La storia del surf

29-07-2011
Didattica
Non si sa con certezza quando i Polinesiani iniziarono a praticare questo sport, ma alcuni canti Hawaiiani risalenti al quindicesimo secolo trattano di surf e dimostrano che già allora si tenevano perfino delle competizioni, durante le quali si sfidavano Re e capi di alto rango sociale. Le scommesse erano un forte incentivo per la pratica dello sport e quando le onde raggiungevano dimensioni impressionanti le scommesse riguardavano perfino proprietà personali e veniva messo in gioco orgoglio ed onore dei partecipanti.

Il primo Europeo che osservò e descrisse questo sport fu James Cook, che nel dicembre 1777 vide un indigeno di Tahiti farsi trasportare da un’onda su una canoa; nel suo diario di bordo Cook scrisse: "Mentre osservavo quell'indigeno penetrare su una piccola canoa le lunghe onde a largo di Matavai Point, non potevo fare a meno di concludere che quell'uomo provasse la più sublime delle emozioni nel sentirsi trascinare con tale velocità dal mare". L'anno successivo, approdando ad Hawaii, Cook vide finalmente degli uomini scivolare sull'acqua in piedi su lunghissime tavole di Koa lunghe cinque metri e mezzo e pesanti settanta chili.

Gli Ali'i (i Re hawaiiani) sostenevano di essere i più abili e competenti nella pratica del surf, che stabiliva una sorta di privilegio nelle antiche Hawaii perché fortemente riservato a loro. Le persone comuni che surfavano godevano di speciali privilegi nelle cerchie reali e guadagnavano lo status di "capi" in base alla loro abilità e resistenza fisica.

Il surf serviva come addestramento agli Ali’i per mantenere la forma fisica richiesta per la loro posizione sociale. I Re avevano shapers e spiagge personali in cui surfavano soltanto con altri della stessa classe sociale e nessuno osava entrare in acqua con loro.

La costruzione delle tavole veniva sempre accompagnata da una certa cerimonialità: dopo aver scelto l'albero giusto, ad esempio, prima del taglio veniva offerto alla terra un pesce in segno di riconoscimento, quindi il tronco veniva accuratamente liberato dei rami e sagomato con il solo aiuto di strumenti naturali fatti di pietra e ossa. Il tronco veniva successivamente trasportato nel riparo dove venivano custodite le canoe, dove avveniva il vero e proprio lavoro di sagomatura e finitura della tavola. In questa fase venivano usati il corallo che si trovava sulle spiagge ed una pietra ruvida chiamata 'oahi, grazie ai quali le superfici delle tavole venivano perfettamente levigate. La finitura avveniva spalmando la tavola con la stessa sostanza scura con cui venivano laccate le canoe, fatta con la cenere, il succo di una pianta grassa, il succo della parte interna di una radice e il succo dei germogli di banano. Uno strato di olio tratto dalle noci di kukui dava alla fine una perfetta impermeabilità alla tavola.

L’importanza dello spirito del surf subì un certo declino durante il diciannovesimo secolo, in parte perché i missionari cristiani ne scoraggiarono la pratica ritenendolo una distrazione nociva, in parte perchè alle Hawaii nel 1819 - contemporaneamente alla fine del sistema sociale Kapu - venne interrotto il Makahiki, una festa annuale della durata di 3 mesi (da metà ottobre a metà gennaio) dove all'arrivo delle grandi onde invernali gli hawaiiani fermavano ogni lavoro ed altra attività ed iniziavano a vivere un periodo di grande festa con musica, danze, canti e tornei di tutti gli sport hawaiiani incluso il surf. Oggi questa festa viene ricordata con la celebrazione della "settimana Aloha".

Tale declino fu determinato inoltre dalle restrizioni della nuova religione, dalla stessa attrazione degli hawaiiani per le nuove culture con cui entravano in contatto, dal sempre minor tempo libero dovuto ai nuovi sistemi lavorativi, ma soprattutto dall'arrivo, con i colonizzatori, di malattie prima sconosciute sulle isole ed alle quali gli indigeni non erano preparati, che decimarono la popolazione.

