte degli inseguitori, finendo 4° e dimostrando che la sua vittoria in Belgio qualche settimana prima non è stato un colpo di fortuna. Subito dopo di lui è arrivato Martino Rogai (Jimmy Lewis) che termina al 5° posto con Giordano Capparella (BIC) in sesta posizione. Davide Codotto (3BaySUP) che è stato insieme a questo gruppo nel primo giro, ha ceduto al secondo giro - anche per via di un errore in boa - finendo al settimo posto. In 8° Claudio Nika (Starboard) che sta seguendo rapidamente i passi del fratello. 
Tra le donne la spagnolo Susak Molinero (RRD) conferma il suo sorprendente stato di forma aggiudicandosi la sua terza vittoria EuroTour quest’anno e sconfiggendo il talento francese nascente di Amandine Chazot (Starboard), che ha stabilito un ritmo molto veloce durante il primo giro. Tuttavia la spagnola residente in Italia non si è lasciata intimorire attaccando nella seconda metà del corso per vincere comodamente. Terzo posto per il talento emergente Chiara Nordic (RRD) che ha battuto Erika Barausse (Jimmy Lewis).

Adrenalina al massimo per la gara Sprint di domenica, valida per il campionato della Federazione Italiana Surf. Solo 500 metri, ma a tutto gas, che richiedevano doti tecniche e una grande padronanza del mezzo per riuscire a superare al meglio le boe. Lo svolgimento della gara (che si è giocata a pochi metri dalla battigia) in numerose batterie con l'eliminazione, ad ogni giro, dei tre concorrenti arrivati ultimi, ha tenuto con il fiato sospeso e coinvolto al massimo il pubblico assiepato sulle spiagge vicine.

Nella categoria 12'6"  maschile si è imposto Claudio Nika (Starboard), seguito dal fratello Leonard Nika (Starboard) e da Federico Benettolo (Bic) al terzo posto.
La categoria 14' maschile ha visto sul gradino più alto del podio Martino Rogai (Jimmy Lewis), seguito da Reza Nasiri (Starboard) e da Flavio Vendramin (Jimmy Lewis).
Tra le donne vince Susak Molinero (RRD) con Chiara Nordio (RRD) al secondo posto e Giulia Dal Pont (Starboard) al terzo posto.
Si conclude così la prima fantastica edizione della Noli Sup Race. Due belle giornate all'insegna dello sport, non solo per gli atleti professionisti ma anche per i tanti che hanno deciso di partecipare alle molte attività collaterali, dalle sessioni di Sup Yoga alle gare sulle mega tavole da sei posti ( ma le abbiamo viste anche super affollate da un numero indefinibile di atleti) al primo torneo di Sup Polo mai realizzato in Italia e sponsorizzato da Starboard Italia. 
Grande interesse per il programma Starboard SupKids, presentato in anteprima europea dalla surfista inglese Linzi Hawkin, e ideato per insegnare ai bambini, con le prime nozioni di questo sport, anche qualcosa di molto più importante ed educativo, cioè il rispetto per il mare e l'ambiente, in sostanza i valori dello sport e della sostenibilità. Che è poi il messaggio ultimo che la Noli Sup Race si è prefissata di diffondere, e non solo fra i bambini.
 

Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race
Noli SUP Race