Verso la fine del diciannovesimo secolo il surf ebbe una leggera e breve ripresa durante il regno del Re Kalakaua (1874-1891), il quale si battè per recuperare tutto ciò che caratterizzava l'antica cultura hawaiiana, incoraggiandone ogni forma d'espressione quali la danza hula, i canti e tutti gli sport. A questo periodo, precisamente al 1885, risale il "battesimo" del surf sulla costa americana, dove alcuni Hawaiiani che frequentavano una scuola militare a San Mateo, in California, si costruirono delle tavole di sequoia e surfarono le onde alla foce del fiume San Lorenzo davanti ad un pubblico meravigliato ed affascinato dalla loro abilità, che fece scoccare la passione per questo sport anche sul continente.

All’inizio del ventesimo secolo il punto d’incontro per la poca gente che ancora praticava il surf era la zona di Waikiki, sull’isola di Oahu, dove un gruppo di americani aveva fondato l’Outrigger Canoe and Surfing Club ed un gruppo di surfisti Hawaiiani, tra cui Duke Kahanamoku, aveva fondato l’Hui Nalu Surfing Club. Allora l’unico hotel esistente a Waikiki era il Moana Surfrider, immerso nel verde delle palme e dei banani.

Alla fine degli anni venti le Hawaii iniziarono ad essere frequentate dai pochi turisti che potevano permettersi il viaggio. In quel periodo Rabbit Kekay segnò un passo storico per il surf, inventando un nuovo stile chiamato “hot dogging”: dopo aver imparato su pesantissime tavole di legno lunghe cinque metri, iniziò ad usare tavole di koa lunghe poco meno di due metri, simmetriche in nose e tail, con un profondo vee nella parte posteriore. Con quelle si riusciva ad effettuare manovre più strette e si poteva finalmente seguire la parete dell’onda. Osservando il suo stile, il resto dei surfisti imparò ad effettuare il bottom turn e a manovrare più agilmente anche le tavole lunghe.

Negli anni trenta gente proveniente da tutte le parti del mondo si recava a Waikiki, dove i beach boys erano diventati famosi per la pratica del surf, della canoa hawaiiana a bilanciere, e la musica. Fino ad allora, per tanti secoli, gli Hawaiiani avevano conservato il surf per loro stessi e soltanto grazie all’avvento del turismo su quest’isola, il mondo poteva conoscere le meraviglie ed il fascino del surf. Con gli anni quaranta e la seconda guerra mondiale il surf subì un nuovo colpo dolente. Con l'ingresso degli Stati Uniti nella guerra le Hawaii furono sottoposte alla legge marziale e le spiagge hawaiiane furono invase da milizie e disseminate di filo spinato.

Passati questi anni grigi venne l’epoca dorata del surf moderno, che gli americani ricordano come i favolosi anni cinquanta. Grazie alla prosperità del dopoguerra ed al grande passaparola effettuato dai militari che in qualche modo erano passati alle Hawaii, i surfisti invasero onde e spiagge come mai prima. La prima gara internazionale di surf a Makaha, che fu vinta da Rabbit Kekai con una tavola di balsa monopinna fatta da Matt Kivlin, si tenne nel 1956 ed è diventata una tra le manifestazioni internazionali di surf più importanti del mondo. Gran parte dei criteri e delle tecniche di gara del longboard moderno trae origine proprio da questo famoso evento.

L'arte del surf ebbe un fiorente periodo negli anni sessanta, quando furono prodotti decine di film sul surf. Il più famoso fu “The Endless Summer”, che generò e diffuse un’immagine molto positiva di questo sport. Tra gli altri, “Blue Hawaii”, con Elvis Presley, “Ride the Wild Surf”, “The Golden Breed”, “Gidget Goes Hawaiian”, “The Fantastic Plastic Machine”, “For Those Who Think Young”, “Ride The Wild Surf”, “The Big Surf” e molti altri. La popolarità del Surf in questo momento in tutto il mondo era in continua espansione, così come la risonanza che avevano i surf contest. La prima rivista stampata di surf, “Surfing Magazine”, fu fondata proprio nel 1960. Camicette hawaiiane e gruppi musicali surf (come Beach Boys, Surfaris, Ventures, ecc.) erano molto popolari e ad Huntington Beach, California, fu svolto il primo surf contest della storia degli Stati Uniti e finalmente, durante gli anni settanta, il surf veniva considerato oltre che uno sport, uno stile di vita.

Oggi il surf è praticato in oltre 500 paesi del mondo e da persone di ogni età, da uomini e donne. Il surf è lo sport che ha sparso gente nei mari e negli oceani di tutto il mondo durante i secoli perché nessuna sensazione può essere paragonata a quella che si prova scivolando sull’acqua spinti solo dal movimento di una lunga parete liquida.
La storia del surf
La storia del surf
La storia del surf
La storia del surf
Last news
  • Piu info

    Federico Nesti EPIC SESSION IN TUSCANY

    10-12-2017 Surf All News
    FEDERICO NESTI during an epic day in Rosignano Solvay with his Single Fin.  TOSCANA 26/11/2017 Una mareggiata da ricordare. Video: Francesco Ferretti Federico Nesti - EPIC SESSION IN TUSCANY from WATERPROFF IT on... Vai alla news
  • Piu info

    Adaptive Surf: un altro risultato storico per l’Italia

    07-12-2017 Surf Competizioni
    La grande prestazione a La Jolla di Massimiliano Mattei regala al surf italiano un altro importantissimo successo! Ottima prestazione anche di Matteo Fanchini, quinto. Serafica: “Si apre un anno che ci vedrà protagonisti della scena internazionale del surf” La Nazionale Italiana FISW Surfing torna a casa dall’ultimo appuntamento internazionale del 2017 con un altro,... Vai alla news
  • Piu info

    Stephanie Gilmore vince il Maui Women\'s Pro

    07-12-2017 Surf Competizioni
    Si conclude così una stagione ricca di successi per la surfer ROXY Dopo aver iniziato l’anno con la vittoria al ROXY Pro Gold Coast, Stephanie Gilmore ha concluso la stagione 2017, ottenendo per la quarta volta il titolo di campionessa al Maui Women's Pro.  In semifinale Steph si è dovuta guardare le spalle niente meno che dalla... Vai alla news
  • Piu info

    Scegli ora le tue prossime vacanze di surf, scegli Puresurfcamps

    01-12-2017 Surf Viaggi
    Le vacanze invernali stanno per iniziare, tra tutti i nostri Surf Camp e le nostre Surf House sparsi in 13 nazioni nel mondo ti vogliamo presentare alcune destinazioni particolarmente indicate in questo periodo dell'anno. Il Marocco del Sud è una destinazione ideale per noi surfer durante l'autunno e l'inverno europei. Il clima è sempre mite, le mareggiate... Vai alla news
  • Piu info

    Mavericks e Nelscott Reef

    01-12-2017 Surf All News
    E' iniziata la stagione del Big-Wave surf nel nord-est del Pacifico. Un enorme swell ha attivato Mavericks (California) e naturalmente Nelscott Reef  e altri  sono accorsi.  - Il lungo tubo di Kai Lenny (per info surfa con un 9'11 ...) a Nelscott... Vai alla news
  • Piu info

    World League 2017: atto finale, in cinque per il titolo femminile al Maui Pro

    27-11-2017 Surf Competizioni
    La World Surf League 2017 si avvia all’atto conclusivo al Maui Pro dal 25 Novembre al 6 Dicembre alle Hawaii, a Honolua Bay. Sono cinque le atlete ancora in corsa per il titolo, in questo ordine di classifica: Sally Fitzgibbons (AUS), Tyler Wright (AUS), Courtney Conlogue (USA), Carissa Moore (HAW), Stephanie Gilmore (AUS). E’ la prima volta... Vai alla news
  • Piu info

    TOMMASO E MICHELE SCOPPA: HOSSEGOR TRIP

    24-11-2017 Surf Competizioni
    Quiksilver è orgogliosa di presentare il primo video realizzato con i due nuovissimi flow rider del Team Surf Italy, Michele e Tommaso Scoppa. Loro non avevano mai surfato le onde francesi e quale migliore occasione per un video trip ad Hossegor in concomitanza con il Quiksilver Pro France? I fratellini Scoppa ne hanno approfittato! Hanno passato... Vai alla news
  • Piu info

    Tommaso e Michele Scoppa: Hossegor Trip

    24-11-2017 Surf All News
    Online il video realizzato dai fratelli Scoppa ad Hossegor durante il Quiksilver Pro France Quiksilver è orgogliosa di presentare il primo video realizzato con i due nuovissimi flow rider delTeam Surf Italy, Michele e Tommaso Scoppa.  Loro non avevano mai surfato le onde francesi e quale migliore occasione per un video trip ad Hossegor in concomitanza con... Vai alla news
  • Piu info

    Capodanno Surf in Indonesia BALI + GILI + LOMBOK

    24-11-2017 Surf Viaggi
    Date : 27/12 - 7/1 Posti disponibili : 16 Guida Italiana : Emanuele Ramello Tour di gruppo -Questo tour è una delle perle dei nostri viaggi di gruppo. Costantemente assistiti dalla nostra esperta guida Emanuele Ramello , da Bali a Lombok passando dalle Gili, esplorerete questa parte dell'Indonesia tra surf, cultura, natura gastronomia e party. Non manca nulla...just for... Vai alla news
  • Piu info

    MASON HO – SNAPT 3

    23-11-2017 Surf All News
    Oggi vi presentiamo il surfer Spy Mason Ho e la sua video part “Snapt 3”. Mason viene da una famiglia di surfer professionisti e ha il talento nel DNA! La sorella Coco è anche lei una rider Spy e una premiatissima surfer, mentre il padre Michael Ho è un ex surfer premiato alla World Cup. Tornando a parlare di Mason, si dice che... Vai alla news
  • Piu info

    L\'Italia agli ISA World Adaptive Surfing Championship

    17-11-2017 Surf Competizioni
    La FISW Surfing è orgogliosa di presentare il Team selezionato per rappresentare i colori azzurri in occasione dell’ultima kermesse internazionale del 2017: gli ISA World Adaptive Surfing Championship, in programma a La Jolla (California) dal 29 novembre al 3 dicembre 2017. Tra soli 10 giorni, il 27 novembre, partirà la spedizione composta dagli Atleti Fabio Secci,... Vai alla news
  • Piu info

    JACKSON BUNCH: QUANDO L’ETÀ È SOLO UN NUMERO

    16-11-2017 Surf All News
    Provenienza? Maui. Passione? Surf. Età? Tredici anni. Stiamo parlando del surfer Quiksilver Jackson Bunch. Molto giovane, ma con il carattere e la tenacia di un vero campione. Viene dalla seconda isola hawaiana per estensione, un paradiso terrestre e un must per tutti gli appassionati di surf. È il luogo ideale per crescere a contatto con questa disciplina. Siete... Vai alla news
  • Piu info

    IL SURFER MARC LACOMARE È PRONTO A METTERSI IN GIOCO

    09-11-2017 Surf All News
    Marc Lacomare è uno dei rider da tenere d’occhio. Ha 27 anni ed è in gara per il titolo mondiale, l’evento più importante per i surfer. Dietro alle sue ottime performance c’è un duro allenamento. Il rider Quiksilver infatti trascorre l’estate e l’inverno sulle onde e non a divertirsi con gli amici o a riposare un po’.... Vai alla news
  • Piu info

    QUIKSILVER: UNA DOMENICA AD ANSEDONIA

    08-11-2017 Surf All News
    L’autunno entra nel vivo, l’inverno inizia ad affacciarsi e con essi le mareggiate iniziano ad essere sempre più frequenti e consistenti. Come quella di domenica che ha visto i surfer del Team Quiksilver Italy Edoardo Spadoni, Tommaso Scoppa e Michele Scoppa ritrovarsi ad Ansedonia, in Toscana, per una session di surf insieme al... Vai alla news
  • Piu info

    PIÙ SICURI IN ACQUA CON HIGHLINE AIRLIFT VEST

    03-11-2017 Surf Accessori
    Quiksilver non si ferma mai e al centro dei suoi obiettivi c’è la sicurezza dei surfer. Ecco perché il team formato da pro rider ha trascorso gli ultimi due anni  a collaborare con gli ingegneri di Aqua Lung, azienda specializzata nell’attrezzatura subacquea. Il risultato di anni di lavoro e ricerca è il Quiksilver Highline Airlift: una rash... Vai alla news
  • Piu info

    Campionato Italiano Assoluto FISW Surf Games 2017 - Risultati

    31-10-2017 Surf Competizioni
    Nel pomeriggio di ieri, domenica 29 ottobre, si è concluso in Sardegna il Campionato Italiano Assoluto FISW Surf Games 2017. Dopo due giorni di gare appassionanti durante i quali K38 Italia ha organizzato la sicurezza in acqua degli atleti con quattro Aquabike e otto operatori, sono stati decretati i vincitori per le categorie di Sup, Shortboard, Bodyboard e Longboard. Perfette le... Vai alla news
  • Piu info

    QUIKSILVER’S GONE TOMORROW

    30-10-2017 Surf All News
    Carpe Diem!  È questa la filosofia del video “Gone Tomorrow”, l’evento nato per celebrare l’oggi e scrivere il domani. In un’epoca sempre più frenetica, dove tutto cambia velocemente e bisogna rincorrere i secondi che passano sempre più in fretta, si tende a dare sempre meno importanza alle passioni e ai momenti più... Vai alla news
  • Piu info

    FISW Surf Games: ecco i verdetti

    30-10-2017 Surf Competizioni
    Si è appena concluso a Capo Mannu il Campionato Italiano Assoluto FISW Surfing. Angelo Bonomelli e Emily Gussoni sono i Campioni Italiani di Surf! Mattia Maiorca e Francesca Rubegni trionfano nel Longboard. Nel SUP Wave vittoria di Alessandro Onofri e Margherita Boschetti. Infine nel Bodyboard portano a casa l’oro Genesio Ludovisi e Valentina Corbelli Le onde di Capo Mannu hanno... Vai alla news
  • Piu info

    FISW Surf Games Day 1

    28-10-2017 Surf Competizioni
    Conclusa la prima giornata del Campionato Italiano Assoluto di Surf! Arrivano i primi verdetti con i titoli di campione italiano nel Bodyboard maschile e femminile, nel SUP Wave femminie e nel Longboard femminile Arrivano i primi verdetti dai FISW Surf Games! Il Campionato Italiano Assoluto non ha tradito le aspettative ed ha radunato a Capo Mannu i più forti atleti italiani di... Vai alla news
  • Piu info

    Si accende il semaforo verde sui FISW Surf Games

    26-10-2017 Surf Competizioni
    Ci siamo, si accende finalmente il semaforo verde sui FISW Surf Games! Da sabato 28 a lunedì 30 ottobre Capo Mannu ospiterà gli oltre 120 atleti provenienti da ogni parte d’Italia per contendersi il titolo di Campione d’Italia! Quattro le specialità in gara (shortboard, longboard, bodyboard e SUP wave) oltre all’Adaptive Surf che sarà presente per... Vai alla news

no title...

no date...
no content...